mercoledì 23 settembre 2015

REELICH E DYLAN DOG: LA STRANA COPPIA! POSSIBILE UN CROSSOVER CON DARYL DARK? LETTORI IN DELIRIO!!!

Il successone di Daryl Dark, il nuovo e potente investigatore londinese del soprannaturale da Cagliostro E-press nato dalla fantasia di Claudio Franchino, Piero Viola e Filippo Burighel, non conosce confini. Il suo impatto sul mondo del fumetto e in particolare di quello dylaniato, intendendo con questa espressione quella fetta di lettori che comprano Dylan Dog ogni mese, è stato devastante. L'insoddisfazione per un rilancio piaciuto soltanto ai pochi adoratori del vate, si è rivelata un catalizzatore eccezionale, trasformando un progetto fumettistico in un successe senza precedenti e catapultando la Cagliostro E-Press nell'olimpo dell'editoria nazionale di settore. Tranne i pochi asslicker che nei gruppi di Dylan Dog fanno il bello e cattivo tempo, attaccando e insultando chi osa mettere in discussione il nuovo corso dylaniato, sperando di essere notati dalle case editrici e di vedersi affidati lavori, per il resto è stato un tripudio continuo. Daryl Dark, pescando nelle fonti del genere horror, ha saputo regalare ai tanti lettori infastiditi dalle promesse non mantenute del rilancio ciò che volevano. Storie horror spalmate su trame intelligenti e avventure interessanti. Messi da parte pensionamenti di personaggi illustri, introduzioni di smartphone e di rimpiazzi islamici e di colore, Daryl Dark fa sul serio. Da qualche settimana si parla sempre più insistentemente di un possibile crossover con Dylan Dog e ciò che sembrava uno scherzo o una bufala ideata sui social potrebbe vedere la luce. Qualche giorno fa il disegnatore Nicola Mari, visto di recente sui numeri 337 e 348 di Dylan Dog, ha diffuso una tavola, tratta da un numero futuro della collana dylaniata, dove si vede nientemeno quello che, a tutti gli effetti, sembra Robert R. Reelich!


Come sanno tutti quelli che hanno letto il numero 0 di Daryl Dark, Robert R. Reelich, storico avversario del Nostro, ha fatto la sua fugace apparizione. Reelich è stato ideato sul modello del classico stereotipo dello scrittore fallito che, non riuscendo a sfondare a causa della intrinseca mancanza di qualità delle sue opere, è stato costretto ad aderire ad organizzazioni plutocratico-massoniche che fanno del satanismo la loro religione principale. Un dio oscuro, che domina la loro vita, pubblica e privata, di cui non riescono a liberarsi. Reelich era andato da Daryl Dark per questo motivo. Accusato dell'omicidio della sua ragazza, aveva chiesto aiuto al formidabile detective immortale trisnipote di Sherlock Holmes e al fedele socio, il formidabile Hardo. Non un servo poco utile come Groucho, ma un pari del protagonista. Daryl Dark è stato ispirato graficamente a Joseph Finnies, attore britannico con tutti gli attributi al suo posto. Per tal motivo, Daryl Dark è qualcosa in più di un semplice Indagatore dell'Incubo, dimostrando di avere superato un concetto che nella mente povera di cultura dei fan dylaniati era visto come qualcosa di originale, ma che recentemente molti hanno scoperto essere caratterizzato essenzialmente da citazioni. Reelich era scomparso in quel numero 0, ma recentemente Cagliostro E-Press ha annunciato un suo ritorno. Nel contempo, è arrivata la tavola di Nicola Mari, mostrando quello che sembra essere proprio Reelich, che entra in una stanza e abbraccia Dylan Dog. Proprio lui, il satanista caduto in disgrazia autore del flop più clamoroso di tutti i tempi, John Dioscur! Nel frattempo, il numero 0 di Daryl Dark è diventato, grazie a Reelich, un piccolo oggetto di culto ambito da collezionisti dylaniati.


Sui social network e nei forum è l'argomento del giorno. Cosa è andato a fare Robert R. Reelich da Dylan Dog? Come ha fatto a cavarsela nel numero 0 di Daryl Dark? Vuole mettere nel sacco l'Indagatore dell'Incubo come ha cercato di fare con Daryl? Vorrà forse proporgli un invito ad un party satanista all'ultima moda o associarsi a qualche organizzazione politica della sinistra inglese? Daryl Dark farà bene a guardarsi le spalle! Azrael probabilmente glielo avrà suggerito, ma tanto Daryl è immortale e cosa può fargli Reelich? O forse, più mestamente, Reelich è andato da Dylan Dog per proporgli di fare outing? Uno sviluppo non del tutto improbabile visto che nel numero 342 Dylan ha confessato di non avere amato alcuna donna. Forse non poteva! E' un momentaccio per DyD. Groucho lo ha tradito nel numero 346 e ora è finito sotto il controllo di quelle organizzazioni occulte che lui dice di combattere, ma che già di fatto controllano la sua vita. Se lo chiedono anche gli uomini (!) del mistero, Jenny e Rosencrantz, che dalle colonne del forum di Comicus, hanno parlato in termini poco lusinghieri di Daryl Dark, ma secondo noi per motivi personali visto che nelle loro parole si legge il grido di dolore di chi è rimasto favorevolmente colpito da Daryl e non ha il coraggio di ammetterlo e forse nemmeno di fare outing. Altri si chiedono: Reelich ha problemi di devianza sessuale. Forse così si può spiegare il suo strano rapporto con gli investigatori del soprannaturale. Vorrebbe amarli, ma il sistema non glielo permette. E allora li deve distruggere. Non ne abbiamo la certezza, perché la nostra è una ipotesi basata sulla somiglianza, ma il satanista che abbraccia Dylan Dog nella tavola mariana sembra proprio Reelich! Gabriel Piazza.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.