martedì 2 dicembre 2014

AUREA: DAL 2015 SARA' INTENSIFICATA LA NUOVA PROGRAMMAZIONE DI SKORPIO E LANCIOSTORY!

Editoriale Aurea è una delle pochissime case editrici italiane di fumetti che ha davvero capito le potenzialità insite nello strumento della comunicazione informatica. Il web costituisce un ottimo canale di diffusione di notizie per gli appassionati, che possono sempre essere informati sulle uscite dei loro beniamini. La forma è importante e la comunicazione va curata nei minimi dettagli, per cui, talvolta, stupiscono le manifestazioni di arroganza di alcuni editori e/o autori o addirittura di bullismo che si verificano in rete e che si risolvono sempre in un danno per gli stessi editori. Il lettore, infatti, si sente offeso e smette di comprare le relative pubblicazioni. Editoriale Aurea è l'esempio che tutti gli editori dovrebbero seguire. Una comunicazione perfetta e precisa, corretta e puntuale in ordine alle novità della casa editrice. E non ci stupiamo di questo: Editoriale Aurea è la casa editrice che pubblica uno dei fumetti di maggiore successo degli ultimi trent'anni e più: Dago, lo straordinario personaggio di Robin Wood, a cui abbiamo dedicato una esaustiva recensione storica, critica e argomentativa pubblicata il giorno 29 novembre 2014 e relativa al numero 10 della collana Nuovifumetti. La recensione del numero 11 è in preparazione e sarà a breve pubblicata sul nostro sito. Oggi parliamo delle due riviste settimanali di punta della casa editrice, Lanciostory e Scorpio, che nelle prossime settimane subiranno alcuni cambiamenti. E' lo stesso editore che informa in merito. Ecco il comunicato del 27 novembre: Per quanto riguarda i fumetti da pubblicare su Skorpio e Lanciostory, l’obiettivo è quello che molti lettori si aspettano: puntate più lunghe e riduzione del numero di fumetti. Stiamo andando in quella direzione e già da un po’ pubblichiamo storie in due/tre puntate. Dal 2015 aumenteremo questo tipo di programmazione. Come sempre la nostra attenzione ai vostri suggerimenti è altissima, cosa ne pensate a riguardo? Il punto forte di questi settimanali è sempre stata la presentazione di fumetti di alta qualità provenienti dai floridi mercati franco-belgi e sud-americani. Da qualche tempo, però, i lettori chiedevano di evitare lo spezzettamento delle puntate e l'editore romano ha deciso di accontentarli. In futuro, quindi, ci aspettano puntate più lunghe e un numero inferiore di serie proposte per aumentarne la godibilità e la comprensione degli episodi e nel 2015 si intensificherà ancora di più.
 
 
I lettori sembrano gradire le novità di Skorpio e Lanciostory. Ecco di seguito i commenti pubblicati sulla pagina ufficiale della casa editrice. Nick Leggeri Ottima scelta, anche se non è la lunghezza delle pagine che fa di un fumetto un buon fumetto. Roberto Taddeucci Vi seguo sin dal primo numero di Skorpio. L'idea di proporre puntate piú lunghe mi trova d'accordo, sempre mantenendo il format della rivista-contenitore. Buon lavoro. Erotikashop Quartu Ottimo programma. Io non sono un lettore fisso, però mi è capitato di voler comprare un vostro settimanale ed essere rimasto scoraggiato dal fatto che praticamente sempre ci fossero serie già iniziate da diversi numeri. Vi suggerirei di fare periodicamente dei veri e propri starting point, nei quali un lettore possa trovare tutti primi episodi , magari reclamizzandolo con un certo risalto in copertina. Daniele Valdrighi Sono assolutamente daccordo con la vostra scelta...e volevo sapere se gli integrali bd che avete annunciato sono un progetto alternativo ai fumetti kn demand o se entrambi i progetti verranno portati avanti...ed eventualmente da quando vedremo gli integrali? Carlo Scaricabarozzi Seguo da anni le vostre due pubblicazioni Skorpio e Lanciostory e sono del parere che visto il proliferare di libri a fumetti che contengono interi archi narrativi, oggi sia sempre più necessario ridurre il numero di puntate in cui leggere una storia. Ben venga la vostra proposta. Gim Clark mi spiace per chi non ha buona memoria o non conserva i numeri precedenti, ma io preferisco avere un ventaglio ampio di storie anche se non finiscono subito, inoltre sono un amante delle storie in bianco e nero e il tuttocolore a tutti costi non lo apprezzo. Fabry Leo a proposito, bellissimi i disegni di Tejada! Umberto Giacalone Ottimo cadenza tipo ogni 3 settimane. Alessandro Gigi D'accordo, come avevo proposto. Daniele Valdrighi Sono assolutamente daccordo con la vostra scelta...e volevo sapere se gli integrali bd che avete annunciato sono un progetto alternativo ai fumetti kn demand o se entrambi i progetti verranno portati avanti...ed eventualmente da quando vedremo gli integrali? Mario Rizzo perchè non riprendere le copertine con showgirl...come negli anni 80?
 
Roberto Calderoni Essendo lettore di lunghissima data, sono abituato agli spezzettamenti di piccole dimensioni ed a un discreto numero di fumetti per ogni uscita. Trovo (trovavo) questo modo di proporre i fumetti soddisfacente dato che in uno stesso albo erano presenti diversi generi e quindi sempre quello che più mi piaceva c'era sempre (e potevo saltare senza troppo rammarico le pagine che non gradivo). Non vorrei ora ritrovarmi a sfogliare un albo con poca offerta e quindi saltare o leggere un pò contro voglia gran parte di questo. Gradirei piuttosto un aumento del numero delle pagine centrali (magari riducendo di uno il numero di fumetti contenuti nell'albo o proponendo al suo posto un fumetto autoconclusivo di poche pagine) che invece permetterebbe di ridurre i lunghissimi tempi necessari per completare una raccolta e consentirebbe di avere una maggiore offerta di raccolte. Fabry Leo Sono d'accordissimo! I lettori sembrano, quindi, gradire la nuova impostazione dei settimanali. Ricordiamo che Lanciostory esce in edicola dal 14 aprile 1975 preceduto da un numero 0 promozionale ed ha avuto il merito di presentare in grande stile in Italia i talenti della scuola sud-americana allora quasi sconosciuti come la bellissima serie western Hud Kelly disegnata da Rodolfo Torti, su testi originali di Marco Di Tillo. Ancora ricordiamo, fra gli altri, L'Eternauta, grande opera di fantascienza di Héctor Oesterheld e Francisco Solano López. Skorpio, invece, ha fatto il suo esordio due anni dopo, nel 1977, come serie gemella di Lanciostory prendendo il nome della collana pubblicata in Argentina dal 1974 al 1996 (ottotitolata El mundo de la gran historieta dalla Ediciones Record. Inizialmente venivano presentate solo opere di autori latino-americani e pochi italiani, successivamente c'è stata un'apertura anche al mercato franco-belga. Al suo interno trovano spazio serializzazioni, a partire dal numero 36 del 2004 modificate in una forma diversa (episodi di 20-25 pagine, che consentono una fruizione più rapida delle storie), di storie a fumetti di autori come Robin Wood, Carlos Trillo, Jean van Hamme, Hermann, Domingo Mandrafina, Josè Luis Ortiz, Antonio Segura, Ernesto Garcia Seijas e molti altri. Autori di estrazioni culturali molto differenti tra loro (latino-americana, belga, francese, italiana), che permettono di offrire un'ampia e variegata panoramica ai lettori.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.