giovedì 3 novembre 2016

4 HOODS: DA PROGETTO OPEN SENZA FINI DI LUCRO A SERIE REGOLARE DELLA BONELLI! AFFINITA' CON MAGICKA

4 Hoods è un progetto a fumetti di Roberto Recchioni di cui il popolare autore romano ha iniziato a parlare per la prima volta nei primi mesi del 2014 sul suo blog Pronto alla Resa. In un articolo dell'8 febbraio 2014 scrive Recchioni: Dunque, i pupazzi li ho trovati.La storia, pure. E il nome, anche. Adesso mancano: il tempo, il talento per farla bene, e un editore. Ci posso lavorare. Ah, l'avventura! Recchioni ha scritto di avere trovato i pupazzi. L'editore sarebbe stato la Bonelli, ma andiamo con ordine. Dove ha pescato questi pupazzi? Chi o cosa ha fornito l'ispirazione a Recchioni, noto per inserire in ciò che scrive varie citazioni?
 

Lì per lì è sembrato uno dei tanti disegni che l'autore romano ama realizzare con strumenti elettronici facendone mostra sui social. Un progetto fantasy con puntate nel genere avventuroso, almeno nelle premesse iniziali. Una veloce ricerca sulla rete ha fornito quella che può essere una risposta alla domanda di cui sopra: dove ha trovato l'ispirazione, se così la possiamo definire, Recchioni per dare vita ai suoi pupazzi colorati? E così ci siamo imbattuti in Magicka! Un bel videogioco d'azione-avventura basato sulla mitologia norrena e sviluppato dalla software house indipendente Arrowhead Game Studios. Come vedete sotto.
 

Cosa succede in Magicka? Ci rivela ancora Wikipedia:  i giocatori possono controllare sino a quattro maghi di un ordine sacro e devono combattere contro un malvagio stregone e le sue creature. Oltre a trarre ispirazione dalla mitologia norrena, il gioco prende elementi da altri videogiochi fantasy come Warhammer e Diablo. Che Recchioni abbia trovato qui i suoi pupazzi è una ipotesi, ma poiché la sua passione per i videogiochi è nota, la conclusione non ci sembra affatto peregrina. Il gioco è stato pubblicato dalla Paradox e ha fatto il suo esordio il 18 febbraio 2011. A segnalarci la cosa la nostra sezione svedese di Gunnar Andersen.
 

Il gioco, ideato da 8 studenti svedesi della della Luleå University of Technology di Skellefteå, ha infatti esordito in Svezia vendendo nei primi 17 giorni qualcosa come 200.000 copie. Il 18 marzo 2014 Recchioni scrive ancora sul suo blog: qualche tempo fa ho iniziato a fare dei disegnetti per sfottere amichevolmente tutti quei fumetti intimisti e sensibili, dove succede poco, ci sono un sacco di silenzi e nulla si risolve. Il grido era "L'AVVENTURA E BASTA!". Il problema è che ci ho preso gusto e, disegno dopo disegno, ho trovato prima una sintesi e poi dei pupazzi che, in qualche maniera, funzionavano. Gli ho dato un nome, 4 Hoods...
 

...appunto, e - per scherzo - gli ho aperto una pagina Facebook. Come vedete nella immagine sopra, nelle tavole dei 4 Hoods si notano elementi della mitologia norrena proprio come avviene in Magicka, ma forse si tratta solo di un caso. Continua Recchioni: Nello stesso tempo, ho ricevuto un mucchio di proposte da editore e aziende varie per farne un fumetto, un libro, delle magliette, un gioco da tavola o un gdr. Insomma, per qualche strana alchimia questi pupazzi sono piaciuti. Meglio perché mi diverto a disegnarli. Però, il lato spontaneo di tutta la faccenda mi ha colpito e quindi ho deciso di provare a sostenerlo.
 

In poche parole, da oggi 4 Hoods diventa un progetto aperto a tutti. Volete farne un fumetto? Accomodatevi pure. Io gli darò la massima visibilità possibile sui miei social. Volete farne magliette? Prego, è vostro. Volete creare un gioco di ruolo homebrew? Mandatemi il regolamento che magari ci gioco pure io. E via dicendo. Recchioni fornisce di questi pupazzetti colorati una impronta non legato a motivi di lucro e infatti fissa le regole che saranno:  qualsiasi cosa decidiate di fare, deve essere senza scopo di lucro; mi riservo il diritto di non condividere quei contenuti che, in qualche maniera, si allontanino troppo dal tono...
 

...del progetto stesso; nel vostro progetto, dovete indicare sempre il creatore originale (il sottoscritto) e rimandare alla pagina FB ufficiale dei 4 Hoods. La storia legata al PROLOGO (l'avventura per la liberazione della principessa Mary Coraggio, l'Escluso e via dicendo), sono robe mie su cui sto lavorando. Non usatele per le vostre storie. OVVIAMENTE: il vostro lavoro non potrà essere sfruttato da me per scopi di lucro. Chissà se poi gli studenti svedesi che hanno inventato il gioco Magicka hanno mai pensato di farne qualcosa come Recchioni con 4 Hoods! E tutti quelli che hanno partecipato hanno mai sentito parlare di Magicka?
 

Poi qualcosa cambia e il 27 maggio 2015 la Bonelli annuncia che 4 Hoods è diventato un titolo della loro scuderia. Il progetto open di Recchioni cessa di esistere per trasformarsi in qualcosa su cui solo lui e l'editore potranno mettere le mani. Il titolo farà da apripista ad una nuova linea di fumetti dell'editore milanese chiamata Young, termine per indicare un genere di lettura aperto ai ragazzi: Con l'idea di trovare nuovi lettori e di coinvolgere anche i giovani, nasce una linea editoriale che potremmo battezzare "young", una serie di iniziative a fumetti che sveleremo nel corso dei prossimi mesi. In quest'ottica, l'appuntamento con...
 
...Lucca Comics & Games 2015 si prospetta davvero ricco di sorprese! Oggi sappiamo che di nuove iniziative a fumetti destinate ad essere collocate in questa linea Young non si è visto nulla e la stessa Bonelli non ha annunciato nulla: Nato da un’idea di Recchioni, l’universo di 4 Hoods muove i suoi primi passi a inizio 2014 sulle pagine social dell’autore che, in seguito al grande interesse riscontrato, crea anche la pagina Facebook ufficiale dove decide di aprire il progetto al pubblico, dando la possibilità a chiunque di creare fumetti, giochi e prodotti derivativi (senza scopo di lucro). Nella primavera 2015 il progetto cambia natura...
 

...abbandonando la formula "open source" ed entrando a far parte della grande famiglia Sergio Bonelli Editore che si apre al settore dei più giovani. Nell'articolo del 2015 si precisa che 4 Hoods avrebbe dovuto esordire nel 2016. Di fatto non è stato annunciato nulla per la fine di quest'anno. Nello screenshot di cui sopra si nota che Recchioni annuncia che la serie dei 4 Hoods arriverà nel 2017, mentre nel pezzo della Bonelli si diceva che sarebbe uscito già nel corso del 2016. Che cosa ha causato questo slittamento? Tra il 2015 e il 2016 ci sono stati cambiamenti ai vertici dell'editore. Le priorità delle serie da pubblicare sono cambiate?
 

Quello che possiamo ipotizzare è che ad un certo punto tra il 2015 e il 2016 il progetto abbia avuto uno stop o una sospensione. Infatti, la pagina Facebook di 4 Hoods non è stata più aggiornata per un anno intero. C'è un post del 14 luglio 2015. Un altro post del 18 settembre 2015. Un nuovo stop di un anno per riprendere con un post dell'11 giugno 2016 quando forse il progetto è stato forse riavviato! Altro stop di 5 mesi e il 31 ottobre 2016 in piena Lucca Comics compare un nuovo post sulla pagina dei 4 Hoods. Se Recchioni è famoso per reclamizzare sui social network i suoi prodotti, perché ciò non è avvenuto con 4 Hoods? Al Plano.

3 commenti:

  1. Affinità? Sono identici! Questo mi sembra un plagio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non concordiamo. Si tratta di una citazione o al massimo di un omaggio al popolare gioco svedese dei "quattro monaci incappucciati di Magicka". Hood è un termine che in italiano si può tradurre come incappucciato. I protagonisti di Magicka sono quattro (4) hood incappucciati! Ma ribadiamo, si tratta di una velata citazione o al massimo di un omaggio come può essere considerato il personaggio del Morto della Menhir a Kriminal.

      Elimina
    2. D'altra parte, una volta chiusa la parentesi della gestione editoriale di Dylan Dog e portata a termine la maxiserie Orfani, a Recchioni resterà molto tempo per occuparsi di questo progetto di pupazzetti colorati.

      Elimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.