sabato 29 aprile 2017

A GIUGNO DEL 2017 ESCE DRAGON BALL SUPER N. 3! NESSUNO HA AVVISATO TOYOTARO DI PUGNO DI RECCHIONI?

Di Toyotaro abbiamo parlato qui. Pare che qualche fumettista italiano in disgrazia sia riuscito a strappargli pure una foto insieme alla recente Napoli Comicon 2017 ove il maestro japanese è stato ospite allo stand della Star Comics. Il Toyotaro è stato scelto da Akira Toriyama come disegnatore ufficiale di Dragon Ball Super, sequel ufficiale di Dragon Ball, ricominciando dal punto in cui le storie si erano interrotte nel 1995! La Star ha fatto le cose in grande proponendo in due versioni il nuovo manga. In una bella intervista curata dal sito Animeclick, il Toyotaro ha dichiarato: Sento molto la responsabilità di disegnare un'opera così importante. Vorrei tanto non deludere nessuno e continuare a fare il mio lavoro divertendo le persone il più possibile. E alla domanda relativa al sistema di lavorazione/produzione delle storie ha detto: ricevo un blocco di idee dal maestro Toriyama, abbozzo lo storyboard per conto mio ed infine ne discuto ancora insieme al maestro. Il sensei Toriyama decide dove inizia e dove arriva la storia, ma tutti i dettagli sono curati da me personalmente. Un grande Toyotaro, eh!
 

Sulla tecnica del suo disegno: tutto è difficile da disegnare. Io sono veloce a disegnare i volti dei personaggi, ma faccio una fatica immensa a realizzare le scene di combattimento. Prima di congedarsi dai fan, il maestro japanese ha annunciato che Dragon Ball Super n. 3 uscirà negli shop della madrepatria il 2 giugno 2017! Presto, quindi, si dovrebbe vedere anche nelle edicole italiane. Chissà se il Toyotaro o il suo maestro Toriyama sanno chi è Pugno! Magari potrebbero prendere una preziosa ispirazione per nuove storie! E' il marzo 1997 e mentre in Italia Dragon Ball straccia i record di vendite di Ken il Guerriero, la Comic Art si lancia sulla scia di questo con Pugno! Miniserie di 3 numeri, formato pocket simile a Dragon Ball e prezzo di copertina di 3.300 lire. Si tratta a tutti gli effetti di un clone del noto Goku. I creatori sono Roberto Recchioni e Lorenzo Bartoli. All'epoca il Recchioni è sconosciuto ma tre anni prima realizzava i fumetti per Alleanza Nazionale di Gianfranco Fini. Alleanza Nazionale era il partito successore del partito di destra, il Movimento Sociale Italiano, di Giorgio Almirante.
 

Pugno recava la scritta Spaghetti-manga! Una curiosa idea che si rivelò un flop. Sarebbe stato il primo di molti. Nel forum di Craven Road è stato trascritto un post di Recchioni proveniente dal suo profilo Facebook: Pugno. Tre albi da edicola. Traini voleva fare gli spaghetti manga. Bagno di sangue giusto. Bagno di sangue giusto? Era così cattivo quel Pugno? Un omaggio a Dragon Ball (lo possiamo chiamare omaggio, giusto?) non è mai brutto! Nove anni dopo Recchioni sarebbe passato alla Sergio Bonelli, ma chissà se Sclavi, fervente comunista come la maggior parte dei fumettisti d'Italia, è a conoscenza di questo precedente del suo amico-curatore. Oggi nessuno ricorda più il Pugno e forse è meglio visto che lo stesso Recchioni pensa che si trattò di un bagno di sangue, cioè di un flop catastrofico. E non era nemmeno un bel momento per la Comic Art, che tre anni dopo chiuse i battenti per basse vendite. Cosa convinse allora Traini che produrre quel fumetto sarebbe stata una buona idea visto il giudizio di Recchioni? Toyotaro poi è tornato in Giappone. Nessuno gli ha detto di Pugno. Al Plano.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.