domenica 29 gennaio 2017

L'UOMO RAGNO N. 667! MEGA-RECENSIONE! ALLA ALCHEMAX E' TORNATO TYLER STONE! ALTRI RITORNI DAL 2099!

La prima storia della nuova miniserie dell'Uomo Ragno collegata all'evento Civil War II ci aveva deluso. Un fatto insolito visto che Christos Gage è uno scrittore di ottimo livello. Con il secondo episodio, è tornato a splendere con una storia profonda che scava nella debolezza dell'animo umano dei protagonisti. Ulysses Cain aveva predetto a Peter che il suo amico ed ex-criminale Clayton Cole poteva tradirlo ritornando sulla strada del male. Cole non vive un buon momento. Donna, la sua fidanzata, lo ha lasciato per timore che il figlio avuto dal primo marito possa restare turbato dal suo passato criminale. Alle PI guadagna bene, ma parte della busta paga viene trattenuta dalla cassa della libertà vigilata. I suoi genitori lo spronano e gli fanno pesare il fatto che Peter, anziché sviluppare il suo genio, lo sfrutta. In un bar frequentato da criminali, conosce Mendell Stromm, il vecchio socio in affari di Norman Osborn e da lui tradito anni prima. Stromm vuole penetrare i sistemi di sicurezza delle PI e chiede a Cole di dargli una mano. Cole vede in questa avventura la possibilità di riprendere la dignità che crede perduta e accetta di aiutarlo. La storia è scritta molto bene da Gage, che riesce a descrivere il tormento e la debolezza di Cole tipica di molti criminali divisi da sentimenti in conflitto. I buoni disegni di Travel Foreman, specie per le espressioni dei volti, recano lo scenario ideale di una storia di grande impatto emotivo. Nella storia successiva si conclude la miniserie Spider Fly Effect, che si può considerare una trasposizione fumettistica ragnesca del film Ritorno al futuro. I riferimenti si susseguono a ripetizione, ma a differenza della pellicola originaria, Peter e Cindy riescono a convincere la bambina che aveva sottratto l'armatura temporale a desistere dalle sue azioni. La storia è piena di momenti sentimentali provocati dall'avventura vissuta dai ragazzi con l'amato zio Ben Parker.
 

Peter ha la possibilità così di esplorare un lato che non conosceva di lui e in particolare quella durezza che nelle uniche occasioni in cui Peter se ne ricordava, non traspariva o traspariva in parte. Non ci sembra che prima di questa miniserie gli scrittori della Marvel avessero esplorato l'ipotesi di un personaggio che, viaggiando nel passato ad un momento precedente l'acquisto dei poteri, questi svanissero. E veniamo alla storia dell'Uomo Ragno 2099, il pezzo forte dell'albo di questo mese. Miguel O'Hara pensava che la sua epoca fosse controllata dal sindacato criminale dei Sinistri Sei. In realtà, suo padre Tyler Stone è riuscito a riprendere il potere sulla Alchemax e ha diramato un ordine secondo cui tutti coloro che sono in possesso di super-poteri sono da considerarsi criminali e vanno fermati. Miguel, nei panni dell'Uomo Ragno 2099, finisce per essere catturato da Jake Gallows, il Punitore del 2099. Nel frattempo, Roberta Mendez alias la Capitan America del futuro, viene portata in salvo presso la base dove gli eroi rimasti lottano contro Stone. Rivediamo dopo 23 anni Kenshiro Cochrane alias Ghost Rider 2099, nonché le controparti future del dott. Strange, Angelo e Devil. Andiamo a memoria ma ci sembra che quest'ultimo sia apparso nell'ultimo numero del 2099 dell'agosto 1997. Messo in allarme da questi movimenti, Stone chiama il Power Pack per risolvere la situazione. Peter David non ci ha ancora spiegato le vicende che hanno riportato Tyler Stone al vertice della sua azienda. Nella miniserie Secret Wars 2099 era stato addirittura ucciso dal figlio Miguel O'Hara. E' un peccato che questa serie negli Usa stia per chiudere. Anche se non può paragonarsi alle grandi serie 2099 degli anni novanta, siamo comunque al di sopra dello scarso livello delle storie attuali di Spidey. Peter David sarà al lavoro sulla nuova serie del Ragno Rosso in uscita tra pochi mesi. Jack Santorum.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.