lunedì 11 luglio 2016

AXEL ALONSO: INTERVISTA DEL 02-10-2015! SU DAN SLOTT: SI E' MERITATO IL POSTO! I LETTORI SOTTO SHOCK!!!

Albert Ching: Axel, are you ready -- are you excited -- for NYCC next week? [Axel, sei pronto ed eccitato per la NYCC 2016 che inizierà la prossima settimana?].
 
Axel Alonso: Of course. It's our hometown con, y'know? [Naturalmente. Quella è la nostra città natale, non lo sapevate?].
 
Albert Ching: And it'll be here before we know it. Earlier today, it was announced that the multiple award-winning "Daredevil" team of will launch a new "Black Widow" series. How happy are you to see that team sticking together, and doing something new at Marvel? [E lo era anche prima che lo venissimo a sapere. Questa mattina è stato annunciato che il team multi-vincitore dei premi Eisner di Daredevil lancerà una nuova serie della Vedova Nera. Quanto sei felice di vedere quel team ancora insieme e fare qualcosa di nuovo per la Marvel?]. Nota del traduttore: la serie Daredevil non ha venduto un cazzo.
 
Axel Alonso: They're a great team. Great chemistry. To see them shift their skills over to another street-level character after such a long and prosperous run on "Daredevil" is great casting. I've seen script and art -- and there's reason to be excited. On "Daredevil," Mark and Chris perfectly balanced the nuances of Matt Murdock's life; Matt was a complex character living in a complex world. Ditto for Natasha. Like Daredevil, Black Widow lives in the crawlspace between light and darkness, and that's a place that Mark and Chris play in very well together [Sono un grande team. Hanno una grande intesa. Vederli sfoderare le loro abilità su un altro personaggio che opera nelle strade dopo una gestione così lunga e prosperosa di Daredevil è una grande soddisfazione. Ho visto i testi e i disegni e ci sono buone ragioni per essere eccitati. Su Daredevil, Mark Waid e Chris ha bilanciato in modo perfetto le sfumature della vita di Matt Murdock. Matt era un personaggio complesso che viveva in un mondo complesso. Stesso discorso per Natasha. Come Daredevil, anche la vita della Vedova Nera si articola in un misto di luci e ombre e non c'era team migliore di Mark e Chris che se ne potesse occupare]. Nota del traduttore: Waid e Samnee hanno trasformato la serie Daredevil in una serie esilarante che ogni bambino ha trovato almeno divertente. Niente a che vedere con la gestione curata da Frank Miller anni fa. E perché stupirsene visto che Miller è di destra mentre Waid e Samnee sono due socialisti che voterebbero la Clinton piuttosto che Trump?
 
Albert Ching: Was Black Widow something they were looking to do, or was it Marvel's great idea? Or something of a mutual conclusion? [Black Widow era qualcosa che stavano già cercando di realizzare o è stata una idea della Marvel? O qualcosa che è nato da un comune accordo?].
 
Axel Alonso: There was a point where Mark and Chris said they were running out of ways to tell stories that involved radar sense, so we got to thinking about what character they could work on as a team. We threw a couple at them before ["Black Widow" Editor] Jake Thomas suggested Black Widow, and that was that [C'è stato un momento in cui Mark e Chris hanno riferito di stare lavorando a storie incentrate su modi alternativi dell'uso del senso radar e così abbiamo pensato di abbinare un personaggio che avrebbe potuto lavorare in team. Abbiamo suggerito un paio di nomi prima che il supervisore della Vedova Nera Jack Thomas suggerisse proprio Natasha Romanov, che così ha vinto la selezione ed è stata scelta come co-protagonista di questa collana].
 
Albert Ching: Daredevil and Black Widow are characters that have history together, so it seems like an especially natural transition [Daredevil e la Vedova Nera sono personaggi che hanno avuto una storia insieme e quindi è sembrata una transizione più che naturale]. Nota del traduttore: La Vedova Nera è una super-puttana che ha avuto rapporti con tutti, buoni e cattivi, nell'universo Marvel. E Devil è uno dei felici consumatori delle sue parti intime!
 
Axel Alonso: Exactly. Black Widow's a great character, an important character. An award-winning team like this sends a great message how important she is [Esattamente. La Vedova Nera è un grande personaggio. Un personaggio importante. Un team di autori come questo, vincitore di premi Eisner è il manifesto della sua rilevanza]. Nota del traduttore: solitamente, chi vince i premi Eisner non vende un cazzo. Non un buon viatico!


Albert Ching: It's also another female-led title. You discussed in this column a few weeks about how Marvel had gone from 0 when "X-23" was canceled a few years back to 16 currently -- that's a big number, and feels fairly unprecedented. You've talked about the process of it before, but as editor-in-chief, what do you see as the cumulative effect of that? In what ways has it made Marvel's lineup a different entity? [Un altro titolo femminile di rilievo. Qualche settimana fa hai parlato in questo nostro spazio di come la Marvel abbia ricominciato da zero quando X-23 è stata cancellata qualche anno fa, mentre oggi abbiamo 16 titoli femminili! Un grande numero che non ha precedenti. Hai già parlato del processo che ha portato a questo risultato, ma come redattore-capo della casa editrice che bilancio puoi fare oggi?]. Nota del traduttore: 16 titoli che hanno venduto molto poco. Meglio ribadirlo prima che qualcuno pensi ad un successo.
 
Axel Alonso: It's transformed the line. We made a course correction, got traction and rode the momentum. At this point, the only reason we count [female-led titles] is because we're asked to. [Laughs] Our output of female-led titles is healthy enough that it can expand or contract a little, and it won't be an issue. That's is a big thing. Diversity of content, characters, aesthetic styles and creators is vital to any publishing line -- and it's in our DNA. Keep your ears peeled for more announcements next week and during NYCC, series we've been developing for months [Ha inciso su tutta la linea. Abbiamo fatto correzioni in corso, tracciato la strada da seguire. A questo punto, la sola ragione per la quale continuiamo in questa direzione è perché abbiamo ottenuto le risposte che volevamo. La nostra linea di testate con protagoniste femminili è suscettibile di allargarsi o di restringersi ma non si ridurrà mai ad una sola serie. Questa è una grande cosa. Diversità di contenuti, personaggi, stili e artisti che sono vitali per qualsiasi linea. E' nel nostro DNA. Tenete le orecchie bene aperte per i tanti annunci che seguiranno nelle prossime settimane e durante la NYCC. Parleremo di serie che stiamo sviluppando da molti mesi]. Nota del traduttore: Mah!

Albert Ching: There of course have always been women comic book readers, but we're seeing that audience grow in a big way, and a lot of it in the mainstream has stemmed from Marvel books like "Captain Marvel" and "Ms. Marvel," which have really energized their audiences. How much of that was part of the motivation in pushing things forward to get to that number of 16 female-led books, and really supporting that growing readership? [C'è che di donne nei fumetti ci sono sempre state, ma oggi la richiesta di titoli femminili è cresciuta molto e si è imposta nei fumetti mainstream con titoli come quelli di Capitan Marvel e Ms. Marvel, che hanno davvero fornito una scossa alla loro platea. Quanto di questi elementi ha inciso nella vostra scelta di portare a 16 il numero delle testate femminili? Come ha risposto il pubblico?]. Nota del traduttore: l'intervistatore insiste sullo stesso tasto. Vediamo dove vuole andare a parare.
 
Axel Alonso: When we started, there wasn't necessarily evidence there was a huge audience clamoring for these characters. We just figured they were plenty of cool female characters in the catalog that, done right, could attract their own audience, and perhaps part of that audience would be female readers. So the goal was to make good comics, to come at the characters from diverse creative angles, and see what happened. My staff did a great job finding the right talent to put out a diverse line of wave one titles -- from "Ms. Marvel" to "She-Hulk" -- and kept the pedal to the metal after that, resulting in series like "Squirrel Girl" and "Angela," and stuff that's yet to come, like "Gamora" and "Moon Girl and Devil Dinosaur." [Quando siamo partiti non c'erano elementi che facessero pensare ad una crescita di attenzione da parte del pubblico. Avevamo riflettuto sul fatto che nel nostro catalogo c'erano diversi personaggi femminili importanti e che se li avessimo sfruttati nel modo giusto, avremmo potuto attrarre una audience particolare e forse parte di questa sarebbe stata composta di lettrici femminili. Perciò, l'obiettivo è stato quello di realizzare grandi fumetti che parlassero di personaggi visti da diversi piani e capire cosa sarebbe successo. Il mio staff ha fatto un grande lavoro nel trovare i talenti giusti da collocare sui diversi serial, da Ms. Marvel a She-Hulk e poi continuando con testate come Squirrel Girl, Angela, da cui è derivato materiale per serie coma Gamora, Moon Girl e Devil Dinosaur]. Nota del traduttore: Tutti questi titoli sono stati mega-flop!
 
Albert Ching: Next week is big for Marvel, with the official kick-off of the All-New, All-Different Marvel era. Let's start with "Amazing Spider-Man" #1. With these new launches, readers are seeing a lot of familiar talent taking on characters for the first time, but of course Dan Slott has been writing Spider-Man since 2008, and has explored and evolved the character in a number of notable ways. We know a little about what he's got planned for Peter Parker here, but what has you most excited about this latest phase of Slott's Spidey run? [La prossima settimana sarà un grande momento per la Marvel con la partenza dell'era dell'universo tutto nuovo e tutto diverso. Partiremo con The Amazing Spider-Man n. 1. Con questi nuovi lanci, i lettori potranno ammirare molti autori di talento prendere le redini di personaggi per la prima volta, ma poiché Dan Slott sta scrivendo Spider-Man dal 2008, sarà ancora una volta lui a capo della collana dopo avere sviluppato e fatto evolvere il personaggio in un numero rilevante di modi. Sappiamo ancora poco di quello che sta progettando per Peter Parker, ma finora la sua run è stata la fase più eccitante della storia del personaggio]. Nota del traduttore: Apprezziamo l'ironia di Alonso perché tutti sanno che Dan Slott ha distrutto l'Uomo Ragno. Continua a distruggerlo facendo capire a chi ancora avesse dei dubbi che l'opera di annientamento continuerà ancora.
 
Axel Alonso: Dan's earned the job, over and over again. The ideas he's bringing to Spider-Man are totally out the box and all of them hit nothing but net. I'm on record saying it took me a long time before I was sold on "Superior Spider-Man" -- shows what I know! Keeping the sports analogy alive, he's like Michael Jordan in the zone. This time around, there's the obvious big departure that Peter Parker is now a globe-trotting captain of industry, but the thing that's going to really hook headers is the endings of the first three issues -- each of which kicks off a major story that'll have everyone talking [Dan si è guadagnato il posto e continuerà a meritarselo. Le idee che sta sviluppando su Spider-Man sono del tutto fuori dagli schemi e niente sarà più come prima. Le sue storie mi hanno conquistato fin dai tempi di Superior Spider-Man, facendo capire che avevo visto giusto. Se posso permettermi una analogia sportiva, lui è come Michael Jordan sul campo. Questa volta, però, Peter è un imprenditore di successo che va in giro per il mondo anche se l'aspetto che terrà incollati i lettori alla collana sarà la conclusione delle prime tre storie. Ogni episodio introdurrà gli elementi per nuove storie]. Nota del traduttore: Alonso continua nella sua dichiarazione di amore per Dan Slott. Crede che Dan Slott stia migliorando il personaggio. E riguardo alla sorpresa dei primi tre numeri di Spider-Man, si riferisce al ritorno di Norman Osborn, come stanno osservando i lettori italiani in questo momento. Quante volte è tornato Norman Osborn? Viva l'originalità!

Albert Ching: Another new #1 out next week that hasn't gotten as much press is "Contest of Champions." That's a different type of book, and was inspired by a Marvel video game -- what intrigued you about this series? [Un altro numero 1 che uscirà la prossima settimana e che non ha ricevuto molta attenzione da parte della stampa è Contest of Champions. Un tipo di serie diverso ispirato al videogame della Marvel. Cosa ti ha colpito di questa serie?].
 
Axel Alonso: Well, we're talking about a comic book series inspired by a game inspired by a comic book! That might be a first. But the choice of words is important: "Inspired by." "Contest of Champions" is not a direct translation, by any means, of the game. We're just taking the logline [of the game] and letting Al Ewing run wild, as evidenced by him taking a character like Outlaw, who showed up in 5 or 6 issues of "Punisher" issues over a decade ago, and making him the star of the first issue. Issue #2 does something similar for Ares, and there's another character that makes his return in this series that I hope will stick around... if he lives through the Contest. If you're still unsure what "Contest of Champions" is, try this: It's everything you love about "Secret Wars" and its tie-ins -- where any character from any era and any universe can show up and have lasting ramifications for the Marvel U going forward -- only it's an ongoing series, set in continuity. It counts [Beh, stiamo parlando di un fumetto che è stato ispirato da un videogioco che ha ispirato un fumetto! Questo potrebbe essere il primo elemento che mi ha colpito. Ma la scelta delle parole è importante. Ispirato da cosa? Contest of Champions non è la traduzione diretta di un videogioco. Stiamo parlando della trama del gioco e del fatto che Al Ewing si sta divertendo come dimostrano i suoi precedenti su personaggi come Outlaw che si è visto in cinque o sei numeri del Punitore una decina di anni fa. Quegli episodi lo hanno trasformato in una star di prima grandezza. Outlaw si vedrà nel primo numero. Nel numero 2 si vedrà Ares, ma c'è un altro personaggio che farà il suo ritorno in questa serie. Sempre che riesca a sopravvivere al Contest. Se siete alla ricerca dell'essenza di Contest of Champions, allora dovete considerare questo. Contest sarà tutto quello che avete amato di Secret Wars e dei suoi tie-in con tutti i personaggi Marvel di ogni era o dimensione immischiati nella vicenda con ramificazioni in tutto l'universo Marvel e le serie regolari. Sarà una serie regolare].
 
Albert Ching: Also next week is the new "Doctor Strange" #1, from Jason Aaron and Chris Bachalo. We've talked before about Aaron's versatility in writing multiple genres, and certainly Bachalo seems like a natural fit for this series, but now, having watched the book develop over the past few months, how do you assess the mesh here between creative team and character? [Un'altra uscita della prossima settimana è la nuova serie del Dottor Strange di Jason Aaron e Chris Bachalo. Già abbiamo parlato della versatilità di Aaron nello scrivere serie multiple e Bachalo sembra di certo la scelta più adatta per questo tipo di serie. Ma ora, avendo osservato lo sviluppo della serie in questi mesi, come consideri il rapporto tra i due autori?]. Nota del traduttore: Davvero Alonso pensa questo?
 
Axel Alonso: It's a fresh, original, accessible take on the character. Full disclosure: Doctor Strange is not my favorite character. [Laughs] I just never personally connected with the character. Part of that is the fact that he seems to get out of any jam just by casting the right spell, you know? Jason and Chris have changed that. Jason's found a way to ground that magic, to position it as something other than a Deus Ex Machina at Strange's automatic disposal. There are costs -- consequences -- to using magic, and you will see that in this series. And Jason's found some great comedic moments. Poor Wong! [Laughs]. And Chris -- he is perfectly matched to this story. He's so closely associated with X-Men that people forget the supernatural stories he did at Vertigo. "Doctor Strange" isn't the kind of comic book story that benefits from a six-panel grid, you know? You've got to bend and break panel borders -- and Chris is doing that [Si tratta di un approccio fresco, accessibile e originale sul personaggio. Una rivelazione totale. Dottor Strange non è il mio personaggio preferito. Non sono mai stato in connessione con lui. E questo perché nella maggior parte dei casi salta fuori solo per recitare un incantesimo. Jason e Chris stanno cambiando anche questo aspetto. Jason ha trovato un modo per aumentare il suo potere magico facendone l'elemento fondante delle storie. Ci saranno costi, conseguenze e vedrete l'uso della magia per tutta la testata. Jason ha introdotto anche momento ironici. Povero Wong! Chris è a suo agio in storie come queste. Bachalo è noto soprattutto per le sue storie degli X-Men, ma la gente non ha dimenticato le sue storie soprannaturali alla Vertigo. Strange non è la tipica serie che beneficia delle tavole a sei griglie, non vi pare? Spesso vedrete le griglie saltare e Chris lo sta facendo]. Nota del traduttore: Bachalo non ci è mai piaciuto.
 
Albert Ching: "Doctor Strange" seems like it can be a hard series to figure out, sort of like "Silver Surfer," but this sounds like a book you're confident in -- like, say, Dan Slott and Mike Allred on "Silver Surfer." [Dottor Strange sembra porsi come una serie di alto profilo, tipo quella di Silver Surfer, ma è anche un titolo con cui sei molto legato, diciamo come lo sono stati Slott e Allred su Silver Surfer]. Nota del traduttore: Surfer serie di alto profilo perché scritta da Slott???
 
Axel Alonso: I am. We're delivering a quality book. It's a team with pedigree, and chemistry and a character with a passionate fan base and a movie on the horizon, so fans better pay attention [Si. Stiamo portando avanti una serie di qualità. Un team con un pedigree e una chimica su un personaggio con una fan base passionale e un film all'orizzonte. Perciò è meglio che i lettori prestino attenzione. Nota del traduttore: Dottor Strange è stato un disastro nelle vendite.
 
Albert Ching: Last but not least is "Invincible Iron Man," which is a book we've talked a good amount about before, but I wanted to ask this: When the series was first announced, Marvel made it clear that it was considered the flagship book of the new Marvel launches. Despite how high-profile Iron Man has become to the world at large, despite what big names Brian Michael Bendis and David Marquez are, that still surprised some comics fans, who haven't seen an Iron Man series pushed to quite that level. Will it be obvious to readers from issue #1 why this book is seen at such a lofty position? [Ultimo ma non meno importante è Invincible Iron Man, un titolo di cui abbiamo parlato tante volte in passato. Ora vorrei chiederti questo: quando la serie è stata annunciata, la Marvel ha chiarito che esso avrebbe dovuto essere considerato un titolo portabandiera di nuovi lanci. A dispetto del suo alto profilo come personaggio e dello spazio che si è scavato nel mondo, a dispetto del fatto che su di lui stanno lavorando grandi nomi come Brian Michael Bendis e David Marquez, alcuni fan sono rimasti sorpresi perché la serie non è stata sostenuta ad un livello pari ad essi. Ai lettori apparirà chiaro il motivo per cui una serie come questa è stata posta ad un livello così elevato?]. Nota del traduttore: Bendis viene dal fallimento degli X-Men e ora la Marvel lo sta riciclando sulla serie di Iron Man.
 
Axel Alonso: Iron Man is the flagship character of the Marvel films, so in the eyes of much of the world, Iron Man is Marvel. Bearing that in mind, Iron Man is the lynchpin to our future plans for the Marvel Universe -- and it starts with "Invincible Iron Man." It's funny, when we first pursued Brian to write Iron Man for all of these years, it was because we thought he'd bring to the character the same sort of gravitas that was a hallmark of his work on "Daredevil." And that's there, but what he and David do on this series shares a bit of the DNA of "Ultimate Spider-Man." It's a much funnier, much breezier, much bubblier approach than I think that most are used to seeing in an Iron Man comic. Brian and David deliver a Tony Stark that people are going to want to spend time with [Iron Man è un personaggio portabandiera dei film della Marvel e così è agli occhi di molti nel mondo. Iron Man è la Marvel. Data questa posizione nell'immaginario collettivo, Iron Man sarà il fulcro dei nostri piani futuri per il Marvel Universe e questi sono partiti con Invincible Iron Man. E' stato divertente quando abbiamo spinto Brian a scrivere Iron Man dopo tutti questi anni e lo abbiamo fatto perché eravamo convinti che avrebbe portato il personaggio ad una dimensione analoga al marchio di fabbrica impresso su Daredevil. Oltre a questo, quello che lui e David stanno facendo su questa serie è influenzato anche dai loro lavori su Ultimate Spider-Man. E' stato un approccio divertentissimo, freschissimo e spumeggiante che la maggior parte dei lettori sono abituati a vedere in un fumetto di Iron Man. Brian e David offriranno Iron Man alla gente che ha voglia di passare tempo con lui]. Nota del traduttore: Anche Iron Man è andato male.
 

Albert Ching: We'll wrap with fan questions from the CBR Community, and it's a double-header from the venerable Spidey616. His first question shows he's paying attention to hints that have been dropped in "Avengers: Ultron Forever" and more: "You teased the next big Marvel event in a recent interview. Is it in any way related to the Qeng Dynasty that's been hinted in various titles in the last year?" [Bene, chiudiamo con le domande dei fan della nostra community di CBR e con un doppio header del nostro venerabile Spidey616. La sua prima domanda fa capire quanta attenzione mette nella ricerca degli indizi che sono stati disseminati in Avengers: Ultron Forever e altro: avete parlato del vostro nuovo evento Marvel in una recente intervista. E' qualcosa che ha a che fare con Qeng Dynasty di cui si è parlato in vari titoli nell'ultimo anno?]. Nota del traduttore: meno male che c'è sempre Spidey616! Ricorda il mitico Guido Cocco di Perugia!
 
Axel Alonso: In a way. But look for more on that in "All-New, All-Different Avengers." [In un modo. Nel frattempo, tieni d'occhio quello che accadrà in ANAD].
 
Albert Ching: He also asks: "Genndy Tartakovsky has voiced interest in finishing up his long awaited 'Luke Cage' miniseries that was announced years ago but never released, as has editor Tom Brevoort. What's the likelihood of seeing the mini released in the near future, perhaps in time for a certain Netflix series? [Chiede inoltre: Gennady Tartakovsky ha espresso interesse per concludere la sua miniserie molto attesa di Luke Cage, annunciata anni fa e mai conclusa come ha dichiarato il supervisore Tom Brevoort. Quante probabilità ci sono di vedere questa miniserie in uscita nel prossimo futuro magari in coincidenza della serie Netflix?]. Nota del traduttore: chi cazzo è Gennady Tartakovsky? Una serie Netflix su Luke Cage? Dopo la serie su Daredevil, ci mancava solo questa?
 
Axel Alonso: Very good [Molto bene]. Nota del traduttore: Axel, non ci tenere sulle spine. Dai! Ci puoi dire chi cazzo è Gennady Tartakovsky? Dimitri Temnov.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.