martedì 4 aprile 2017

EFFETTO TRUMP: IL MONDO DEL FUMETTO USA SVOLTA A DESTRA! BASTA EVENTI DI SINISTRA ED EROI GAY!!!

Nei nostri pezzi abbiamo più volte sottolineato un dato di fondo: l'elezione di Trump alla Casa Bianca avrebbe avuto effetti immediati sul mondo del fumetto in Usa, spostando a destra l'asse di attenzione delle strategie editoriali. Se prima, quando c'era il socialista democratico Obama, tutto si basava sui concetti cari alla sinistra, come gli attacchi vergognosi al mondo cristiano, alla famiglia basata sul matrimonio, ai principi di certezza, ordine, sicurezza e legalità e moralità che connotano il mondo della destra, con il nazionale repubblicano Trump si cambia. Gli editori possono essere anche socialisti o dominati da poteri occulti (come avviene in qualche Stato europeo), ma sono imprenditori privati. Se non vendono, finiscono a puttane. Con questo non vogliamo affermare che Trump abbia imposto agli editori di smettere di pubblicare fumetti di sinistra. Ma che l'elezione di Trump è il segnale dello spostamento a destra degli interessi e del cuore del popolo americano. Il che è normale. Se proponi storie dove al centro della vicenda ci sono elementi avversati dal popolo, questo ti lascia, non prima di averti mandato a fare in culo. E in quel Paese cantato da Alberto Sordi a nessuno piace andare. Per gli editori significa fallire. La storia ci insegna che le grandi civiltà si sono estinte non appena hanno messo in soffitta i valori importanti. E gli editori si sono adeguati. David Gabriel, uno dei vertici della Marvel, intervenendo ad un summit di rivenditori, ha dichiarato che la diversità sarà messa da parte. Le sue parole: quello che abbiamo sentito è che la gente non voleva più diversità. Non volevano personaggi femminili là fuori. Questo è ciò che abbiamo sentito, al di là del fatto che lo crediamo o no. Non so che questo sia vero, ma questo è quello che abbiamo visto nelle vendite. Abbiamo visto le vendite di qualsiasi personaggio che era diverso, qualsiasi nuovo eroe, i nostri personaggi femminili, tutto ciò che non faceva parte del nucleo dei personaggi Marvel, snobbato dal pubblico. Per noi queste parole sono la conferma che avevamo ragione!
 

Che i valori della sinistra non sono accettati dalla maggioranza del popolo mondiale. Gabriel non lo ha detto in modo palese, ma al di là del timido riferimento agli eroi femminili, che tutto sommato male non fanno perché la donna è fondamentale in una famiglia normale, il problema è costituito dalla pederastia al centro di molte oscure vicende gli ultimi cicli marvelliani. Se trasformi i personaggi in omosessuali, lesbiche, bisessuali ed altre consimili forme di devianza, concetti che suonano agli occhi della gente normale come fonti di profondo disvalore morale, è logico che i tuoi fumetti non vendano! Davvero pensavano di fare il boom trasformando l'Uomo Ghiaccio in un gay??? Davvero pensavano di fare bene introducendo personaggi di colore e peggio ancora musulmani in un momento storico in cui i musulmani sono visti con occhio malevolo per i molteplici attentati terroristici??? Gli americani sono coloro che nel 1942, mentre Hitler chiudeva gli ebrei nei campi, arrestavano decine di migliaia di cittadini di origine giapponese e li detenevano in modo illegale! I nazisti perseguitavano gli ebrei, gli americani facevano la stessa cosa con i nipponici. Qualcuno può dire che ciò era giustificato dal fatto che i giapponesi li avevano attaccato a Pearl Harbor, ma nulla giustifica la detenzione per motivi legati alla razza di origine. Stessa cosa facevano i comunisti nell'Urss, quelli tanto amati dal Togliatti! Quanti ebrei, zingari, polacchi, ecc., i sovietici hanno ammazzato prima e dopo la seconda guerra mondiale? Milioni di milioni! Oggi le cose sono cambiate. Trump ha assicurato che difenderà il Giappone contro la comunista Nord Corea di Kim. Quella di Trump è una destra pulita, una Nuova Posizione che pone il mondo nelle sicure mani del nuovo ordine mondiale con Trump e Putin. Sul forum di Comicus fanno battute su di noi! Scrive Dante: appena si sperimenta un po', la reazione è conservatrice. Reazione, Dante? Né Fronte Rosso né Reazione, Dante! I tempi sono cambiati. La nuova destra comanda!!! Dimitri Temnov.

5 commenti:

  1. Sperimentare non significa trasformare un super-eroe che è sempre stato normale in un gay. O Thor in una donna. Questo significa snaturare personaggi che hanno una storia di decenni alle spalle. E solo per motivi ideologici.

    RispondiElimina
  2. Stravolgere i personaggi (Thor e Wolverine donna, il nuovo Uomo Ragno, ecc.) offre una occasione in più a chi magari non ha un grande budget per tagliare qualche albo.
    Non ha senso poi cambiare identità a un personaggio come l'Uomo Ragno per attirare lettori di colore o di origini ispaniche. Gli eroi Marvel non sono mai stati tutti WASP: basti pensare a Pantera Nera, un eroe fondamentale del Marvel Universe. A Luke Cage, un grandissimo personaggio poco sfruttato, a Falcon, a Golia Nero. E ci sono sempre stati anche gli eroi gay (vedi Northstar) e super-eroine di grande spessore (la Vedova Nera, tanto per dirne una). Quindi, se l'idea era quella di attirare nuovi lettori tra le etnie statunitensi, bastava rivalorizzare gli eroi che esistevano già o crearne di nuovi. senza stravolgere quelli che hanno alle spalle una storia di decenni. L'Uomo Ghiaccio gay ad esempio non ha senso.

    Un altro enorme problema, che si riflette sulla qualità delle storie, è quello dei mega eventi. Un evento ogni 6 mesi non sorprende più, annoia i lettori e compromette i filoni narrativi delle singole serie, che sono condizionate dall'evento di turno. Senza contare che la qualità di questi eventi è spesso bassissima. Il migliore secondo me è stato quello di Secret Invasion, degli Skrull, in parte poco sfruttato, era un'occasione imperdibile per rivitalizzare tanti personaggi. Civil War sarebbe stato un grande evento, ma sfruttato non al meglio. E anche la trovata delle continue morti e resurrezioni ha stancato i lettori da anni.

    Personalmente non riprenderò comunque a seguire la nuova Marvel, preferisco il Marvel Universe creato da Stan Lee, mi limito alle ristampe, ai Masterowrks, ecc., ma vedremo in futuro se questo nuovo corso riuscirà a cambiare qualcosa in meglio.

    RispondiElimina
  3. Quando una casa editrice pubblica 3, 4 o più variant di un "comic book" (cioè un libro a fumetti) - in realtà non trattasi di un "libro" ma di un opuscoletto, praticamente di un depliant - la casa editrice è messa male. Ma chi può mai comprare variant di numeri insignificanti?? Queste storie vengono poi sempre ristampate in volumi. Si cerca quindi semplicemente di spremere questo limone il più possibile. Di sottrarre più soldi possibile dalle tasche dei fanatici fan. E' il sintomo di una crisi profonda!

    RispondiElimina
  4. Non dimentichiamoci che l'Universo Marvel creato da Stan Lee era basato anche sui calori della famiglia tradizionale (Fantastici 4 e L'Uomo Ragno con la zia May) e sui valori della civiltà cristiana.

    RispondiElimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.