venerdì 21 ottobre 2016

REBIRTH: L'UNIVERSO NAZIONALE REPUBBLICANO SBARCA ANCHE IN ITALIA A GENNAIO 2017 PER RW EDIZIONI!

Qualche giorno fa la Rw Edizioni ha annunciato il suo piano di pubblicazione per la presentazione italiana dell'evento nazionale repubblicano Rebirth! I fan che si aspettavano che la casa editrice napoletana cedesse ad altri i diritti della DC Comics dovranno aspettare ancora. Si partirà a gennaio 2017 con un piano che, tutto sommato, non determina grossi scossoni nell'economia dell'offerta della Rw, che a Lucca Comics 2016 porterà il grandissimo Frank Miller e una edizione prestige de Il Ritorno del Cavaliere Oscuro al prezzo di 99,95 euro (vi conviene acquistarla perché soltanto facendo così potrete avere un autografo del grande sceneggiatore americano). L'annuncio di un piano di pubblicazione delle serie Rebirth non significa che nei mesi successivi non possa determinarsi un cambio di editore per quanto riguarda la gestione dei diritti di Superman e soci. Ricordiamo che nel 2010 la Planeta rinnovò l'accordo con la DC Comics solo per l'anno successivo, che gli consentì di pubblicare fino al dicembre 2011. Dal gennaio 2012 esordì la Rw, una emanazione di Alastor/Pegasus, il vecchio distributore della Planeta di proprietà di Pasquale Saviano. A comporre la nuovissima redazione furono chiamati alcuni forumisti di Comicus e diversi membri della associazione culturale Double Shot, che nei due anni precedenti avevano curato per la Planeta il lettering e le traduzioni di vari albi e volumi DC. Dalla Magic Press, altro piccolo editore che negli anni dal 2006 al 2009 aveva gestito la presentazione italiana degli albi DC pubblicati in Spagna, arrivò Alessio Danesi. Oggi la Rw sta ancora attraversando una delicata fase di ristrutturazione conseguente agli scossoni che tra la fine del 2013 e la metà del 2015 l'hanno messa in seria difficoltà. Quasi tutti gli storici collaboratori della primissima ora hanno lasciato l'editore. A reggere le fila è rimasto il solo Lorenzo Corti, ex-admin del forum di Comicus e membro di Double Shot, in qualità di responsabile di redazione. E ora passiamo in rassegna il modo in cui quelli di Rw vogliono pubblicare le serie Rebirth.
 

Tornare allo spirito classico dei personaggi iconici, come recita il loro articolo, significa ritornare alla essenza nazionale repubblicana di Batman, Superman, Wonder Woman, Flash e Green Lantern! Si comincia con Universo DC: Rinascita, che presenta l'albo americano che ha dato origine a tutta la saga. I mensili di Batman e Superman conserveranno la numerazione attuale, quella iniziata sotto l'era Planeta e mostreranno al pubblico italiano (abituato al socialismo degli albi Marvel) i titoli con cui i due Grandissimi sono Rinati negli Usa. L'autore del pezzo di Rw sostiene che la loro decisione di mantenere la numerazione attuale rispecchia quella dell'editore DC in America. In realtà, scorrendo l'elenco delle nuove serie italiane, notiamo che le testate di Flash e Lanterna Verde avranno una doppia numerazione. Manterranno cioè la numerazione tradizionale, ma in cima alla cover ci sarà un fiammante numero 1 e così via. Unica eccezione sarà la nuova serie di Wonder Woman, che non avendo dei precedenti, inizierà giocoforza dal numero 1. Di altri titoli non viene menzionata la nuova sistemazione. Superman, Batman e Flash avranno 72 pagine. I prezzi saranno diversi: Superman costerà 3,75 euro mentre Batman costerà 3,50 euro. La differenza è dovuta alla diversa vendibilità. Indovinate chi vende di più! Quello che costerà più di tutti sarà Flash a 3,95 euro! Wonder Woman e Lanterna Verde avranno invece 48 pagine e costeranno 2,95 euro. Quanto ai contenuti delle varie collane, mentre i due big raccoglieranno le nuove serie Usa, sul mensile di Flash troveremo le serie Aquaman e Green Arrow. Sulla serie di Wonder Woman ci saranno Poison Ivy e la serie Cycle of Life and Death. Per il resto vedremo più avanti. Siamo curiosi di conoscere il destino dell'altra serie di Batman, Il Cavaliere Oscuro e della seconda serie di Superman. Nel frattempo, a Lucca Comics la prossima settimana Rw presenterà una edizione speciale del numero 5 di DKIII: con una cover di Giuseppe Camuncoli, il disegnatore di Amazing Spider-Man! Al Plano.

8 commenti:

  1. Sul nuovo numero del catalogo Mega si trovano tantissime notizie su questo rilancio.
    Io mi chiedo quale lettore smaliziato Dc potrà permettersi di seguire tanti quindicinali e per quanto tempo. Staremo a vedere, magari il grande pubblico si sveglia e si accorge che la qualità dei fumetti Dc non ha eguali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seguire tutto non sarà possibile. Saranno pochini quelli che potranno permettersi di farlo. Noi consigliamo di non acquistare nulla. Tra qualche mese troveremo questi albetti sui mercatini a 1,00 euro (o anche meno!) al pezzo. Che senso ha comprarli oggi?

      Elimina
  2. Ma quando la Dc passerà in mano a un editore serio che la pubblichi in modo coerente, rispettoso della continuità e in modo che si possa seguire l'Universo Dc senza spendere capitali? Io ho rinunciato a seguirlo proprio perché le serie sono troppe. A questo punto spero in una pubblicazione futura in volumi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Planeta aveva indicato una strada che la Rw ha, secondo noi, smarrito. La Planeta partiva dal presupposto che tutto poteva essere proposto in monografico. Sei un fan di Acquaman? Bene, acquisti i 2-3 volumi del personaggio che raccolgono le 12 storie oltre agli speciali usciti in un anno e vai contento. La Rw, invece, pensa di stare gestendo i personaggi della Marvel. Un errore, secondo noi, che Lorenzo Corti e compagni stanno commettendo.

      Elimina
  3. Più che altro credo che sia finita l'era degli albi da edicola. Adesso ci sono pochi soldi e troppi personaggi. Quindi meglio volumi monografici, come dite voi, perché almeno uno sceglie e compra solo il personaggio che ama.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti ai tempi della Planeta era così. Poi con la Rw si è tornati indietro e oggi la DC viene proposta ancora come 20-25 anni fa.

      Elimina
  4. A chi dice che le testate DC sono troppe, si vede che non conosce la Marvel. In confronto del rilancio Rebirth attuale le testate sono pochissime, e si può seguire l'evento con poca spesa. Spero che la Lion possa mettersi in ordine creando meno problemi possibili agli appassionati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo momento le testate Marvel sono superiori come numero, ma nettamente inferiori come qualità. La DC sta vendendo milioni di copie, mentre la Marvel arranca. Hanno sposato la linea del "compiacere alle lobby" e questo è il risultato. Quando un editore propone serie con contenuti lontani dai gusti del pubblico, si merita il fallimento. Il problema non è l'inserimento di personaggi di colore o elementi deprecabili come la devianza sessuale. Non ci sono problemi a che Capitan America sia nero, ma tutti sanno che Capitan America è bianco. Che senso ha stravolgere i personaggi solo per compiacere qualche movimento che non si manifesta? Allo stesso modo, sarebbe assurdo se Pantera Nera o Luke Cage fossero bianchi. Stesso discorso per l'inserimento di personaggi omosessuali. La condizione di omosessualità, nonostante gli sforzi della sinistra (che cavalca l'onda della tutela di questa categoria al solo fine di avversare il pensiero cristiano), la condizione dell'omosessuale non corrisponde ad una dimensione naturale. Gli omosessuali non possono avere figli per ragioni psicologiche. I loro organi sessuali sono funzionati, ma si attivano nei confronti del sesso sbagliato in virtù di impulsi che partono errati dal cervello. Questo è un dato di fatto, che nessuna considerazione morale o politica potrà mai mettere in dubbio. Il pubblico vuole altro, ma in questo momento la Marvel, tra scrittori mediocri e disegnatori di basso livello, si sta autodistruggendo.

      Elimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.