venerdì 2 settembre 2016

NUOVA SERIE DI KRIMINAL: PARLA MAX BUNKER E SVELA I PARTICOLARI DEL CONTRATTO CON LA MONDADORI!!!

Il 20 aprile 2016 la Mondadori Comics annunciò lo stop definitivo alla nascita della nuova serie nera di Kriminal, gettando nello sconforto più totale tanti fan che avevano creduto che il personaggio che per una decina d'anni aveva tenuto testa al successo di Diabolik potesse davvero tornare. Ne abbiamo parlato qui. Anche noi eravamo entusiasti all'idea perché la Mondadori Comics aveva dimostrato tra il 2012 e il 2013 molta energia e manifestato la volontà di investire in un settore in piena crisi. Poi il nostro entusiasmo si raffreddò quando ci rendemmo conto che la quasi totalità degli autori e degli artisti messi sotto contratto per dare vita al progetto erano di sinistra. Fu in quel momento che capimmo che del personaggio di Kriminal venivano tradite le connotazioni strutturali e ideologiche. Decidemmo quindi di togliere ogni appoggio a Mondadori Comics. Ne abbiamo parlato qui. Dopo quel momento fatidico, come se una profezia si avverasse, di Kriminal Mondadori hanno iniziato a perdersi le tracce con aggiornamenti sempre più rarefatti con vicenda conclusa con l'annuncio dello stop definitivo arrivato in modo tardivo ad aprile 2016. Ma cosa ne pensa lui, Max Bunker, proprietario dei diritti di Kriminal? La Mondadori, bisogna riconoscerlo, ha riproposto in eleganti volumi tutti i 419 numeri di Kriminal apparsi tra il 1964 e il 1974. Scrive Luciano Secchi, alias Max Bunker, sul suo sito: Ho appena letto il comunicato della Mondadori Comics  che annunciava “…non ci è possibile proseguire il progetto (collana Kriminal) poichè la realizzazione della serie si è rivelata molto complessa".  A conferma del detto la madre degli imbecilli è sempre incinta, ho letto diversi commenti sul web da delirio, di ottusità astrale, dei soliti ignoranti che non perdono occasione di dimostrare l’entità del loro non sapere. Ci sono però anche quelli appassionati ed educati che vorrebbero avere un quadro piu’ delineato. Io non posso parlare per la Mondadori perchè la loro decisione va rispettata, ma l’accaduto NON dipende certo da Max Bunker.  Il contratto tra Max Bunker-Mondadori era relativo al Kriminal originale, quello disegnato da Magnus, Romanini e Perucca. E così è stato. Inoltre Max Bunker concedeva la possibilità di fare una serie ex-novo (non un obbligo) nell’ambito della durata del contratto esigendo di avere la approvazione dell’autore sulla sceneggiatura, che è stata data. Poi il discorso riguarda solo la Mondadori e le problematiche interne, la gestione del lavoro che so per mia esperienza essere complessa ed articolata e valutazioni che solo a loro aspettano e che nessun altro puo’ permettersi di confutare. Lapalissiano. Il pensiero di Bunker è chiaro.
 

Poi Bunker riprende: L’unica cosa che ci accomuna è il dispiacere di non vedere una serie diversa di un personaggio che ha fatto la storia del fumetto italiano. Quell'accenno ad una serie diversa ci fa pensare che lo stesso Bunker aveva concordato con la Mondadori Comics una versione diversa del suo personaggio. Apprendiamo inoltre che il contratto siglato con la Mondadori Comics prevedeva solo la riproposizione dell'intera serie di Kriminal e la facoltà, magari legata all'entità delle vendite di questa, di generare una serie inedita. Secondo noi, sia Bunker che la Mondadori credevano che la ristampa in volumi pregiati avrebbe riacceso l'interesse verso il personaggio sì da generare una domanda importante per una nuova serie destinata a riprendere il filo della narrazione interrottosi con il numero 419 del novembre 1974. Ciò non è avvenuto perché forse i volumi di vendite della ristampa sono calati in modo sensibile. C'è da osservare che a metà del 2015 i vertici della Mondadori Comics sono cambiati e la società è stata ristrutturata e risanata. I nuovi vertici non ne volevano sapere di proseguire con gli accordi presi dalla vecchia gestione. Saltarono quindi sia la nuova serie di Kriminal che la nuova serie di Hammer (anche di quest'ultima la Mondadori aveva ristampato la serie classica pubblicata dalla Star Comics 20 anni prima). Riprende Bunker sul suo sito: Nella fretta è saltato un rigo nel mio comunicato di ieri. Il rigo saltato diceva che il contratto base con Mondadori era riferito alle avventure di Kriminal scritte da Max Bunker, e poi (repetita juvant) disegnate da Magnus, Romanini (indi solo quelle su sceneggiatura M.B.) e Perucca. E cosi’ è stato fatto. La possibilità di creare ex-novo è stato un surplus, una possibilità e non un obbligo. Unica condizione che ho posto era quella di approvare il soggetto. L’ho letto, era un buon soggetto molto diverso dai miei, ma era interessante un’altra ottica e l’ho approvato. E qui finisce il mio coinvolgimento con Kriminal della Mondadori Comics. Questa parte della dichiarazione di Bunker è molto importante. Ci fa capire che aveva letto il nuovo soggetto di Kriminal. Una versione diversa del suo storico personaggio, ma siccome gli è parsa interessante, l'ha approvata. Il contratto prevedeva inoltre che Bunker avrebbe avuto l'ultima parola su tutto. Peccato che il contratto non abbia previsto l'obbligo da parte di Mondadori di realizzare e pubblicare la nuova serie di Kriminal. Se lo avesse previsto con annessa clausola penale in caso di mancata realizzazione, Bunker avrebbe fatto un bell'incasso! O la mancata previsione di quella clausola denotava scarsa fiducia delle parti nella concretezza del progetto? Marshall Mathers.

2 commenti:

  1. Peccato. Mi sarebbe piaciuto leggere una nuova serie di Kriminal.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In futuro potrebbe anche tornare. Chissà che quelli della Cosmo non ci facciano un pensierino anziché disperdere preziose energie in battaglie perdute.

      Elimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.