sabato 22 luglio 2017

DYLAN-DAMPYR: CROSSOVER E POLIMICHE! INTANTO VOLA LA PETIZIONE SULLA SOSTITUZIONE DI RECCHIONI!!!

Il crossover tra Dylan e Dampyr sta dando vita ad un curioso effetto collaterale tra i fan. E' noto che i lettori che seguono le collane Bonelli sono riuniti in sezioni stagne. Sono rari i casi in cui un lettore segue anche le altre. Tex, ad esempio, vende 170.000 copie (dato 2016), Dylan Dog 86.000 copie (dato 2017), mentre tutti gli altri vanno dalle 27-28.000 copie di Julia in giù fino ad Orfani di Recchioni, che con circa 10.000 copie (fonte: Bottero) è la testata meno venduta della Bonelli. La serie Dampyr vende 20.000 copie (dato 2016: fonte Alessandro Bottero). Premessa resa necessaria per dimostrare che se si tenta un crossover tra due serie con una disparità di numero di lettori, accade che ad essere penalizzata è la serie che vende meno. Per tale motivo, sarebbe cosa logica far iniziare la storia in crossover sulla collana meno venduta per finirla sulla collana più venduta. La serie meno venduta riceverà beneficio, in fatto di vendite, dai lettori provenienti dalla serie più venduta. Tutto chiaro? Ebbene, alla Bonelli, che per la prima volta hanno tentato un crossover imitando gli editori Usa, hanno fatto il contrario!
 

Hanno fatto iniziare il crossover su Dylan Dog (86.000 copie) per concluderlo su Dampyr (20.000 copie)! A conferma di ciò il Recchioni (con il nickname rrobe) ha scritto sul forum di Comicus: E questo è un chiaro indice che abbiamo fatto la storia per portare i lettori di Dampyr a Dylan. Ed è per questo che, furbamente, abbiamo fatto iniziate il crossover da Dylan. Delle cime, siamo. Cime? Scusaci Recchioni, stai dicendo che l'obiettivo del crossover era quello di portare lettori di Dampyr, la serie  che vende di meno, a Dylan, serie che vende di più? La logica del crossover è semmai l'opposta. Si portano lettori dalla serie più venduta a quella meno venduta! Come l'avrà presa Boselli, scrittore numero uno in Italia, grande curatore di Tex Willer, nonché curatore e creatore della serie Dampyr? In questa intervista, Recchioni ha dichiarato che è stato lui a proporre a Boselli di realizzare questo crossover. Gli ha proposto anche di farlo così, cioè portando lettori di Dampyr a Dylan e non viceversa, mentre sarebbe più logico che si fosse fatto il contrario? Che benefici avrà questo per i fan della serie di Dampyr?
 

Nella intervista Boselli chiarisce che l'idea di un incontro tra i due personaggi l'aveva avuta lui nel 2006, ma poi Sergio Bonelli bocciò tutto il progetto. I lettori di Dampyr, che non seguono Dylan Dog, avranno avuto una brutta sorpresa. Non certo il crossover (in America, da qualche anno si sta cercando di realizzare le storie in modo da favorire una lettura autonoma degli albi nell'ambito di questi progetti), quanto piuttosto l'idea di trovarsi davanti ad una storia monca! Per leggere il numero di Dampyr di questo mese, è necessario leggere il numero di Dylan Dog! Come avranno reagito? Non bene, perché, secondo il nostro punto di vista, Dampyr di Boselli da questa operazione esce senza vantaggi, non fosse altro perché Dylan Dog nella gestione di Recchioni è molto contestato. E' stata aperta perfino una PETIZIONE PUBBLICA per chiedere la sua  rimozione dall'incarico di curatore. Finora hanno firmato già 6025 persone. Il link per firmare è questo. Non faremo una mega-recensione del numero di Dampyr, ma tra qualche settimana leggerete quella del numero 370 di Dylan Dog. Gunnar Andersen.

3 commenti:

  1. Scusate, ma secondo me è esattamente il contrario: iniziare il crossover su Dylan Dog significa che i lettori di Dylan che vogliono sapere come andrà a finire compreranno Dampyr, quindi ne beneficia la collana meno venduta, Dampyr. Far partire il crossover con la serie meno venduta non ha senso. Chi compra Dylan Dog leggerebbe solo la seconda parte della storia, e per leggere la prima dovrebbe recuperare il numero di Dampyr. Mi sembra meno logico. Anche in Usa, ai tempi d'oro, i crossover di solito partivano sempre dalla collana più venduta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da come lo ha impostato la Bonelli, questo crossover aiuta Dylan Dog, ma per Dampyr potrebbe rivelarsi deleterio e non riusciamo a capire il motivo per cui Mauro Boselli ha accettato questo progetto. Il crossover è pensato per far conoscere al pubblico le serie meno note e per tale motivo deve iniziare su quella meno nota. Il contrario non avrebbe senso.

      Elimina
    2. Ma, infatti, in modo altrettanto ironico abbiamo risposto. Secondo noi, Boselli ha sbagliato nell'accettare questo crossover. Almeno così la vediamo.

      Elimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.