lunedì 2 ottobre 2017

THE PROFESSOR N. 5! MEGA-RECENSIONE! UN MOSTRUOSO TROLL MINACCIA LE ORCADI! ARRIVA IL PROFESSORE!

I lettori di Dylan Dog si lamentano spesso che nella collana dell'Indagatore dell'Incubo da quando Roberto Recchioni è stato nominato curatore (per volere di Sclavi, così si dice almeno, ma non ci crediamo perché di recente Sclavi ha dichiarato che non legge nemmeno tutti i numeri che escono in edicola) non si vede più horror, non si vedono più incubi (salvo che il rrylancio!). Si vede soltanto politica pro-PD, pro-UE, pro-Banche, pro-Kasta, ecc. Tutto quello che oggi il popolo odia perché espressione di mortificazione dei diritti. Gli autori delle varie storie sogliono spesso pubblicare post sui loro profili FB in cui non nascondono simpatia e/o appartenenza per la sinistra, il socialismo con annessi post di odio nei confronti della Destra ed in particolare di Forza Nuova. Messi con le spalle al muro i lettori devono armarsi di pazienza e trovare l'horror altrove. Se la Bonelli non è più in grado di offrire serie di questo genere, i concorrenti non stanno a guardare e colgono l'occasione per catturare i delusi dal rrylancio dylaniato! In questa categoria non c'è solo il Daryl Dark della Cagliostro E-Press, ma anche The Professor di Erredi Grafiche. Il primo sta avendo molto successo e il terzo volume che uscirà a Lucca Comics tra qualche settimana promette scintille. C'è una tavola in cui si vede... ma non vogliamo rovinarvi la mega-sorpresa. Comprate il volume e... il vostro Indagatoro dell'Incubo non sarà più lo stesso! Basta così e parliamo di Professor, la nuova serie creata da quel genio che è Andrea E. Corbetta. Professor è il prof. Benjamin Love realizzato dal punto di vista grafico sulle sembianze dell'attore inglese Peter Cashing. Ogni riferimento ai film di mostri e vampiri è puramente casuale! Love è un esperto di esoterismo e affronta il male! Attributi a go go. Insomma, sempre meglio di Dylan Dog, molle ed effemminato (non a caso reso sulla somiglianza dell'attore gay inglese Rupert Everett).
 

Nel numero 5 vediamo il Professore in compagnia di Bram Stoker! Si, avete capito bene! Il creatore di Dracula uscito nel 1897. L'avventura descritta in questa storia si svolge poco prima di quel fatidico evento. Ai testi troviamo l'ex-autore dylaniato Giancarlo Marzano, che ha già curato le pagine del numero 2, mentre ai disegni il giovane Paolo D'Antonio. Marzano è uno scrittore molto abile e in questa storia cala tutta la sua esperienza costruendo un prodotto che quelli della Bonelli con Dylan Dog non avranno mai. Almeno oggi. La bravura di Marzano si nota soprattutto nella caratterizzazione dei personaggi, tra cui proprio il Bram Stoker originale, che risalta in tutta la sua forza e bonarietà. Ma è Love su cui si concentrano le attenzioni maggiori. Questa volta il professore accompagnerà Stoker nelle isole Orcadi, un arcipelago a nord della Scozia, dove un misterioso essere semina morte e distruzione nella città di Oy. Di chi si tratta? E' un essere umano o un demone? Love e Stoker conducono una ricerca da veri indagatori dell'Incubo con un colpo di scena finale, tipico delle storie di Marzano, che vi lascerà a bocca aperta. Cosa? Volete sapere di cosa si tratta? Eh, no. Cazzo. Compratevi l'albo e godetene. Saprete chi è il misterioso Troll. Leggere questa storia è come immergersi nella visione di un vecchio film horror, di cui non manca nulla. Ivi compreso quel pizzico di originalità che non guasta. La cosa migliore dell'albo sono, però, i testi di Marzano. Ora se vi state chiedendo perché questo bravo scrittore non realizza più storie di Dylan Dog (l'ultima è quella del numero 330 del febbraio 2014) non vi resta che porre la domanda a Roberto Recchioni, visto che è lui che si occupa della gestione della collana dell'Indagatore. Per quanto ci riguarda, preferiamo avere Marzano qui, su Professor, per essere certi che le emozioni, quelle davvero forti, non mancheranno. Karl-Heinz Berghoff.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.