sabato 5 dicembre 2015

AXEL ALONSO: INTERVISTA DEL 17-07-2015! ARRIVA LA NUOVA SERIE DI BLADE E IL PRIMO MEGA-EVENTO DI SW!

CBR: On whether "All-New, All-Different Marvel" is the biggest splash he's made during his tenure as Editor-in-Chief [Il nuovissimo e diversissimo Universo Marvel è stato il punto più alto della gestione dell'ispanico-americano Axel Alonso come redattore-capo della Casa delle Idee].
 
Axel Alonso: As much as I'd like to think it's all about me, it's not. It's about the editorial staff we've got here, which includes all of my great senior editors and Executive Editor Tom Brevoort. I think what's exciting is the diversity of offerings we've got. There will always be room for improvement but the diversity we have now in terms of the titles, the characters, the writers and artists who are working on our books, the sensibilities driving our books. To know that we have launched books like "Ant-Man," "Howard the Duck," "Squirrel Girl" and "Ms. Marvel" to critical and commercial acclaim, it's mind blowing really. It's a fantastic time to be working in comics [Per quanto mi piacerebbe pensare che sia tutto merito mio, non lo è. Esso va ascritto alla redazione che abbiamo, che comprende tutti i miei editori anziani e il redattore esecutivo Tom Brevoort. Penso che ciò che è interessante è la diversità delle offerte che abbiamo proposto. Ci sarà sempre spazio per migliorare, ma la varietà che abbiamo ora in termini di titoli, personaggi, scrittori e artisti che stanno lavorando sui nostri albi, sono la guida della sensibilità che da essi traspare. Sapere che abbiamo lanciato titoli di richiamo come Ant-Man, Howard the Duck, Squirrel Girl e Ms. Marvel che hanno ottenuto successo e critica, ci spinge a fare ancora meglio. E' un momento fantastico per lavorare nei fumetti e promette di esserlo ancora di più].


CBR: On the inviting nature of a new #1, and what that requires of a creative team [Sulla natura invitante di un nuovo numero 1, cosa richiedi ai team creativi?].
 
Axel Alonso: Let's face it: Nothing is as inviting as a #1. The thing is, if you're gonna deliver a comic book to the stands that has a #1 on it, it has to feel like a #1. The creative team needs to lay down in that first issue everything you need to stay on board, the same way that a good pilot would for a TV show. "Why do I want to stay? What is unique about this comic book that I don't find elsewhere?" [Ammettiamolo: Niente è come invitante di un numero 1. Il fatto è che, se hai intenzione di consegnare un fumetto con standard adeguati per una prima uscita, deve essere sentito come un vero numero 1. Il team creativo ha bisogno deve capire che è necessario innanzitutto rimanere a bordo, allo stesso modo di come farebbero in una puntata pilota di uno show alla televisione. Perché voglio continuare? Cos'è che rende unico questo fumetto che non trovo altrove? Cosa devo fare per renderlo irrinunciabile e far si che la gente vi resti incollata?].
 
CBR: On giving lower tier characters a push to turn them into household names [E sulla spinta data ai personaggi di livello inferiore per farli nomi di famiglia?].
 
Axel Alonso: Our catalog rolls deep. "Guardians [of the Galaxy]" certainly proves that. Every character is one great high-concept and creative team away from becoming a hit. As a young boy growing up on comics, I loved some of the more obscure characters -- Luke Cage back when he was Hero for Hire, to Shang-Chi, Master of Kung Fu, Howard the Duck, the Black Panther back in unfortunately-titled "Jungle Tales," there were some fantastic books out there. They all felt different. I think really what you're seeing is a continuation of that tradition now. The public is ready for it. I think the public appetite is broader than we've seen in the past. I attribute some of this to the rise of female readership, a generation of young women who have found different entryways into our world, our culture, into geek culture, specifically the Marvel Universe. I think what you're looking at is a critical mass of good fortune, really, where we're finding a way to launch books like "Howard the Duck" that are not only critically-acclaimed but sell through the roof [Il nostro catalogo guarda nel profondo. I Guardiani [della Galassia] certamente lo dimostrano. Ogni personaggio rappresenta un concetto importante e il team creativo può trasformarlo in una hit. Come un ragazzo cresciuto con i fumetti, ho amato alcuni dei personaggi più oscuri, come Luke Cage quando un eroe in vendita, Shang-Chi, il Maestro del Kung Fu, Howard the Duck, la Pantera Nera nella sfortunata serie dei Racconti della giungla, ma anche ora ci sono stati alcuni titoli fantastici là fuori. Tutti presentano qualcosa di diverso. Penso che quello che stai vedendo è una continuazione di quella tradizione che c'era un tempo. Il pubblico è pronto. Penso che l'appetito sia più ampio di quello che abbiamo visto in passato. Attribuisco alcune di queste conseguenze al fatto dell'ascesa dei lettori di sesso femminile, una generazione di giovani donne che hanno trovato diversi ingressi nel nostro mondo, la nostra cultura, la cultura geek e in particolare l'Universo Marvel dei fumetti. Penso che quello che stai guardando è una massa critica di buona fortuna dove stiamo trovando un modo per lanciare collane come Howard the Duck, che non sono solo è stato acclamato dalla critica, ma sta vendendo anche molto bene e questo è sicuramente un fattore di cui tenere conto quando si deve criticare la nostra linea].
 
CBR: On "Vader Down," the first crossover between Marvel's massively successful "Star Wars" books [Su Vader Down, il primo crossover di Star Wars...].
 
Axel Alonso: After we had seen the initial success of "Star Wars," we had maybe our third or fourth meeting the Lucasfilm story group which involved C.B. Cebulski, Jordan [D.] White, myself, Jason and Kieron, we talked about the future and the idea of doing a soft crossover between the two core titles was really appealing to us. Jason and Kieron get along great, they're great collaborators, and most importantly they had a really great hook for what they wanted to do. So we traveled down to San Francisco, we pitched the Lucasfilm story group, they beat it up a little bit, but they liked the baby and the bathwater -- or let's say it was a big baby and a little bathwater. We came up with a real exciting story. In a room full of "Star Wars" geek, I'm the least "Star Wars" geek, but this actually gave me goosebumps. It's such a fantastic situation to put Darth Vader in that you almost root for him [Dopo che avevamo constatato il successo iniziale di Star Wars, abbiamo tenuto quella che è stata forse la nostra terza o quarta riunione con quelli del gruppo della Lucasfilm per una storia che ha coinvolto CB Cebulski, Jordan [D.] White, me stesso, Jason e Kieron e abbiamo parlato del futuro e dell'idea di fare un crossover morbido tra i due titoli principali si è rivelata davvero interessante per noi. Jason e Kieron vanno molto d'accordo, sono grandi collaboratori e per di più avevano una gran bella idea di quello che volevano fare. Così abbiamo viaggiato fino a San Francisco, abbiamo presentato la storia al gruppo della Lucasfilm. Chi hanno battuto un po' sopra, ma alla fine siamo riusciti a chiudere. Siamo venuti su con una storia emozionante. In una stanza piena di geek di Guerre Stellari, io sono il meno geek, ma questo mi ha fatto venire la pelle d'oca. Metteremo Vader al centro di una grande storia e io tifo per lui. Sono sicuro che faremo grandi cose con questo personaggio].
 
CBR: On Marvel's new "Blade" series, and how Blade may not be the main character [E infine sulla nuova serie di Blade, dove il protagonista è un altro?].
 
Axel Alonso: I'm really excited about this one. I love Blade. Blade has a place in this book, whether it's -- one might assume he plays a mentorship role in this book, one might be wrong. It's a really interesting point of view character, we introduce this fully new character and juxtapose the mundanity of her world, just the normal life of a teenage girl that's rudely interrupted by her learning that she's got a family legacy and how she fits into that; dealing with new threats; learning a skill set; figuring out exactly where this father, this absentee father, fits into her life and whether or not she can reconcile that. There's so much meat on the bone for a really fascinating story and we definitely intend to milk that [Sono davvero entusiasta di questo titolo. Amo Blade. Blade ha un posto in questa serie e anche se non è quello di protagonista, farà un po' da tutore. E' un punto di vista molto interessante di questo personaggio, ne presentiamo uno completamente nuovo, la normale vita di una ragazza adolescente bruscamente interrotta dopo avere appreso dell'eredità di famiglia e del suo modo di conviverci; affrontare le nuove minacce; l'apprendimento di una serie di abilità; capire esattamente dove questo padre, un padre assente, si inserisce nella sua vita e se è possibile riconciliarsi con lui. C'è davvero tanta carne al fuoco e ce la gusteremo tutta]. Traduzione e adattamento di Jack Santorum.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.