giovedì 3 dicembre 2015

RW: CRISI INFINITA! DOPO GLI ADDII DI DANESI, GATTONE E MAZZOTTA, LINEACHIARA RIPRENDERA' NEL 2016!!!

Che cosa sta succedendo alla Rw? Sulle community e nei social se ne parla poco e forse è per tale motivo che la questione è così importante per gli equilibri del sistema fumettistico. Ogni editore controlla una data fetta di mercato e ingolosisce gli altri, i quali non aspettano altro che la caduta del concorrente diretto per impadronirsene. Una fetta del mercato significa una fascia di potenziali lettori che, privati dei loro abituali acquisti fumettistici, dirotteranno le loro intenzioni verso i prodotti dei concorrenti. Esiste davvero la possibilità che a breve termine Rw possa fallire? I presupposti ci sono e li abbiamo esaminati negli articoli che abbiamo dedicato all'argomento in questi mesi. I lettori, stufi di una gestione delle serie DC che ha rivalutato la tanto criticata era della Planeta, non aspettano altro. Vorrebbero che a gestire il tutto fosse la Panini con la sua squadra di editor di provata esperienza. Un fallimento della Rw Edizioni significherebbe l'uscita dal mercato di Pasquale Saviano e del suo team di redattori-forumisti-membri di associazioni culturali non in concorrenza con il loro editore! Il 2015 è stato un anno difficile per la Rw. La prima divisione editoriale a entrare in affanno è stata la più debole. Tra novembre 2014 e marzo 2015 la sezione Goen, che si occupa della pubblicazione dei manga, ha accusato forti ritardi nell'uscita degli albi e marcati rallentamenti nei titoli di punta. L'editore ha giustificato la situazione con una riorganizzazione aziendale senza spiegare cosa intendesse con una tale espressione. Ad aprile 2015 non è uscito alcun titolo e i lettori iniziarono a parlare di fallimento. Speravano che le licenze Goen fossero raccolte dalla Panini o dalla Star Comics. Poi a fine maggio la svolta. La Rw comunica che il Paolo Gattone, tra l'altro fondatore della casa editrice nel marzo 2011 (poi rilevata da Saviano nel giugno dello stesso anno per 9.950,00 euro) non è più parte dell'azienda. Al suo posto Giovanni Santucci con un nuovo team di collaboratori. Che fine avevano fatto i loro predecessori e perché il Gattone è andato via? Qualcosa di grave deve essere accaduto per far scappare coloro che si occupavano dei fumetti nipponici per l'editore arzanese. Ricordiamo che chi collabora con gli editori di fumetti non è legato da un contratto ad essi. Gli editori sfruttano le collaborazioni di esterni limitando la conclusione di contratti a tempo indeterminato con tutto il carico fiscale e previdenziale che ciò comporta. Un collaboratore esterno costa ad una casa editrice molto meno di un dipendente stabile legato da contratto. A questo punto vi starete chiedendo se questi collaboratori esterni vengono pagati e quanto. Il punto è così riservato che nessuno ne parla. Sappiamo, però, che traduttore può arrivare a guadagnare 1-1,5 euro a pagina, ma sono noti i casi di traduttori non pagati dagli editori. Nel 2010 scoppiò un caso che investì la Magic Press. Ce ne siamo occupati qui. Dalla Magic è arrivato nell'ottobre 2012 Alessio Danesi in qualità di direttore editoriale della Rw. Un incarico importante da cui Danesi si è dimesso pochi giorni fa. La sezione Goen ha ripreso la pubblicazione dei manga ma sconta ancora molti ritardi, dovendo recuperare tanti numeri.
 

E ora passiamo alla sezione Lineachiara, la divisione che per Rw si occupava di curare i fumetti internazionali, belgi, francesi, americani in formato bonellide, ecc. A gestire il tutto era fino a pochi giorni fa Andrea Mazzotta. La divisione iniziò in punta di piedi proponendo ottimi titoli, poi ci fu un piccolo boom. L'idea fu di pubblicare acclamati successi del fumetto Usa in formato bonellide e in b/n! Un piccolo boom che ha permesso ai lettori di leggere perle del calibro di Gotham Central, ma anche Fables e altri. Poi il crac. A Lucca Comics 2015 Andrea Mazzotta ha annunciato che avrebbe lasciato la Rw Edizioni! E con lui tutto il suo team! Cosa era successo? Rw non commenta, né chiarisce chi sarà il suo successore. Qualche giorno dopo se ne va anche Danesi, il direttore editoriale. In un post sul suo profilo Facebook scrive che quella non era più la sua battaglia! Una frase forte, ad effetto, che ha fatto pensare a molti che all'interno della Rw non è tutto rose e fiori. Ma perché Mazzotta è andato via? Sta di fatto che da quattro mesi la produzione Lineachiara è ferma. Pochi giorni fa è arrivata la notizia che il nuovo responsabile della sezione sarebbe stato Andrea Rivi, che al suo attivo ha esperienze presso Panini e BD. Non proprio l'ultimo arrivato, ma allora perché la produzione degli albi Lineachiara non è ripresa? Cosa succede? Il primo pensiero corre a difficoltà economiche. Non ci sono fondi per pubblicare nuovi fumetti? Eppure gli albi bonellidi con le serie popolari Usa andavano bene. Oppure non ci sono ancora tanti redattori per ripartire? Servono i traduttori, esperti di fumetti internazionali (difficili da trovare oggi sul mercato) e convincerli a collaborare con una casa editrice che vuole ancora imporre il suo marchio in Italia. Abbiamo provato a chiedere alla stessa Rw Edizioni ponendo la domanda sulla pagina Facebook ufficiale della casa editrice. Quando riprenderà la pubblicazione dei titoli Lineachiara? La risposta di Rw è arrivata subito: Ciao Comix, nel 2016. Gli ultimi dettagli da definire e poi potremo darvi qualche notizia a riguardo. Una risposta breve che fa capire che qualcosa di grave deve essere accaduto se da quattro mesi è tutto fermo e che le pubblicazioni riprenderanno l'anno prossimo ma senza precisare in quale mese con tutto quello che ne consegue come perdita di lettori e visibilità. I dubbi restano. Quale sarà il futuro della Rw Edizioni? Goen è in affanno e Lineachiara è ferma. Resta solo la sezione Lion, che si occupa dei fumetti della DC Comics, ma se anche su questo delicato fronte si fermasse tutto all'improvviso come già successo per Goen e Lineachiara? La risposta della Rw Edizioni da un lato dice che tutto riprenderà tra qualche mese, ma dall'altro parla di dettagli da definire senza precisare. Che tipo di dettagli? Parliamo di accordi di licenza con gli editori stranieri? Un organico ancora tutto da completare dopo l'uscita di scena del team Mazzotta? Al momento, quindi, è tutto fermo. Abbiamo l'impressione che il ruolo di Mazzotta fosse molto importante se, dopo la sua uscita di scena, si è fermato tutto. Ma perché Danesi, Mazzotta e Gattone se ne sono andati? E' questo il mistero. Dimitri Temnov.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.