sabato 15 luglio 2017

MORGAN LOST: LA FURIA DEI LETTORI PER IL NUOVO FORMATO (QUASI SIMILE A UN COMIC BOOK) NON SI PLACA!

Le opinioni dei lettori di Morgan Lost sono divise in due fazioni: c'è chi pensa che il nuovo formato, che tanta insoddisfazione ha generato dividendo le schiere, sia stato concepito per rilanciare la collana a causa delle basse vendite e c'è chi pensa che il nuovo formato, a prescindere dalle basse vendite, sia stato imposto per adeguarsi alla nuova moda marvelliana (preponderante da quando Simone Airoldi, ex-dirigente Panini ed ex-collaboratore Disney, è stato insediato nella cabina di comando come co-direttore generale) di fumetti a colori con storie adatte ad un pubblico di giovani lettori e un formato vicino al comic book. Hanno ragione tutti e due. Quando abbiamo ipotizzato che Morgan Lost non sarebbe continuato dopo il numero 25, in un certo senso avevamo ragione. Perché del ML inteso come testata di formato Bonelli (16x21) con storie autoconclusive secondo radicata tradizione, si chiude con il numero 25. Infatti, con il numero 26 inizia un nuovo ML, molto americano, con trame spalmante in più albi, a colori, con meno pagine e un formato 17x23, cugino del 17x26 caro a tutti quelli che leggono i comic book di importazione Usa. Ci perdonerete la battuta spiritosa, ma questa volta, con questo formato, ML finirà per assomigliare davvero a Nightwing!
 

I morganiani (li possiamo chiamare così?) non l'hanno presa mica bene, eh! Molteplici sono state le dichiarazioni di abbandono della serie dei fan incazzati sul gruppo Facebook. Ci mancava solo che qualcuno iniziasse a delirare sostenendo che chi si lamentava era un utente fake di Comix Archive! Un po' come faceva Roberto Recchioni nei primi, burrascosi, mesi di gestione di Dylan Dog. Accusava di essere fake coloro che criticavano le nuove storie. Prima disse che chi si lamentava sui social costituiva espressione di una piccola minoranza, poi dedicò all'argomento tutto l'editoriale del numero 344! Ma torniamo a ML. I fan sono incazzati neri. A parte il cambio di formato, che per un fedele lettore bonelliano equivale ad un sacrilegio, è il prezzo che fa rabbia. Pur rimanendo a 3,50 euro, le pagine sono state ridotte da 96 a 64! Un aumento di prezzo mascherato! Lo stesso stratagemma che la Panini ha usato due anni fa, diminuendo il prezzo degli albi spillati da 3,50 euro a 2,90 ma riducendo le pagine da 80 a 48! I lettori non sono ingenui. Queste cose le capiscono. Quanto durerà il nuovo ML nel nuovo formato? Se chiuderà (come ipotizziamo) non sarà certo per le novità di formato, quanto per il calo di lettori che non si è mai fermato. Come facciamo a dirlo?
 
A parte il fatto che il numero 1 (fonte Chiaverotti) ha venduto 47.000 copie e che il numero 5 era sceso a 23.000 copie (fonte: Bottero), è ovvio che tra il numero 1 e il numero 5 ci sia stato un vero e proprio crollo. Di qui la domanda: quanto vende oggi Morgan Lost? Molto meno di quanto ha venduto il numero 5 se, per poterlo proseguire, hanno tagliato il numero delle pagine di un terzo al fin di mantenere il prezzo a 3,50 euro. O così almeno pensiamo noi. Il vecchio proverbio dice: squadra che vince non si cambia. Se ML andava bene, non lo avrebbero modificato. Lo hanno fatto onde permettere alla serie di continuare. E ha prevalso la corrente marvelliana. Ovvero, rendiamolo come un vero e proprio comic book. Vuoi vedere che qualche Marvel fan inizi a comprarlo? Oppure che qualche fan di Batman pensi che si tratti di un omaggio al noto Nightwing? Per chi non lo sapesse, Nightwing è il nome attuale del primo Robin, Dick Grayson. Cogliamo l'occasione per sfatare un mito. Leggiamo di chi pensa che Brendon sia tornato. Brendon ha chiuso nel dicembre 2014 con il numero 100 per le basse vendite. A tornare non è il Brendon serie regolare mensile, ma solo il Brendon speciale annuale. Non è proprio la stessa cosa! E' opportuno ribadirlo! Marshall Mathers.

1 commento:

  1. Suggerirei di chiudere Morgan Lost e di mettere Chiaverotti al posto di Recchioni
    Quanti problemi si risolverebbero……

    RispondiElimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.