sabato 25 ottobre 2014

DAN BUCKLEY: INTERVISTA DEL 17-10-2014! SI PARLA DI SECRET WARS! L'EVENTO DEGLI EVENTI MARVEL!

Albert Ching: On the new "Secret Wars" by Jonathan Hickman and Esad Ribic, announced offsite at the Avengers S.T.A.T.I.O.N. exhibit in Times Square by Marvel President & Publisher of print, TV and digital, Dan Buckley [Traduzione: per quanto riguarda le nuove Guerre Segrete di Jonathan Hickman e Esad Ribic annunciate alla Stazione dei Vendicatori esibita a Times Square dal presidente della Marvel e editore della divisione stampa, televisione e del settore digitale, il famoso Dan Buckley riferisce quanto segue]
 
Dan Buckey: What we're doing is we're revisiting the title. This is an original story. It's a story that's been in formation for four to five years. The early ideas of Jonathan were brought to us prior to him coming on "Avengers," and when he took on "Avengers," we all knew he was building to this moment. So this is something that we've been planning for a while. The fact that we got to the Avengers S.T.A.T.I.O.N. event and Dan was able to announce it without it already having been announced elsewhere was an amazing feat. This is a huge story. It's a universe-spanning event. It's big enough that every time we've planned another event for the last several years, from "Original Sin" to the current "AXIS," we've had to consider how this might affect "Secret Wars." So this is a big one. We're in the midst of celebrating our 75th anniversary. Without any hyperbole, we look at "Secret Wars" as setting up the next 75 years of publishing. We're in a very interesting, exciting and vibrant period right now. We have a female Thor, we have an African-American Captain America, we have more titles driven by female characters than we've ever had. We've had the emergence of the Guardians of the Galaxy as a global phenomenon, and they were successful in print even prior to that. So we're in a period right now where I think the public is very receptive to change, and they're hungry for new things. We're not afraid to break some eggs to make some omelets. [Traduzione: Quello che stiamo facendo è realizzare una rivisitazione di questo storico evento. Quello che abbiamo in mente di produrre è una storia originale in gestazione da quattro-cinque anni. Le prime idee ci sono state suggerite da Jonathan Hickman prima che si occupasse dei Vendicatori e quando ne assunse la guida sapevamo tutti che, prima o poi, avrebbe trasformato quelle idee in una saga straordinaria. Quindi, si tratta di qualcosa che stiamo progettando da un po'. Il fatto che ne abbiamo parlato all'evento alla stazione dei Vendicatori, consentendo a Dan di parlarne con il pubblico è stato qualcosa di eccezionale. Si tratta di una storia importantissima. Un evento che coinvolgerà tutto l'universo Marvel. Un evento così importante che quando abbiamo programmato gli eventi di questi anni da Original Sin ad Axis, abbiamo dovuto prendere in considerazione gli effetti che queste saghe avrebbero avuto sulle Guerre Segrete. Perciò, siamo in presenza di qualcosa di assolutamente straordinario. Siamo nel bel mezzo dei festeggiamenti del nostro 75esimo anniversario. Senza alcuna iperbole guardiamo alle nuove Guerre Segrete come il ponte di lancio dei nostri prossimi 75 anni di pubblicazioni. Abbiamo un Thor femmina, un afro-americano che veste i panni di Capitan America e abbiamo più serie capitanate da personaggi femminili che in passato. Abbiamo assistito all'esplosione dei Guardiani della Galassia come fenomeno globale, benché fossero già stati lanciati anni prima. Siamo, dunque, in un periodo in cui il pubblico dei lettori si dimostra molto ricettivo ai cambiamenti. I lettori hanno fame di cose nuove. Non abbiamo paura di rompere alcune uova per fare delle buone omelette per deliziare i palati più fini dei lettori].

Albert Ching: On the scale of Secret Wars, which has been revealed to draw in practically every aspect of Marvel, including the alternate universe characters like Miles Morales of the Ultimate Universe [Traduzione: in Secret Wars, dove si vedranno tributati tutti gli elementi fondamentali della Marvel, ci sarà spazio anche per Miles Morales dell'Universo Ultimate?]
 
Dan Buckey: The exact duration of the event isn't quite a year. It's several months. It cuts across all titles. There's not a single Marvel title that won't be affected by this event. It's all in. If you've seen the Alex Ross teaser, and you examine it as I'm sure everyone has at this point, you'll see there are a lot of interesting characters in there -- like Miles Morales -- who will play a role in the story. It's going to get people talking, gossiping, rumoring [about] what's going to go down. We don't think there's any way to predict where we're headed, and what we're prepared to do, and what comes out the other side of this event [Traduzione: L'esatta durata dell'evento non è proprio quella di un anno, ma di parecchi mesi e riguarderà tutti i titoli della nostra casa editrice. Non ci sarà una sola collana Marvel che non sarà attraversata dalle nuove Guerre Segrete. Se avete dato un'occhiata all'immagine di Alex Ross e credo che ognuno di noi a questo punto l'abbia vista, è possibile rendersi conto che ci sono tanti personaggi interessati dall'evento e quindi anche per Miles Morales, che avrà un ruolo nella storia. La gente discute molto di questo argomento, diffondendo voci, pettegolezzi, ecc., ma siamo convinti che non ci sia alcun modo di capire dove siamo diretti e su quello che si vedrà nella saga. Ciò che faremo sarà di attraversare indenni l'evento].

Albert Ching: On the legacy of the original Secret Wars, which ran for 12 issues monthly from 1984 to 1985 and is considered one of the most influential superhero event stories [Traduzione: Cosa ci puoi dire delle Guerre Segrete originali che si dipanarono per dodici numeri mensili tra il 1984 e il 1985, tuttora considerato come uno degli eventi che ha maggiormente influenzato le storie di supereroi?].

Dan Buckley: That's not lost on us. We know that's a seminal event. It's also a really strong title. It's also, first and foremost, very apropos of this story. There will be a lot of fighting. There will be a lot of fighting and fisticuffs in this event. We started there [Traduzione: Per noi si tratta di un evento molto importante, che ha lasciato una traccia indelebile nella nostra memoria. Nelle Guerre Segrete si vedranno cose toste, combattimenti e tante scazzottate. E così che comincerà e coì si concluderà, ma non possiamo dirvi nulla per non rovinarvi la sorpresa].

Albert Ching: On the new "Hawkeye" series announced at NYCC, and Jeff Lemire and Ramón Pérez following the massively critically acclaimed run on the character by Matt Fraction and David Aja [Traduzione: alla Nycc è stato annunciato che la nuova serie regolare di Occhio di Falco sarà realizzata da Jeff Lemire e Ramon Pérez, che cercheranno di replicare il successo ottenuto da Matt Fraction e David Aja].

Dan Buckley: Obviously, I'm extremely proud of "Hawkeye," and what it did; the statement that "Hawkeye" made to the fans. It's an original book, it's two creators who had something to say through this character, and it connected with a lot of fans. Most importantly, when we launched it, we wanted it to be clear that "Hawkeye" was a different type of book. It's huge shoes to fill for any creator. When I myself discussed the possibility with Jeff Lemire, he had to give it some thought, and he only took it because he knew he had something to say; and most importantly, something that was his own. Whoever comes in to do this series, as Jeff and Ramón are going to do, have to be convinced that they have something to say. Something unique to say. That they have a unique chemistry and collaboration. I'm very confident that we're going to have exactly that with this series. The first several scripts are in, and even lifelong curmudgeon Tom Brevoort was blown away, reading the first three in a row. I'm very, very excited by what they're doing. It's a very different story. I think it's going to honor a lot of the tropes that were brought into volume one of "Hawkeye," but it's a wholly original statement. [Traduzione: Ovviamente, sono molto orgoglioso di Occhio di Falco e di ciò che ha ottenuto e soprattutto della risposta dei lettori. Stiamo parlando di una serie originale realizzata da due autori che con questo personaggio hanno avuto qualcosa da dire. Tanti lettori hanno apprezzato. La cosa più importante che volevamo precisare quando abbiamo lanciato questa serie era che questa collana sarebbe stato qualcosa di diverso dalle altre serie. L'occasione per ogni creatore di dare il meglio di se. Quando ho discusso con Jeff Lemire della possibilità di affidargli la serie l'ho scelto perché sapevo che avrebbe avuto qualcosa da dire e soprattutto qualcosa di suo. Chi viene qui per fare una serie come questa e parlo di Jeff e Ramon deve essere consapevole di avere qualcosa da dire. Qualcosa di unico da narrare. Tra di loro esiste un legame unico che darà vita ad una grande collaborazione. Sono molto fiducioso e credo che da questa serie avremo esattamente quello che stiamo cercando. Le sceneggiature dei primi sette episodi sono già pronte e perfino il musone di Tom Brevoort non ha avuto obiezioni da fare dopo avere letto le prime tre. Sono molto, molto eccitato da quello che stanno facendo. Parliamo di una storia totalmente diversa. Non escludo che questi racconti saranno raccolti in volume, ma preferisco essere cauto].

Albert Ching: On the upcoming "Ant-Man" ongoing series, also announced at NYCC, by Nick Spencer and Ramon Rosanas, hitting in the same year as the July 2015-debuting Marvel Studios film starring Paul Rudd [Traduzione: Per quanto riguarda la nuova serie regolare di Ant-Man, anch'essa annunciata alla Nycc da Nick Spencer e Ramon Rosanas, l'esordio ci sarà contemporaneamente all'uscita del film dei Marvel Studios con Paul Rudd].

Dan Buckley: Ant-Man is a fantastic character. Rumor has it that he's going to be in a little indie film coming out soon. He's one of those unique characters, because there's something inherently absurd about him and his name, but he's also amazingly powerful. I've been very impressed by Nick Spencer's work, particularly on "Superior Foes of Spider-Man," where he's found that right balance of humor and drama. I think this is a character that will benefit from those moments of levity. This is going to be a really fun book. It's well-timed with the movie. This is a flawed protagonist who will be doing adventures that are unique to him. Ramon Rosanas is an amazing artist who really caught my eye with "Night of the Living Deadpool," and his attention to detail, his ability to navigate drama and humor, and his ability to create scale in environments is crucial to this book -- because it's so important that the readers know when they're shrinking, and when we enter these interior worlds, when he's interacting with ants, that the art feels alive and vibrant. And that's exactly what he's going to deliver. Mark Brooks is delivering the covers. I think we've got a really great team here. This is an Avenger who is going to introduce himself to a new audience. I know for myself that I have a lot of affection for him -- "little man complex," "size matters," the jokes write themselves -- but at the end of the day, he's a hero, and he's really powerful, and I think we're going to show you exactly how powerful. [Traduzione: Ant-Man è un personaggio fantastico. Si dice anche che sarà protagonista di un film indipendente di prossima uscita. E' uno di quei personaggi unici perché in lui c'è qualcosa di intrinsecamente assurdo come suggerisce il suo nome, ma si tratta anche di un soggetto molto potente. Sono rimasto molto impressionato dal lavoro di Nick Spencer in particolare sui Letali nemici di Superior Spider-Man in cui ha trovato il giusto equilibrio tra umorismo e dramma. Penso che si rivelerà un personaggio che potrà beneficiare di tanti momenti di leggerezza. Per ora si avvia ad essere una serie davvero divertente. E al momento giusto per l'uscita del film. Il protagonista è una persona molto viziata che vivrà avventure davvero uniche. Ramon Rosanas è un artista straordinario che mi ha colpito davvero con Night of the Living Deadpool e la sua attenzione per i dettagli, la sua capacità di navigare tra dramma e umorismo e la sua capacità di creare la giusta miscela di ambienti è fondamentale per questa serie perché è molto importante che i lettori sappiano quando entriamo in una microdimensione e quando entriamo in mondi interiori, quando sta interagendo con le formiche, facendo in modo di far sentire viva e vibrante la sua arte. E questo è esattamente quello che sta per nascere. Mark Brooks sta fornendo le cover. Penso che abbiamo organizzato davvero una grande squadra per questa serie. Un vendicatore che si sta per presentare ad un pubblico nuovo. E siccome nutro molto affetto per lui, che è un piccolo e grande uomo, possiamo dire che le dimensioni contano. Lui è un eroe ed è molto potente. E credo che non abbiamo ancora cominciato a dimostrare quanto sia potente].

Albert Ching: On how books like the freshly announced weekly "Wolverines" series show both that Logan's impact will still be felt post-"Death of Wolverine," and that Marvel is currently very wiling to make changes [Traduzione: Su quali serie sarà mostrato l'impatto della morte di Wolverine, oltre alla serie settimanale Wolerines? Pare che la Marvel sia molto ben disposta verso il cambiamento].

Dan Buckley: Wolverine is dead. We do not have an escape plan. We don't have an exit strategy. A lot of folks complained we were publishing too much Wolverine, we listened. We're looking at an era now where there won't be a Wolverine. There's going to be a Wolverine-sized hole in the Marvel Universe that's going to need to be filled at some point. The initial stages will examine his impact. The impact of his loss on the Marvel Universe, and how the characters feel. Obviously he has deep relationships with a number of people -- he's been an X-Men, he's been an Avenger. It's going to be a very interesting period we enter into. It's a testament to a lot of things right now. We're in an era now where we experimented with Bucky Barnes as Captain America, and readers loved it. We hazarded a guess that people would respond well to the female Thor, but we had no idea they would respond this way. I, as a lifelong fan of Sam Wilson, the Falcon, feel that having him dressed in the red, white and blue and wrestling with what it means to be Captain America is long overdue, and readers are responding as well. To live in a world now where you're seeing one of the most recognizable superheroes and iconic superheroes, Wolverine, just off the board, I think is a testament to our willingness to take chances [Traduzione: Wolverine è morto. Non abbiamo un piano di fuga, una strategia di uscita. Un sacco di gente si lamentava che stavamo pubblicando troppa roba di Wolverine e alla fine l'abbiamo ascoltata. Stiamo descrivendo un'epoca in cui lui non ci sarà più. Nell'universo Marvel si formerà un vuoto e ad un certo punto dovrà essere riempito. La fase iniziale sarà quella di analizzare l'impatto derivante dalla sua dipartita. Le conseguenze si avranno su tutto il Marvel Universe. Avremo modo di vedere come si sentiranno i personaggi. Ovviamente, si tratta di un soggetto che ha avuto rapporti con tantissimi personaggi. E' stato negli X-Men, è stato un Vendicatore. Stiamo davvero entrando in un periodo molto interessante. Tante persone avranno la possibilità di esprimere la loro opinione in merito. Abbiamo già tentato l'esperimento con Bucky Barnes in Capitan America e alla gente è piaciuto. Abbiamo azzardato alla prospettiva che la gente avrebbe reagito bene all'apparizione di un Thor femmina e ci è andata bene. Per tutta la vita sono stato un fan di Sam Wilson e credo che dopo averlo visto vestire i panni di Capitan America, i lettori avranno risposto bene ammirandolo con il classico costume bianco, rosso e blu di Cap. E dal momento che stiamo vivendo un periodo di grandi cambiamenti, la scomparsa di Wolverine è la dimostrazione della nostra passione per il rischio].

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.