venerdì 5 febbraio 2016

L'UOMO RAGNO N. 643! MEGA-RECENSIONE! CONTINUA RINNOVARE LE PROMESSE MA AL SOLITO SLOTT DELUDE!!!

Le storie di Spidey quando c'era il matrimonio, prima del 2008, erano un'altra cosa. Quelle scritte da Michael Joseph Straczynski sono in assoluto le migliori. Passata l'euforia per il ritorno del matrimonio tra Peter e Mary Jane, emergono quelli che sono i tratti tipici delle storie di Slott. Trame semplici, lineari, privi di spunti di interesse. Contenuti adatti per un pubblico di bambini. Nel primo episodio, dopo un duro scontro con Venom, Peter ha realizzato che era venuto il momento di appendere il costume di Spidey al chiodo. La cura della famiglia e soprattutto del futuro della figlia Annie, rappresentavano la nuova priorità. Nel frattempo, New York è finita sotto il dominio del Reggente e i cittadini vivono in una sorta di sospensione delle libertà fondamentali, un po' come accade in Italia nel nostro presente. In cambio della loro obbedienza, hanno ricevuto una tecnologia che rende le loro vite più comode. I pochi eroi sopravvissuti vivono nell'ombra. Chiunque manifesti dei poteri viene subito catturato dalle squadre di agenti del Reggente. E Annie Parker potrebbe essere una di queste. Figlia dell'originale Uomo Ragno, è nata con poteri che le permettono di aderire ai muri come il padre. La bambina sa che non deve usare le sue abilità particolari. I genitori sono stati chiari con lei. Ciò non la rende meno speciale, ma serve a proteggere la sua incolumità. Un giorno, però, a scuola non riesce a trattenersi e scoppia il caos. Avvisato di quello che stava accadendo, non ci pensa due volte. Indossa una felpa con il collo alto e si getta nella mischia contro gli uomini del Reggente che erano venuti per catturare Annie. Ora tutti sanno che l'Uomo Ragno è tornato e il nuovo signore di New York non vede l'ora di mettergli le mani addosso. Per farlo mette in campo i suoi nuovi Sinistri Sei, versioni alternative e potenziate di Mysterio, Octopus, Avvoltoio, Hobgoblin, Shocker e Kraven. Ed ecco che Slott delude. Nel primo numero l'Uomo Ragno esce di scena. Nel secondo numero, senza la descrizione degli eventi giustificativi, ritorna per salvare la figlia! Colpo di scena nell'ultima pagina. Per conservare un minimo di anonimato, Mary Jane chiede al marito di usare il vecchio costume nero! Mah!
 

Un serial sulla cui qualità non avremmo scommesso si è rivelato Spider-Verse vol. 2. Mike Costa si sta rivelando uno scrittore che sa davvero il fatto suo. Sia pur con pochi elementi a disposizione, una New York dominata da Destino quale signore e padrone, Norman Osborn vuole vederci chiaro sulla misteriosa apparizione di esseri che si richiamano all'Uomo Ragno. Nell'episodio di oggi si aggiunge Spider-Man Noir, che aiuta gli altri aracno-guerrieri contro la banda di Lapide e Carnage! Anche qui, alla fine, appare una versione alternativa dei Sinistri Sei con un Octopus più fedele alla versione originaria, ma Kraven è nero e somigliante a Obama! Ciò che ci ha colpito di più della storia è la caratterizzazione di Peter Porker alias Spider-Ham. Il Ragno-Maiale. In questo numero 643 debutta un nuovo serial: Secret Wars 2099 dedicato al mondo futuribile della Marvel. Siamo a Nueva York e la Alchemax domina la città spalleggiata dai suoi Vendicatori capeggiati da un Capitan America donna alla guida di un gruppo che annovera versioni alternative di Ercole, rigorosamente etero, Iron Man e Occhio di Falco. In questa prima uscita affrontano la Chain Gang. Non sono semplici eroi, ma eroi potenziati dalla tecnologia del futuro. Non stupiamoci allora di vedere la nuova Cap che vola con ali virtuali alla Falcon e Occhio di Falco con ali simili a quelle di Angelo degli X-Men. Avremmo voluto vedere di più, ma la storia viene spezzata in modo insulto per fare spazio al serial di Silk. Scelta poco condivisibile. E Silk continua a deludere. Lo scrittore Robbie Thompson dimostra di non avere altre idee oltre allo sfruttamento del tema centrale della serie: il misterioso destino della famiglia di Cindy Moon. E' curioso osservare che questi eventi si dipanino prima di quelli di Secret Wars. L'Uomo Ragno appare ancora come era prima, cioè in guerra con la Gatta Nera tutta intenta ad assumere il controllo della mafia di New York. Altro fatto curioso: da quando è iniziato Secret Wars, la qualità degli editoriali di Max Brighel è aumentata e pare che siano scomparse le false attribuzioni sulle prime apparizioni italiane dei personaggi Marvel, francamente insostenibili e assurde. Kristoffer Barmen.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.