mercoledì 21 giugno 2017

DYLAN DOG SENZA RECCHIONI? IMPOSSIBILE! SENZA ROBERTO RECCHIONI DYLAN SI SBRICIOLEREBBE SUBITO!!!

Negli ultimi tempi abbiamo notato un netto calo degli articoli dei soliti siti che abitualmente omaggiano, salendolo alle stelle, il rilancio di Dylan Dog curato da Roberto Recchioni. Il ciclo di Recchioni come curatore editoriale si avvia alla conclusione. In pubbliche occasioni ha parlato di un quinquennio iniziato a metà del 2013. Fanno quattro anni e qualche giorno. Tra 9-10 mesi Recchioni, salvo che sia confermato al suo posto, non sarà più curatore di Dylan Dog. Di recente, si è candidato alla riconferma. Ne abbiamo parlato qui. Poiché le decisioni alla Bonelli vengono prese con un anticipo di mesi, è probabile che in questo momento il destino di Roberto Recchioni sia stato già deciso: dentro o fuori. Ne sapremo di più agli inizi del 2018. Se i vertici della casa editrice milanese hanno optato per la sua sostituzione, il successero potrebbe essere già stato scelto e magari capiremo o intuiremo qualcosa dai post dei diretti interessati sui social network.
 

Il compito di Recchioni non è mai stato facile. Dylan Dog veniva da due gestioni negative. Quella di M. Marcheselli, che per sua stessa ammissione, tra il 1993 e il 2009 Dylan Dog è passato da 530.000 a molto meno di 200.000 copie. Quella di Gualdoni, che dalle 160.000 copie del 2010 è sceso alle 120.000 del 2013. Poi è arrivato Recchioni e finora, in quattro anni in cui i fan classici non gli hanno risparmiato nulla, Dylan è sceso fino a 86.000 copie (fonte: Bottero). Se sommiamo le ultime due gestioni, Dylan Dog ha perso qualcosa come 80.000 lettori. Una catastrofe. Tiziano Sclavi è contento? Noi pensiamo proprio di no. In pubblico non ammetterà mai che le scelte da lui avallate sono state un flop. E' la regola non scritta del mondo. I panni sporchi si lavano in casa. E noi? Noi non facciamo certo il tifo per la destituzione di Recchioni! Non scherziamo. Senza Roberto Recchioni Dylan Dog è destinato a sbriciolarsi alla velocità della luce! Gunnar Andersen.

4 commenti:

  1. Con i diritti che sono ritornati alla bonelli, a via buonaroti avranno tantissime frecce nel loro arco da sfruttare. E recchioni sicuramente sarà l'uomo chiave. Saprà sfruttare alla grande i nuovi media, e tutto il marketing che circondarà a breve dyd.
    Bonelli nn rinuncerà mai ad un uomo chiave come recchioni. Piaccia o no.

    RispondiElimina
  2. anche questo sito si sbriciolerebbe subito senza il grande rrobe. hahahaha!

    RispondiElimina
  3. Ma come? Avrete scritto non so quanti articoli sul pessimo lavoro di Recchioni, sul fatto che ha fatto perdere migliaia di copie e adesso ci dite che lo volete ancora al suo posto? Non state bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alludi alle parti ironiche del nostro pezzo.

      Elimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.