sabato 30 settembre 2017

CASA EDITRICE FERROGALLICO: GLI ATTACCHI ASSURDI DEGLI UTENTI DEL FORUM DI COMICUS! LA DESTRA C'E'!!!

Spesso capita di leggere che in Italia non esistono case editrici di fumetti schierate a Destra. Trattasi di affermazione falsa per corroborare l'immagine errata che il mondo del fumetto sia così dominato dalla sinistra da non esserci spazio, nemmeno come offerta, per un editore di Destra. Ferrogallico è la conferma che gli editori di destra ci sono, fanno buoni fumetti, di matrice politica diretta e diffondono ideali positivi, denunciando, semmai, crimini commessi dai comunisti negli anni di piombo sui quali molti vorrebbero che calasse il silenzio. Ne abbiamo parlato in questo pezzo riguardo alla tragedia di Sergio Ramelli, trucidato a Milano nell'aprile 1975 da un gruppo di assassini sprangatori di Avanguardia Operaia, poi processati ma oggi scandalosamente tutti liberi! Ramelli faceva parte del Fronte della Gioventù, organizzazione giovanile del MSI. Un giorno scrisse un tema in cui espresse giudizi severi contro le Brigate Rosse. Il professore, che simpatizzava per i terroristi, appese quel tema sulla bacheca della scuola, disegnando un bersaglio sulla schiena di un ragazzo appena diciottenne, militante di Destra ma onesto e rispettoso della legge. Il tema passò di mano in mano fino a giungere nelle mani di AO, che gli tesero un agguato nelle vicinanze di casa sua e da vigliacchi quali erano prima lo circondarono e poi gli fracassarono il cranio con chiavi inglesi hazet 36, ognuna delle quali pesava circa 4 chili. Ancora oggi Ramelli è ricordato nelle celebrazioni delle formazioni della nuova Destra Italiana, tra le quali la principale è Forza Nuova. Qualche mese fa il giornalista di La7 David Parenzo, evidentemente male informato, lo etichettò come terrorista. Accusa falsa, che piuttosto andava riferita a coloro che sono stati suoi carnefici, ma che non è riuscita, nonostante le forti proteste, a farlo dimettere dai suoi incarichi televisivi. David Parenzo poi si è scusato per il grande errore commesso.
 

Ferrogallico ha dedicato volumi a fumetti anche ad altri eventi che hanno visto tragedie consumate ai danni di militanti di destra in un periodo storico in cui le autorità dimostravano fin troppa benevolenza nei confronti della violenza squadristica perpetrata dalle formazioni di sinistra. Tra gli altri volumi ricordiamo anche quello sulla strage di Acca Larentia, in cui furono trucidati tre militanti missini da un gruppo di fuoco le cui identità non sono mai state accertate! Tra le tesi si avanzò perfino quella secondo la quale l'agguato sia stato compiuto da frange deviate dei servizi segreti per alimentare, per oscure direttive straniere, la strategia della tensione in Italia. L'esistenza di Ferrogallico, che ha in catalogo, oltre ai titoli citati, molti altri, non è passata inosservata agli utenti comunisti del forum di Comicus! Se volete leggere la discussione ecco il link. Non è nostra intenzione commentare parole di persone che, a digiuno di storia, nemmeno conoscono gli eventi narrati nei volumi pubblicati da Ferrogallico. Non è nemmeno colpa loro se sono il cattivo prodotto di un indottrinamento comunista che dagli anni sessanta in poi ha avvelenato il mondo del fumetto italiano. In alcuni commenti leggiamo parole aggressive, ma di contenuto pregno di ignoranza, alla denigrazione dell'avversario politico. Qualcuno cita pure Fabrizio De Andrè, cantante mediocre pompato dal PCI! Cosa rispondiamo agli utenti comunisti del forum di Comicus? Cari ragazzi, tornate a leggere i vostri fumetti. Se volete approcciarvi a discussioni incentrate su temi delicati, siete liberi di farlo. Prima però documentatevi. Evitereste cadute di stile. Evitereste di dar sfogo ad una ignoranza alla quale, anche se non ci credete, è possibile porre rimedio. Magari, leggendo potreste rendervi conto della fallacia delle vostre idee e votare alle prossime politiche per Forza Nuova. Aiutereste il vostro Paese a risorgere. Al Plano.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.