domenica 23 novembre 2014

AXEL ALONSO: INTERVISTA DEL 07-11-2014. NOVITA' IN ARRIVO PER FANTASTICI QUATTRO E ALPHA FLIGHT!

Albert Ching: Axel, let's start with the video Marvel released on Thursday, which definitively established that the teasers from the past three-plus weeks are indeed tied to "Secret Wars," and in fact are locations in a new Battleworld. At least part of that was widely speculated, but now it's officially out there. Since every one of those teasers suggests its own story -- there are some new concepts along with tweaked ideas from past events -- where did those ideas come from? Was it a group effort, or all Jonathan Hickman? [Traduzione: Axel cominciamo cominciamo con il video diffuso dalla Marvel giovedì scorso, che ha permesso di capire che i teaser lanciati nelle ultime tre settimane erano collegati a Secret Wars. E infatti, si tratta di una zona ben delineata del Battleworld. Parte di questo sviluppo era stato già ampiamente ipotizzato, ma ora abbiamo la certezza. Dal momento che ognuno di questi teaser suggerisce l'idea di una storia, saranno inseriti concetti nuovi oltre a quelli già visti negli eventi passati a cui questi teaser si riferivano e se si da dove sono tratte queste idee? E' stato un lavoro di gruppo o sono frutto del sacco di Jonathan Hickman?]
 
Axel Alonso: Jonathan conceived of Battleworld, and laid down the geography that was essential to the story he's going to tell in "Secret Wars," but he left lots of real estate wide open for everyone else's imagination to run wild. So each piece of real estate you see in that teaser is its own story, and all those pieces comprise one huge story. With "Secret Wars," we are, to paraphrase the guitarist from "Spinal Tap" [Nigel Tufnel], "turning the amp up to eleven." [Traduzione: Jonathan ha concepito il Battleworld e la geografia essenziale per la storia che racconterà in Secret Wars, ma ha lasciato enormi spazi per gli altri scrittori onde consentire alla loro immaginazione di correre libera. Tutti gli edifici e le costruzioni che si vedono nei teaser sono nati dalla sua fantasia e costituisco i pezzi di una storia più grande. Parafrasando il chitarrista Spinal Ta, con questa saga alzeremo l'amplificatore fino a 11].
 
Albert Ching: To an extent some of this probably goes without saying, but does that mean we'll be seeing a lot of the larger world of this story? Maybe a lot of one-shot spinoffs, ancillary miniseries, that kind of thing? [Traduzione: In una certa qual misura alcuni di questi frammenti di storia avranno uno sviluppo autonomo, contribuendo a disegnare uno scenario più grande. Vedremo forse spin-off, one-shot, miniserie collegate e roba del genere?].
 
Axel Alonso: Yes, each teaser refers to a story that will be told. And none of these stories are, as I said, "What If?" stories or alternate reality stories. They really happen, they happen now, and each of them is going to have an impact on the Marvel Universe going forward. And there's more to come. [Traduzione: Si, ogni teaser si riferisce ad una storia che verrà raccontata e nessuna di queste storie, come ho detto in altre occasioni, sarà un What If, cioè una storia o un racconto di una realtà alternativa. Accadranno davvero e adesso e ognuna di loro avrà un impatto sul futuro del Marvel Universe].
 
Albert Ching: As noted, video establishes that there is a new Battleworld that connects all of these teasers. That struck me, because of course that's the name of the main setting of the original "Secret Wars." This is a new story with presumably a very different set of circumstances, but that certainly hints there are some conceptual similarities between the two -- beyond similar situations and a common name. Are the two stories maybe more connected than people might think? [Traduzione: Come è stato notato, il video mostra che c'è un nuovo Battleworld che collega tutti i teaser che sono stati mostrati in queste ultime settimane. Ciò che mi ha colpito di più è, naturalmente, il nome della saga, Secret Wars, che richiama l'evento del passato. Sicuramente siamo in presenza di una storia nuova, ma allude anche a similitudini con quella delle vecchie Guerre Segrete. E' possibile sostenere che le due storie sono molto più collegate di quanto la gente pensi o sia stato intuito nelle speculazioni dei lettori più attenti?].
 
Axel Alonso: "Secret Wars" isn't the same story as the original "Marvel Super Heroes Secret Wars," but it did find inspiration in certain elements of Marvel's first-ever crossover event. So while there are some similar touch points, "Secret Wars" is an original story, and it's unprecedented in its scope, because it has ramifications across all of our other media platforms. We've never done an event where the all the divisions were in the loop like this; where all were poised to tap into what it does. [Traduzione: Secret Wars non è la stessa storia di quella originale, che si chiamava nel suo nome completo Marvel Super-Heroes Secret Wars. Le vecchie Guerre Segrete hanno funto da ispirazione per alcuni elementi che si vedranno nelle nuove Guerre Segrete. Così, mentre si vedranno alcuni punti di contatto, Secret Wars si porrà come una storia originale e sarà senza precedenti perché denoterà collegamenti con gli altri media. Non abbiamo mai organizzato un evento come questo in cui ogni divisione è stata coinvolta e dove ognuno avrà un compito specifico nell'economia di questo grande crossover].
 

Albert Ching: And that's something of an outgrowth of how long this story has been planned, right? You've had the room to plan in that way, explore the broader possibilities. [Traduzione: Stiamo parlando di una storia i cui elementi essenziali sono stati progettati nel tempo, giusto? Avete pianificato tutto nei minimi particolari per esplorare le possibilità più estreme, è così?].
 
Axel Alonso: Without a doubt. This event has been a living document for some time now. There is still open real estate to be claimed in Battleworld, and any new piece of the puzzle could have a ripple effect on what's already been claimed. So our next Marvel retreat is going to be very interesting. [Traduzione: Senza ombra di dubbio. Questo evento è stato pensato da molto tempo. Nel Battleworld c'è ancora una casella da riempire. Ogni pezzo di questo puzzle potrebbe avere un effetto a catena su quello che finora si è ritenuto essere lo status quo. Così, credo che il nostro prossimo ritiro editoriale sarà molto interessante. Sarà l'occasione per valutare tutte le conseguenze di questo grande evento].
 
Albert Ching: One last thing on this topic: When you put out a teaser that says "Everything Ends," as Marvel did earlier this week, and tease an event that involves a lot of aspects of continuity and different versions of characters, people start to wonder if this is leading to something like a reboot. In this column, there has been at least playful teases that something like that might happen down the line. For a long time at Marvel, the conventional wisdom seemed to be that it wasn't something that needed to happen -- I'm not expecting a definitive reveal or anything like that, but lately you've been making the point that nothing is safe at Marvel right now, so is it possible that philosophies on a reboot have changed somewhat in recent years? [Traduzione: Un'ultima cosa su questo argomento. Quando si inserisce un teaser che dice Tutto finisce come ha fatto la Marvel all'inizio di questa settimana, prendendo in giro un evento che avrà l'effetto di sconvolgere la continuity e le diverse versioni dei personaggi, la gente comincia a chiedersi se tutto ciò non conduca ad una sorta di reboot come quello che hanno organizzato nel 2011 i vostri concorrenti della DC Comics. Fino ad ora non ci sono stati elementi tali da escludere questa possibilità. Per molto tempo alla Marvel è parso che una cosa del genere non avrebbe mai dovuto essere realizzata per motivi di saggezza. Ora non mi aspetto che tu riveli qualcosa di definitivo o di simile, ma ultimamente hai dichiarato che nulla può ritenersi sicuro alla Marvel in questo momento. E' quindi possibile che alla fine delle Guerre Segrete assisteremo ad una sorta di ripartenza di tutto il Marvel Universe?]
 
Axel Alonso: Next question? [Traduzione: Qual è la prossima domanda? E' da notare che in questo caso, l'intervistatore Albert Ching ha messo Alonso con le spalle al muro. Il suo rifiuto di rispondere costituisce la conferma che dopo Secret Wars ci sarà il reboot della Marvel e forse i teaser mostravano quello che sarà il nuovo status quo. Non è da escludere che rivedremo il matrimonio di Peter e Mary Jane reintrodotto nella continuity].
 
Albert Ching: Well, at least I tried. Let's move subjects to "Spider-Verse," which started officially this week. One thing I've heard a lot of times this year, at different Batman 75th Anniversary events, is how malleable Batman is as a character -- he's been so many different things, but there's a central element that remains, and a lot of people can relate to him on a lot of different levels. In a story like this, where we're seeing dozens of different Spider-Man iterations, it feels that Spidey has a similar ability to be adaptable, in a way most other superheroes aren't -- do you see that same quality in the character? [Traduzione: Beh, almeno ci ho provato. Passiamo ora all'evento Spider-Verse, che è iniziato ufficialmente questa settimana. Una cosa che ho sentito quest'anno in occasione del 75esimo anniversario di Batman, è che si tratta di un personaggio malleabile. E' stato tante cose diverse, ma c'è un elemento fondamentale che resta in ogni occasione. Tante persone riescono a relazionarsi con lui pur provenendo da ambienti diversi tra loro. In una storia come questa in cui vediamo decine di diverse iterazioni tra i vari Uomini Ragno, hai avuto la percezione che Spidey possa rivelarsi un personaggio molto più malleabile rispetto ad altri personaggi della Marvel?].
 
Axel Alonso: Without a doubt. Over the decades, fans have embraced Peter Parker, Ben Reilly, Miguel O'Hara, Ultimate Peter Parker, Miles Morales. The Superior Spider-Man was about as dark a reflection as you could do, and fans loved him! [Laughs] Now with "Spider-Verse," we've brought Spider-Woman and Spider-Gwen onto the map, brought back MC2 Spider-Girl, revived Spider-Man Noir and Spider-Man India and there's a ton more coming -- who's to say even more Spiders won't get their own series? The red and blue tights and the spider-sign count for a lot, but what unites all these characters is that they are all relatable. And in an event that includes "every Spider-Man ever," there's bound to be a Spider-Man that everyone can connect with. [Traduzione: Senza ombra di dubbio. Nel corso dei decenni, i lettori hanno sempre abbracciato i vari Parker, Ben Reilly, Miguel O'Hara, e l'Ultimate Peter Parker alias Miles Morales. Quando è arrivato l'Uomo Ragno Superiore, a tutti è apparso come il riflesso oscuro di come poteva essere Spidey e la gente lo ha amato lo stesso. Ora con Spider-Verse abbiamo portato in scena la Donna Ragno e Spider-Gwen, la Spider-Girl del Marvel Comics 2, Spider-Man Noir, Spider-Man India e un'altra tonnellata di versione ragnesche sono in arrivo. Chi può dire che non sia possibile costruire una serie con più di un Uomo Ragno? Il costume rosso e blu e il marchio del ragno contano molto, ma ciò che unisce tutti questi personaggi è che sono tutti facilmente riconoscibili. In un evento che comprende ogni possibile versione dell'Uomo Ragno, si troverà sempre uno Spidey in cui riconoscersi].
 

Albert Ching: And wanted to ask a bit about something out next week; the first issue of "All-New Captain America" with the former Falcon as Captain America. Readers have already gotten hints here and there on what it's going to be like with him in that role, but I know he's one of your favorite characters -- how excited are you for the world to see Sam Wilson as the Captain America? [Traduzione: Volevo parlarti del materiale che vedremo la prossima settimana come il primo numero di All-New Captain America con l'ex-Falcon nel ruolo del Discobolo. I lettori hanno già recepito gli sviluppi della trama che vede questo personaggio nelle vesti della leggenda vivente della II guerra mondiale qua e là, ma so che si tratta del tuo personaggio preferito. Sei eccitato all'idea che Sam Wilson sarà il nuovo Capitan America?].
 
Axel Alonso: I think it's fantastic. Earlier this week, I tweeted a quote from Martin Luther King that encapsulates how I feel when I see Sam in the red, white and blue tights: "We may all have come on different ships, but we're in the same boat now." To me, that quote crystallizes what America's about. I'm a first-generation American -- Mexican/Spanish father, English mother -- and never imagined I would live to see a President who was also mixed race. To see how Sam Wilson, a character I related to more than Captain America himself when was a kid, deals with the responsibility of being a superhero that's clad in red, white and blue is fascinating. There's a weight that comes with that job. We've seen how Steve Rogers carries it. Now we're going to see how Sam Wilson carries it. What will being Captain America mean to him? What will he stand for? [Traduzione: Penso che sia fantastico. All'inizio di questa settimana ho twittato una citazione di Martin Luther King che incapsula come mi sento quando vedo Sam in calzamaglia rossa, bianca e blu: Possiamo essere tutti venuti su navi diverse, ma ora siamo nella stessa barca. Per me quella citazione cristallizza ciò che l'America è. Sono un americano di prima generazione con un padre messicano e una madre inglese non ho mai immaginato che avrei visto un presidente anche lui di razza mista. E' affascinante vedere Sam Wilson, a cui quando era ragazzino è stato raccontato cosa è stato Capitan America, vestire i panni del suo eroe preferito. Un ruolo che implica una grande responsabilità per lui ora. Fino a questo momento, abbiamo visto come Steve Rogers ha portato questo simbolo. Ora vedremo Sam Wilson. Cosa significherà per lui essere Capitan America e cosa farà per esserne degno].

Albert Ching: The "Thor" launch last month proved there was a lot of mainstream interest in a female Thor -- is Marvel expecting a similar reaction when this hits? [Traduzione: Il lancio di Thor il mese scorso dimostra che c'è ancora molto interesse da parte della maggioranza dei lettori verso un personaggio femminile nei panni di Thor. Vi aspettavate una reazione simile?].

Axel Alonso: Yes, [Laughs], I predict there'll be a lot of discussion about this -- inside and outside of comics fandom. Thanks to Marvel Studios, we live in a world where everyone from Brooklyn to Bangladesh knows who Captain America is. When you say "Captain America," everyone has a mind's eye image in their brain, so everyone is going to have a reaction when they see the All-New Captain America. [Traduzione: Si, prevedo che ci saranno molte discussioni su questo tema. Sia dentro che fuori il mondo del fumetto. Grazie ai Marvel Studios viviamo in un mondo in cui tutti, da Brooklyn al Bangladesh sanno chi è Capitan America. Quando menzioniamo questo personaggio ognuno di noi ha una immagine ben definita nella mente e questo comporta che tutti avranno una certa reazione nel caso in cui di Capitan America venisse presentata una versione completamente nuova].

Albert Ching: One more thing this week before we move to reader questions: You were the "Hellblazer" editor for years at Vertigo before moving to Marvel. Have you watched the "Constantine" TV show at all, now that there are couple of episodes out there? [Traduzione: Un'altra cosa è venuta fuori questa settimana. Ne parliamo ora prima di passare alle domande dei lettori. Anni fa eri il supervisore di Hellblazer alla DC/Vertigo prima di trasferirti alla Marvel. Hai avuto occasione di vedere gli episodi trasmessi alla televisione del nuovo serial?].

Axel Alonso: A few weeks ago, Slate magazine asked [former Vertigo Group Editor] Karen Berger the same question, she said that the series put the character in a "place that's Constantine-light," and the Internet lit up with bozos saying very ignorant and disrespectful things about her. On the Internet! [Laughs] Look, without Karen Berger, there wouldn't be a "Constantine" TV show! She pioneered the type of edgy, mature, British-tinged comics that gave birth to "Hellblazer" #1, which she edited. She's one of the most important editors ever to work in comics. If anyone is entitled to have an opinion about the show, it's her. That said [Laughs], I, too, am not the audience for "Constantine." I'm not saying the show is bad, or that it won't find an audience, or that it's bereft of craft -- [pilot director] Neil Marshall directed one of my favorite films, "The Descent." I'm just saying that this version of Constantine is not one I connect with. I edited "Hellbazer" for several years, and to me, John Constantine is as shady and morally complex a character as there exists in fiction, and his story can't be told in anything other than a cable TV-slash-mature audience format. [Traduzione: Poche settimane fa, la rivista Slate ha chiesto a Karen Berger, ex-supervisiore di gruppo della DC/Vertigo, la stessa cosa e questa ha risposto che la serie televisiva ha collocato la giusta luce sul personaggio, mentre il popolo della rete non ha capito, dimostrandosi ignorante ed irrispettoso verso di lei. Beh, internet! Guarda, senza Karen Berger non ci sarebbe stato alcuno show televisivo di Costantine. E' stata lei ad aprire al genere dei fumetti britannici maturi con le sfumature che hanno dato vita ad Hellblazer n. 1, che lei supervisionava. La Berger è una dei supervisori più importanti che abbia mai lavorato nel campo dei fumetti. Se qualcuno ha diritto di avere una opinione sul serial televisivo, questa è lei. Ciò detto, anch'io faccio parte del pubblico non adatto a Costantine. Non sto dicendo che lo show è malvagio o che non è adatto al pubblico o sia privo di mestiere (il regista Neil Marshall ha diretto uno dei miei film preferiti, The Descent). Sto solo dicendo che questa versione di Costantine non è nelle mie corde. Nel corso degli anni, Hellblazer è cambiato molto. E' come un'ombra, moralmente complessa, un personaggio che esiste nella dimensione della narrativa e la sua storia non può essere raccontata in maniera diversa da uno show televisivo come sta avvenendo in questi primi episodi trasmessi].


Albert Ching: Let's wrap the week with a few questions from the CBR Community: macroblaster1999 has taken note on some perceived lower-tier characters getting a spotlight recently at Marvel, and asks, "Are there plans for less-known teams like the Great Lakes Avengers or Alpha Flight?" [Traduzione: Chiudiamo la settimana con qualche domanda dei lettori della nostra community di CBR. Macroblaster1999 ha preso nota di alcuni personaggi minori del cosmo Marvel, che negli ultimi tempi stanno ricevendo molta attenzione. E domanda se ci sono piani per squadre come quelle dei Vendicatori dei Grandi Laghi o Alpha Flight oppure per personaggi che non si vedono da parecchio tempo].

Axel Alonso: I will consult my Magic 8-Ball. Great Lakes Avengers? "Cannot predict now." Alpha Flight? "Signs point to yes." [Traduzione: Consulterò la mia sfera magica. Vendicatori dei Grandi Laghi? Non possiamo fare predizioni al momento. Alpha Flight. Metti una spunta per il si].

Albert Ching: Then we've got solletaire, one of many people with a lot of thoughts about the imminent end of "Fantastic Four": "Now that we know for sure that 'Fantastic Four' is cancelled is there any chance of getting an All-New, All-Different Fantastic four (kind of how the All-New, All-Different X-Men were introduced to revitalize the franchise in the 1970s)? Would you guys even consider ever having a new Fantastic Four with four new characters who are not based out of the Baxter Building and who have little to no ties with Ben, Sue, Reed, or Johnny? Maybe use the opportunity to define what the modern day family is and should be like much like Ben, Sue, Reed, and Johnny defined the family in the 60s?" [Traduzione: Poi abbiamo molte persone che chiedono lumi sulla fine imminente dei Fantastici Quattro. Ora che sappiamo che il Quartetto concluderà la sua corsa editoriale, chiedono se ci sono speranze per vedere una loro serie All-New, All-Different qualcosa (esperimenti che furono fatti nel 1970 per rivitalizzare le serie degli X-Men). Avete mai pensato, ragazzi, di avere un nuovo Quartetto composto da personaggi diversi e che non hanno la loro sede presso il Baxter Building, personaggi che non hanno alcun legame con Ben, Sue, Johnny e Reed? Forse è arrivata l'occasione per definire una famiglia in modo diverso dal modello che ha ispirato il Quartetto negli anni sessanta, un modello di famiglia oggi forse superato?].

Axel Alonso: You're thinking too small, solletaire and looking in the wrong place [Traduzione: State pensando troppo in piccolo e sei venuto nel posto sbagliato per farlo. Nota del traduttore: Dei Fantastici Quattro è stato già detto nelle settimane precedenti].

Albert Ching: We'll end things with the venerable Spidey616, who asks, As fans may have already heard, looks like Dustin Weaver has finally completed the art on the long awaited SHIELD series by him and Jonathan Hickman. Don't know if you can say when you can expect a release date, but is sometime in 2015 a safe bet? [Traduzione: E finiamo questa serie di domande con il venerabile Spidey616, il quale chiede, come i fan hanno già sentito, che Dustin Weaver ha finalmente completato i disegni della tanto attesa serie Shield di Jonathan Hickman. Non so se sia possibile parlare di una data di uscita, ma potrebbe essere il 2015?].

Axel Alonso: 2015 is a safe bet, Spidey616 [Traduzione: il 2015 è una scommessa, Spidey616. Nota del traduttore: forse sarà quasi certamente il 2016].

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.