domenica 1 novembre 2015

RILANCIO DI MARTIN MYSTERE: DA LUCCA NON TRAPELA NULLA! I FAN PREOCCUPATI! QUALE SARA' IL FUTURO?!!!

I ragazzi del gruppo Facebook dedicato al Martin Mysteré della Bonelli ci hanno sperato fino alla fine dell'ultimo giorno. Pensavano che l'annuncio del progetto di rilancio con tutti i particolari, perfino con la descrizione dei dettagli più insignificanti, sarebbe uscito dalla bocca di Alfredo Castelli. Lucca Comics è finita da poche ore. Le luci degli stand si sono spente. Autori e addetti ai lavori sono andati via. Ciascuno con il proprio carico di speranza e con la certezza di avere fatto del proprio meglio, ma la realtà di un mercato in piena crisi e con le vendite in costante calo è difficile da accettare. Ai fan accorsi agli stand bisogna sorridere, dire che va tutto bene, tutto fila liscio come l'olio. Si, accidenti, non andrà sempre male e prima o poi il sole tornerà a splendere. Le vendite torneranno a salire ma per Martin Mysteré è ancora notte e davanti agli occhi c'è il buio. Ci avevano sperato, fino alla fine. Con il cuore e qualcos'altro situato nelle parti più basse. Nelle zone meno nobili. Dal primo all'ultimo giorno. Domani, domani parla Castelli! Martin Mysterè tornerà a splendere! Si, annunceranno un mega-rilancio, di quelli grossi. Quello di Dylan Dog sarà una pallida ombra e i tre milioni di euro stanziati per le prime due stagioni di Orfani saranno misere briciole. E così si sono cullati nel sogno. Per tutti e tre i giorni della fiera. Con gli occhi aperti di giorno, con gli occhi chiusi di notte. Il pensiero fisso nella mente e nel profondo. Con il cuore che batteva più forte che mai. Con la fantasia che correva come un cavallo impazzito nella radura. Interviste, titoloni sui giornali, liti tra fan sui social, risse verbali. Le ultime luci si sono spente. Lucca Comics 2015 è finita e la rabbia ha iniziato lentamente ad occupare quei posti in cui solo poche ore prima non avrebbe mai avuto accesso. Castelli, premiato come Maestro del Fumetto, è stato l'unico a sorridere. Un premio alla carriera, una ricompensa per le emozioni che ha saputo regalare con Martin Mysteré e ora? Quale sarà il futuro della collana mysteriana? I fan sono preoccupati. Si danno coraggio a colpi di frasi fatte. In fondo Martin non ha ancora chiuso. E' sempre lì. Esce ogni due mesi. Ma per quanto? I fan vorrebbero sapere di più di questo rilancio mysterioso.
 

Ci credevano davvero e perché non avrebbero dovuto? Era stato lo stesso Castelli a parlare di un rilancio di Martin Mysteré nei commenti pubblicati in fondo ad un articolo di questo sito dodici mesi fa! Poi qualche mese fa, Castelli ad un sito bosniaco ha parlato di un embargo fino al 2016 e il cuore dei fan si è fatto più piccolo. Va bene, ma a Lucca diranno qualcosa, no? Mica possono cavarsela così a buon mercato! Gli stranieri hanno fatto incetta di premi. Autori pompati sui social network pensavano di fare bottino di premi e riconoscimenti. Se ne sono tornati a casa a mani vuote. La gente non capisce la nostra grandezza. La mente fissa su queste parole come un disco rotto che si ferma allo stesso punto per poi riprendere i giri con un sussulto. Poco più di un bip in mezzo ai sogni. Ad occhi aperti di giorno, ad occhi chiusi di notte. Qualcosa si è saputo, poco ma bisogna accontentarsi. Ci sarà una serie alternativa! Che cosa significa alternativa? Non la scriverà Castelli! No!!! Perché? Tutto rimandato di un anno! Ancora? Un altro anno? Altri dodici mesi in cui dovremo aspettare qualcosa che potrebbe non arrivare mai? E se nel frattempo Martin Mysteré crollasse? Qualcuno si sveglia. E' da due anni che sento dire che il Castelli deve Fare un Annuncio Importante e ogni anno viene rinviato all'anno dopo! A cosa giova rimandare di un anno le notizie? Anche l'anno scorso si disse l'anno prossimo diremo, faremo. Ma basta! Sputate il rospo o non dite più na mazza di niente. Così si gioca con la nostra passione. Va bene, la serie Alternativa non la scrive Castelli, ma la supervisiona! Lo aveva detto ai bosniaci! E non ci accontentiamo? L'annuncio ci sarà alla prossima Lucca Comics, quella del 2016 e noi saremo lì a pendere dalla bocca di Castelli e se dovesse esserci un nuovo rinvio saremo sempre lì, massicci! Anche a costo di comprare dieci copie di ogni numero. Le luci di Lucca Comics si sono spente. Le strade sono deserte. I ristoranti sono pieni di gente allegra. Fingono di ridere. La realtà è fuori e non può entrare. Si beve, si festeggia, si mangia, si sogna, chi ad occhi aperti e chi ad occhi chiusi. Nella mente c'è l'immagine di quello che poteva essere e non è stato. L'immagine di quello che sarà? Kristoffer Barmen.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.