.post-body img { max-width: 500px !important; width: espression(this.width>500 ? 500: true;) height: auto!important; }

martedì 20 marzo 2018

COME STA ANDANDO NELLE VENDITE 4 HOODS (SI PRONUNCIA FORUDZ!) DI RECCHIONI? UNA PRIMA ANALISI!!!

Come sta andando 4 Hoods di Roberto Recchioni? E' presto per avere dati di vendita (tra qualche mese però ne riparleremo. Le gole profonde che diffondono i dati in rete non mancano) ma qualche considerazione si può trarre dalla osservazione delle reazioni della rete. Prendiamo il forum di Comicus. A maggio 2015 viene aperta una discussione con l'annuncio dell'uscita di questa collana che sembra ispirata al gioco svedese Magicka (grazie della segnalazione, Gunnar!). Gli scambi tra gli utenti vanno avanti per circa 7 mesi in 14 pagine. L'ultimo è datato novembre 2016. Una decina di giorni fa si rompe il silenzio. Qualche utente si ricorda di quella discussione e scrive. Da allora, dieci giorni, sette messaggi, due dei quali negativi. Prendiamo l'interesse acceso sullo stesso forum da un'altra pubblicazione Bonelli: Le Storie n. 65. Uscita a fine febbraio 2018. 36 messaggi! Il risultato è: Le Storie n. 65 batte 4 Hoods di Roberto Recchioni per 36 a 7.
 

Il dato, sia pure parziale, consente di svolgere delle considerazioni dato che i costi di produzione di 4 Hoods (attenzione, si pronuncia forudz, come ci tiene a ribadire l'autore sulla copertina) sono molto alti a fronte di un prezzo basso (se paragonato a quello di Mercurio Loi). Quanto reggerà se lo stesso Mercurio Loi, pure a colori, pare giri (secondo dati ufficiosi) sulle 9.000 copie (e infatti da qualche settimana è passato da mensile a bimestrale)? Tra qualche mese avremo dati più sicuri su cui fare delle valutazioni. Finora l'apertura della Bonelli, alla ricerca di nuove categorie di pubblico tra i più giovani, non è andata bene. Con Orfani è andata male. Secondo Recchioni, doveva portare nuovi lettori pescando tra i fan dei videogiochi. Qualche giorno fa lo stesso R. Recchioni ha ammesso che Orfani (che chiuderà tra 4 mesi con la sesta stagione) vende 10.000 copie, confermando i dati diffusi lo scorso anno da Alessandro Bottero. Al Plano.

2 commenti:

  1. Sarebbe interessante conoscere anche i dati di Dragonero Adventures giusto per sapere la situazione del settore Young della Bonelli (settore comunque molto difficile).
    A proposito...Le Storie non doveva chiudere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così si diceva. Avranno preferito continuare per esaurire le scorte, magari per non confermare le voci in tal senso. L'ultimo dato che abbiamo risale a due anni fa: 16.000 copie. Se confermate oggi sarebbero un exploit (Morgan Lost non ci arriva a vendere tanto). La Bonelli negli ultimi anni ha ristrutturato completato la sua produzione e i relativi costi. I punti di pareggio delle collane sono state abbassate insieme alle remunerazioni per autori, disegnatori e collaboratori vari.

      Elimina

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.