sabato 4 marzo 2017

DEVILMAN OMNIBUS EDITION: ARRIVA DA J-POP L'EDIZIONE DEFINITIVA DELLA MITICA CREATURA DI GO NAGAI!

Devilman è una delle opere più note di Go Nagai, forse più dell'altrettanto noto Mazinger Z. La sua prima apparizione risale all'11 giugno 1972 sulle pagine della mitica rivista Weekly Shōnen Magazine del grande editore Kōdansha per proseguire fino alla sua conclusione del 24 giugno 1973. Gli episodi furono raccolti in cinque tankōbon, volumi brossurati di formato 13x18 di 200 pagine. Nello stesso periodo, venne realizzata una serie anime ad opera della Toei, che riscosse un enorme successo. In Italia Devilman è arrivato solo nel dicembre 1991 con la Granata Press, che ha presentato l'intera opera in 14 volumetti della collana Z Star fino al gennaio 1993. I diritti sono passati alla Dynit e infine alla J-Pop, divisione manga della Edizioni BD di Milano, che ne ha curato una nuova edizione basata sui bunkoban (volumi simili ai tankōbon ma con più pagine) della Kodansha del 2009. Ora J-Pop ha deciso di editare la versione definitiva di Devilman. Stiamo palando di Devilman Omnibus Edition in un unico volume dal grande formato. Un mastodonte di 1300 pagine in formato 17x24 venduto al prezzo di 39,90 euro!
 

I fan dell'uomo diavolo sono avvisati. Quest'opera non può mancare sulla libreria di ogni appassionati di fumetti e di manga in particolare. Nel 2017 ricorrerà il 45esimo anniversario della prima pubblicazione di Devilman e la J-Pop ha deciso di fare le cose in grande: l’opera più importante di Go Nagai, in un’edizione di pregio pensata per veri appassionati e collezionisti, ma anche per lettori che amano il formato graphic novel. Una storia innovativa anche dopo quarant’anni: riviviamo nuovamente la lotta millenaria tra i demoni e il genere umano, in cui con disarmante crudezza e abilità Nagai riesce a ritrarre i peggiori istinti umani confezionando allo stesso tempo una lettura fortissima. Quando i personaggi di Nagai arrivarono in Italia alla fine degli anni settanta, la sinistra e in particolare il PCI si scatenò contro di loro. Potenti, maestosi e pregni degli alti ideali morali della destra, furono perfino accusati di fascismo dalla parte più mentalmente devastata della sinistra che in quegli anni compiva atti di violenza contro la destra e l'area cristiana. Devilman è al di sopra della loro meschinità. Al Plano. 

2 commenti:

  1. Devilman non mi sembra un granchè come "modello". A parte il fatto che il protagonista fa una specie di sabba infernale con tanto di vittime sacrificali per avere il potere di Devilman, se prima inizia ad attaccare i demoni, alla fine finisce per odiare gli umani e ucciderli. Bell'esempio di "personaggio sopra le loro meschinità".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.