venerdì 13 maggio 2016

IL RITORNO DI WALLY WEST! IN ARRIVO UN NUOVO EDITORE PER LA DC COMICS IN ITALIA? LETTORI IN DELIRIO!

DC Comics: Rebirth è un albotto di 80 pagine nato dalla mente di quel genio dei fumetti Usa che è Geoff Johns, genio quando scrive non quando pianifica eventi per i quali denuncia forti limiti. Il grosso flop del New 52 è infatti tutta farina del suo sacco. Ora ha deciso di farsi perdonare riportando grazie a Rebirth il DCU alle sue antiche origini nazionali repubblicane, un universo di destra e non contaminato da veleni socialistoidi come è capitato negli anni più bui della gestione di Dan Didio. Uno dei regali migliori che i fan potevano aspettarsi è il ritorno di Wally West, che è stato titolare del costume di Flash per oltre 25 anni. Questa volta lo vedremo figurare di nuovo nel team dei Teen Titans come ai vecchi tempi, anzi vecchissimi insieme a Donna Troy, Arsenale, Nightwing e Garth. Teen Titans: Rebirth n. 1 uscirà nei comic shop americani il 15 giugno 2016. Trova, quindi, soluzione il mistero legato al ritorno di un misterioso titano perduto. Per una comprensione maggiore degli eventi che hanno condotto al ritorno di Wally è indispensabile leggere anche DC Comics: Rebirth n. 1, che uscirà tra pochi giorni negli Usa. La nuova serie dei Teen Titans sarà scritta da Andy Lanning e disegnata dagli artisti Brett Booth e Norm Rapmund. E in Italia? I fan si augurano che a curare l'edizione nazionale di Rebirth non sia Rw, che sta affrontando un periodo molto difficile legato alla crisi di vendite, che sta stroncando le velleità della DC Comics in Italia. Disorganizzazione e mancanza di risorse stanno flagellando la proposta di ottime serie a fumetti denotando tutti i limiti, anche come distribuzione, che Alastor/Pegasus esprimeva ai tempi in cui coadiuvava la Planeta come distributore nelle fumetterie e librerie. I fan italiani si sono stufati.
 

Negli ultimi tempi la speranza di chi si augura un'uscita dal mercato della Rw o un suo fallimento per liberare i diritti della DC onde consentirne una offerta degna della grande eredità che rappresenta il DCU si è riaccesa. Goen, divisione editoriale di Rw che si occupa di pubblicare manga, non aggiorna più la sua pagina Facebook da circa un mese, così come la divisione Lineachiara che pubblica fumetti franco-belgi e interazionali. Gli errori commessi da chi ha cercato di pubblicare la DC in Italia dal 2012 in poi si possono riassumere nella decisione di avere voluto affidare la gestione ad un manipolo di appassionati che prima e anche adesso vivacchiano sui forum, facendo il bello e il cattivo tempo. Una redazione di una casa editrice, invece, dovrebbe essere composta da professionisti di settore con contratti a tempo indeterminato anziché sostare sul precariato di collaboratori esterni che offrono i loro servigi in modo più che saltuario. Alcuni di questi negli ultimi mesi hanno lasciato la Rw. Non sappiamo se per problematiche dovute a eventuali compensi non corrisposti ovvero a difficoltà di ordine personale. C'è tuttavia un altro aspetto che bisogna considerare. L'auspicio dei fan italiani di vedere cedere i diritti alla Rw Edizioni e di estromettere gli attuali collaboratori dalla gestione del DCU sono comprensibili, ma chi verrà al loro posto? Gli albi DC in Italia vendono così poco da impedire sul nascere qualunque interessamento di altro gruppo italiano. I massicci investimenti necessari per rilanciare il movimento non tornerebbero. Perfino la Planeta, dopo avere capito che quello italiano è un mercato fallimentare, ha mollato. Qualcosa, di cui è vitatissimo parlare, potrebbe però vedersi all'orizzonte! Stay tuned! Jack Santorum.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.