sabato 23 maggio 2015

SECRET WARS: LE ULTIMISSIME SULLA SAGA-EVENTO DELLA MARVEL! SI AVVICINA L'ATTESA FINE DEI MUTANTI!!!

La grande divinità Destino crede che i mutanti siano una sventura per il mondo, facendo del suo meglio per impersonare Isaac Perlmutter. Così, in X-Topia con la continuazione della storia dell'X-Tinction Agenda a Genosha, non permetterà che alcun aiuto esterno giunga per contrastare il virus che ha colpito la popolazione. Nei territori delle sentinelle, intanto, si fa convinto sostenitore dei campi di internamento anti-mutanti governativi. Questa settimana abbiamo anche appreso dell'esistenza di fosse di gladiatori di Arcade in Planet Hulk. Proprio il tipico posto utilizzato per mettere tutti i tipi del Battleworld l'uno contro l'altro, tra cui un ricostruito Thunderbolt Ross contro i cittadini del Greenland e circondati da una catena di Marvel Zombie per costringere i vari contendenti a combattere. E i vari baroni? Scott Summers, dopo avere deposto Madylene Pryor, è divenuto barone dell'Inferno, ma Rachel Grey, alias Fenice è baronessa di X-Topia. Intanto, Maestro a Dystopia si è ritrovato con un Groot in un vaso come trofero. James Rhodes è diventato il Thor di Technopolis, dove il posto di barone è occupato da Tony Stark, almeno per ora. Queste sono le novità finora apparse in Secret Wars. Confusione e tanti rivolgimenti che possono essere compresi nella loro pienezza solo da coloro che abitualmente seguono gli albi Marvel. Nel complesso una saga molto simile a Onslaught nello sviluppo e nei contenuti.
 

The great god Doom believes mutants to be a blight on the world, doing his best impersonation of Isaac Perlmutter. So in X-Topia, featuring the continuance of the X-Tinction Agenda storyline in Genosha, he will not allow any outside help to deal with the mutant virus affecting the population. And in the Sentinel Territories, he supports the internment camps of their anti-mutant government. We learnt this week of Arcade’s gladiatorial pits in Planet Hulk. Well, it is used to put all sorts of people across the great Battleworld against each other, including a rebuilt Thunderbolt Ross against the denizens of Greenland, and surrounded by chained up Marvel zombies to keep the players playing. And what about the barons? Well Scott Summers may be baron of Inferno, after deposing Madylene Pryor, but Phoenix, Rachel Grey is baron of X-Topia. While Maestro, barn of Dystopia, has a Groot potted plant as a trophy. James Rhodes is the Thor from Technopolis, with Baron Tony Stark. Baron for now. Many new features, but also a lot of disappointment. Jack Santorum.

2 commenti:

  1. Elminare in un colpo solo i mutanti e i fantastici quattro significa fare in sostanza un altro mondo che non è più quello marvel, ma una specie di Malibu marvellizzata. Ma va bè, si vede che non erano più capaci di fare storie in un mondo in cui ormai si era già detto tutto. Comunque, se non ci sono più i mutanti, Scott e Fenice allora chi sono? Persone con superpoteri e basta, immagino. Vedremo. Grazie della notizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli X-Men sono stati sfruttati in maniera indiscriminata, cioè spremuti come limoni. Ad un certo punto, hanno badato più a vendere che a produrre storie di qualità. Avevano capito che la gente avrebbe comprato un albo solo perché riguardava i mutanti, montando una speculazione, che alla fine ha portato alla distruzione del cosmo-mutante. Bendis era l'ultima speranza, almeno nella visione fantasiosa dell'editor-in-chief ed è stato ugualmente un disastro. Per i Fantastici Quattro il discorso è diverso. La crisi che ha colpito la collana è stata la conseguenza dell'abbandono da parte della casa editrice, tanto che il Quartetto è stato tenuto lontano dai grandi eventi, nei quali hanno recitato un ruolo misero. Al momento, la Marvel si sta concentrando su tre brand, che promettono se non gli stessi incassi mutanti qualcosa di simile. Stiamo parlando di Star Wars (che in Italia potrà attirare qualche amatore, ma in America è vendutissimo), Guardiani della Galassia e Inumani. Questi ultimi saranno i nuovi super-umani della Casa delle Idee per i prossimi dieci anni. E i mutanti? Forse torneranno ogni tanto, ma la gloria di un tempo non esiste più. Non saranno più mutanti e quindi il motivo della loro attenzione svanirà. Non necessariamente svanirà il concetto di razza perseguitata, anche se noi ce lo auguriamo fortemente. Stan Lee, come Kirby, Ditko e gli altri erano tutti ebrei, come lo erano e lo sono i vertici della Marvel Comics attuale (e di allora). Ancora oggi, è uno dei requisiti non ufficialmente richiesti per entrarci. E' possibile, perché il rischio è elevato, che gli Inumani, odiati dall'umanità, siano trasformati nei nuovi uomini X.

      Elimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.