giovedì 7 settembre 2017

PANINI COMICS: CHIUDE LA COLLANA DEGLI INUMANI! L'INIZIO DELLA FINE DELL'EPOCA MARVEL IN ITALIA?!!!

Spesso ci attribuiscono la seguente critica: parlate solo delle collane Bonelli che chiudono. E gli altri? Siccome non ci piace infierire, preferiamo non toccare i piccoli editori, che hanno già i loro problemi. Di recente, abbiamo apprezzato la scelta della Edizioni IF del sig. Gianni Bono di proporre la ristampa di un grande fumetto di destra scritto da Andrea Lavezzolo e disegnato dalla EsseGesse, Kinowa! E gli altri che fanno? In questi giorni abbiamo appreso della chiusura degli Inumani da parte della Panini. Qual è il problema? In fondo, anche in America la serie è andata a puttane. La collana italiana chiude per mancanza di materiale originale. Per gli stessi motivi la Panini ha chiuso la testata dei Fantastici Quattro (che usciva dal 1990) e tutte le serie della linea Ultimate Comics (che uscivano dal 2000). Un bel po' di serie chiuse nel silenzio generale. I membri del gruppo Lupoi, il gruppo di fanzinari cresciuto in quel di Bologna intorno alla fumetteria di Alessandro Pastore, fanno attenzione a non calcare troppo su questo tasto. Nulla possono fare sui cambiamenti che hanno devastato la Marvel in America da Secret Wars in poi. Una gestione bocciata dai lettori. In Italia è vietato parlare di questo argomento. Guai a dire che la Marvel Comics sta andando male e che le sue serie sono in caduta libera. Tanto hanno i film. Ci fanno un botto di soldi grazie ai loro nuovi padroni, i manager della Disney. Finché il genere tira (in verità oggi tira di meno, ma tant'è). Quando la bolla finirà la Disney si libererà della Marvel. Per ora la sfruttano bene. Ora non divaghiamo e torniamo agli Inumani.
 

Perché ne parliamo? Negli anni hanno chiuso e aperto centinaia di serie. Per gli Inumani il discorso è diverso. Quando chiusero la serie dei Fantastici Quattro per fare contente le lobby gay (non credete alla storia dei diritti dei film ceduti alla Fox. Trattasi di una cazzata), quella degli Inumani rimase l'unica famiglia propriamente detta del MU. Faremo degli Inumani la serie cosmica per eccellenza! Faremo degli Inumani quello che abbiamo fatto con gli Avengers aprendo tanti titoli! Non hanno fatto un cazzo. O meglio. Hanno cercato di farlo, ma è andata male. Molte nuove collane, tutte o quasi chiuse. Allora riaprite la collana dei Fantastici Quattro che con Hickman nell'ultimo periodo non era male. Macché. Poi le lobby gay si lamentano che non facciamo titoli dove le donne si fanno inseminare artificialmente per avere figli (è successo a quella puttana di Jessica Drew). No, dobbiamo puntare su eroi di colore (e così hanno messo al posto di Capitan America e Iron Man, cioè i protagonisti di Civil War, due negri: Sam Wilson e Riri Williams). E che c'è di male? Finché le storie sono buone, va bene. E qui casca l'asino. Storie pessime e vendite in caduta libera. Non basta. Mettiamoci eroi islamici così facciamo un dispetto a Trump, che li vuole cacciare dagli Usa. Loro fanno i dispetti a Trump. Il pubblico risponde ignorando la serie di Ms. Marvel, che va male. Gli americani sono impazziti? Cari signori, per cortesia, studiate un po' di storia, cazzo! Dopo Pearl Harbour, chiusero centinaia di migliaia di cittadini americani di origine giapponese in campi di concentramento.
 
E in Italia? Silenzio assoluto. Le strategie di casa Marvel non si discutono. Non si può parlare di vendite, anche se negli Usa i dati sono pubblici. Loro mandano il MU a puttane? Pazienza, noi ci limitiamo a tradurre ciò che producono. Pochi sanno che la Panini gestisce i diritti della Marvel nei mercati esteri. Significa che se uno a Singapore vuole pubblicare fumetti Marvel nel suo Paese deve alzare il telefono e chiamare l'ufficio licensing a Modena! Come possono i redattori Panini criticare le scelte di quelli che, in sostanza, sono i loro datori di lavoro? Ok, la Panini gestisce i diritti esteri della Disney, della Bonelli, di Diabolik! Un filo sottile lega i principali editori italiani alla Disney! Non ci avevate fatto caso? Ora lo sapete e sapete perché in Italia non esiste concorrenza. Il 90% del mercato è in mano alla Panini che controlla tutto. Torniamo alle collane che chiudono. Dopo la fine di Secret Wars la Panini ha aperto molte collane. A quelle già esistenti della linea di Star Wars, si sono aggiunte serie di Gwen Stacy, del dott. Strange, dei Campioni, ecc. Non abbiamo dati di vendita, ma da alcune strategie Panini (che ha rispolverato gli abbonamenti con robusti sconti) possiamo immaginare che le cose non vanno molto bene. E di pochi giorni fa la notizia che i prezzi di copertina degli albi da 48 pagine saliranno da 2,90 a 3,20 euro. Secondo noi, è la conferma del fallimento delle nuove strategie Panini Comics di presentazione del nuovo MU. Per questo motivo, abbiamo chiesto le DIMISSIONI IMMEDIATE di Marco Lupoi e del suo storico gruppo di redattori emiliani. Dimitri Temnov.

1 commento:

  1. La chiusura dei Fantastici 4, la prima serie Marvel di Stan Lee, è sintomatica della nuova Marvel. Che nega la famiglia, la natura. Negare che una famiglia normale sia composta da padre, madre e figli, significa negare la realtà. Una coppia gay ha diritto ad avere un figlio? E come può avere "diritto" a una cosa che è contro la natura? Allora tutti abbiamo diritto di essere alti e belli, o di essere ricchi. E ai diritti dei bambini, chi ci pensa? Non hanno diritto anche loro ad avere una madre e un padre, invece che due padri o due madri? La negazione della realtà e della natura porta solo a sfaceli. Come la politica dei vertici Marvel ha portato alla distruzione di tutti i personaggi creati da Stan Lee, Jack Kirby, Steve Ditko ecc.

    RispondiElimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.