venerdì 6 novembre 2015

DARYL DARK TRIONFA A LUCCA MA DAL FORUM DI COMICUS ANCORA ATTACCHI! CHI E' DAVVERO L'UTENTE JENNY?

Daryl Dark è il fumetto evento del 2015 avendo superato per attenzione mediatica i più blasonati personaggi di case editrici note come la Panini e la Bonelli. Un risultato grandioso che testimonia l'impegno della Cagliostro E-Press, nonché degli autori impegnati nel fragoroso progetto come Claudio Franchino, Piero Viola, Filippo Burighel e dei disegnatori, tra cui segnaliamo il portentoso Sergio Vanello e Francesco Conte, che abbiamo ammirato sul numero 5. Un successo straordinario grazie ad una intuizione geniale: creare un investigatore del soprannaturale con le caratteristiche originali delle fonti da cui è stato tratto Dylan Dog nel 1986. Mentre quest'ultimo si perso negli ultimi mesi nelle nebbie di un rilancio che si è rivelato molto al di sotto delle aspettative, Daryl Dark è stato come il faro della notte. Il popolo dylaniato si è riunito intorno a lui e lo ha sostenuto con forza. Lo ha abbracciato e portato al successo. A Lucca il primo volume cartaceo in un elegante formato 17x24 si è ben comportato, classificandosi al primo posto dei prodotti più venduti dell'editore laziale. Perfino i più acerrimi asslicker, che nei gruppi social di Dylan Dog cercano di attirare l'attenzione degli editori con micidiali colpi di lingua, si sono dovuti inginocchiare davanti al successo di Daryl Dark, il cui numero 1 è già oggetto di collezionismo! Specie per il nemico storico del protagonista, cioè Robert R. Reelich, lo scrittoro autore di John Dioscur, che rappresenta l'archetipo dello scrittore fallito che per fare carriera è stato costretto ad unirsi ad associazioni occultistico-massoniche, finendo ben presto in un gioco diabolico. Chi ha letto lo storico numero 0 sa di cosa parliamo. Si parla molto di Daryl Dark e poco del suo socio, Hardo. Con una geniale intuizione, gli autori lo hanno elevato rispetto al ruolo di servo che Groucho recita in Dylan Dog. Non un comico fallito, che magari nasconde segreti oscuri, ma che nella maggior parte dei casi strappa qualche sorriso con battute che non fanno ridere. Eppure sul forum di Comicus alcuni utenti si sono scatenati contro Daryl Dark e la Cagliostro E-Press con attacchi precisi e in alcuni casi insulti velati. Lo ha detto Alessandro Bottero in uno storico post sul suo profilo Facebook: si cerca di usare la violenza verbale per mettere fuori gioco editori concorrenti. Si cerca di convincere chi legge le discussioni che il prodotto è di scarsa qualità.
 

Non ci sono riusciti. Daryl a Lucca è andato molto bene, ma ciò non ha impedito agli utenti comicussini di scatenarsi in una selva di pesanti attacchi. Jenny è l'utente del forum di Comicus che si è distinto per gli attacchi più forti. Battute ironiche che malcelavano disprezzo. Non è difficile leggere nei suoi commenti antichi rancori e forse qualche precedente con i membri del team Cagliostro. E' triste quando accadono queste cose. Il forum, da un luogo di discussione civile, viene trasformato in strumento di offesa verso una casa editrice, i personaggi e gli autori impegnati in un progetto. Ancora più triste se dietro questi nick name potrebbero nascondersi collaboratori di case editrici concorrenti, che non volevano che Daryl Dark andasse bene a Lucca. Ma chi è davvero Jenny? E' un uomo o una donna o qualcosa d'altro? Non lo sappiamo. Il nick name sembra femminile ma potrebbe essere riferito ad un nome come Gennaro o magari di qualcuno che preferisce identificarsi per motivi suoi personali con una identità femminile. Non sarebbe la prima volta. Cose del genere accadono nei forum di fumetti. L'anonimato del nick garantisce quella protezione che diversamente cadrebbe se una persona, che preferisce un particolare stile di vita, fosse identificata nella vita reale ed etichettata in una certa categoria sociale. Chi è Jenny? Sulla pagina FB della Cagliostro sono apparsi riferimenti sibillini che lo identificherebbero come il collaboratore di una casa editrice importante. Se fosse così, perché attaccare Daryl Dark? In un post di oggi, scrive Cagliostro: Per chi non lo sapesse, sotto il nick name di Jenny si nasconde un pezzo grosso dell'editoria italiana a fumetti golosissimo di panini che non trova di meglio che occuparsi di noi piccoli cagliostri. La sua scheda del forum fornisce preziosi elementi per capire chi sia. Risulta essere l'utente numero 51 della community! Quindi, uno dei primi. E' iscritto dal 1 luglio 2004 e al suo attivo, mentre scriviamo, ha 20.266 messaggi! Si tratta, dunque, di una persona molto collegata al forum e da una veloce ricerca pare intervenire su tutti i tipi di fumetti. E forse ha ragione Cagliostro quando dice che Jenny è un collaboratore di una nota casa editrice. Oggi abbiamo notato che dopo queste allusioni, alcuni utenti hanno cercato di rafforzare l'idea che si tratti di una donna. Un fatto sospetto, che tradisce forse il contrario.
 
Oggi si è fatto vivo ancora l'admin Rosencrantz, utente numero 23 ed iscritto dal 30 giugno 2004, cioè dal giorno prima di Jenny! Il particolare è importante: tra il 30 giugno e il 1 luglio 2004 si sono iscritti al forum più di venticinque persone. Anche Rosencrantz è un nick dietro il quale si nasconde un collaboratore di una nota casa editrice? Non ci sarebbe da stupirsi visto che è noto che altri utenti e moderatori di Comicus con il tempo sono stati assunti da editori o hanno collaborato con loro a vario titolo. In un post precedente, Rosencrantz aveva paragonato lo stand di Cagliostro a Lucca con un secchio della spazzatura. Un fatto molto grave per il quale non sono ancora arrivate le scuse o quanto meno le dimissioni da admin. Dunque, dietro gli attacchi di alcuni utenti ci sarebbero editori interessati a mettere in difficoltà Cagliostro E-Press con mezzi che hanno poco a che fare con un vero discorso critico? Per rafforzare l'idea che Jenny sia una donna e non un uomo oggi l'admin Rosencrantz ha scritto: Certo che però, Jenny, a furia di mangiare panini sarai diventata una culona. Ne deduciamo che Rosencrantz conosce personalmente Jenny, avendo fatto allusioni alla sua linea. Pronta la risposta di Jenny: A Modena mi scambiano a volte per Angela Merkel ed altre volte per Poldo Sbaffini. A Modena l'unico editore è la Panini! Un sottile scherzo ai suoi danni o una allusione precisa? Rosencrantz ha al suo attivo 8.388.607 messaggi! In dieci anni ha scritto più di otto milioni di messaggi! Contro i 20.266 di Jenny sono una enormità! Tanto tempo dedicato al forum può forse indicare che si tratti di un addetto ai lavori? Un utente normale non starebbe e non avrebbe tanto tempo da dedicare ad un forum fumetti. Un addetto ai lavori, si. Ma chi è Jenny? In un vecchio forum riconducibile a Comicus, ci sono alcuni interventi illuminanti. Il 7 gennaio 2006 scrive un certo Zoltan: Mi sono sbagliato. Penso che Jenny non fosse un uomo come da sempre sospettavo. E Jenny non la prende bene: tu sei un idiota ma non avevo bisogno di alcuna prova. Nel forum grazie anche agli interventi di Jenny, Daryl Dark è sempre ai primi posti delle discussioni. Daryl Dark piace e forse è simpatico a Jenny per il fatto che il personaggio è basato sui tratti somatici di Joseph Finnies, un attore inglese con tutti gli attributi al posto giusto! Chi è allora Jenny? Gunnar Andersen.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.