.post-body img { max-width: 500px !important; width: espression(this.width>500 ? 500: true;) height: auto!important; }

venerdì 20 aprile 2018

IL RITORNO DEI FANTASTIC FOUR! LA SCELTA CADUTA SU DAN SLOTT E' STRUMENTALE PER LA NUOVA CHIUSURA?

La recente notizia del ritorno della serie a fumetti dei Fantastici Quattro dopo tre anni di stop ha fatto felici i tanti fan del Quartetto, che chiedevano a gran voce che la Marvel si decidesse a riproporli al grande pubblico. Dopo che si è saputo che a scrivere le nuove avventure sarebbe stato Dan Slott (colui che ha devastato l'Uomo Ragno per dieci anni) qualche dubbio è venuto ai lettori: la Marvel ha riproposto di malavoglia gli FQ? Perché se vuoi rilanciare una testata storica non chiami lo scrittore più criticato degli ultimi anni e soprattutto punti su un grande nome come disegnatore. La italiana Sara Pichelli, pur nota, non rientra nella top ten dei disegnatori della House of Ideas. Perché non è stato chiamato il grande maestro brasiliano Mike Deodato Jr o George Perez? Se si voleva puntare su uno stile più originale, perché non è stato contattato Mike Mignola? E visto che viviamo tempi di scambi tra le major, perché non è stato messo sotto contratto Dan Jurgens della DC Comics? Ciò alimenta il sospetto che la Marvel abbia collocato sulla serie del Quartetto non il meglio del momento. Continua sotto.
 

Fantastic Four non è stata cancellata nel 2015 perché vendeva poco. Collane che vendevano meno e spacciate per testate di qualità dall'ex e-i-c A. Alonso hanno continuato ad uscire. Fantastic Four è stata cancellata perché le lobby di sinistra che controllano l'entertainment americano per conto delle associazioni dedite all'esoterismo lo hanno imposto. Il satanismo costituisce un fenomeno tanto pericoloso quanto diffuso negli States. Il peso del pubblico ha avuto la meglio, ma è nostra opinione che la Marvel non abbia schierato su questa serie le forze migliori. Slott viene dal floppone di Spider-Man, mentre la Pichelli viene dalla non esaltante collana dello Spider-Man di colore Miles Morales, che non si può considerare un campione di vendite. Dalle poche rivelazioni di D. Slott, si è appreso che il cast della serie sarà quello storico. Franklin e Valeria avranno l'emblema FF sulle loro tute anziché quello di F4. Il dottor Doom sarà restituito al suo ruolo classico di cattivo. Si è appreso che Cebulski avrebbe dichiarato che il ritorno degli FQ è stata la cosa maggiormente voluta da lui dopo la sua nomina a e-i-c.
 
Ha aggiunto Cebulski: so quanto siano importanti i personaggi per i fan e per la compagnia e riportarli indietro è stata la prima cosa di cui ho parlato con Tom Brevoort. Sono il cuore pulsante dell'universo Marvel, la prima famiglia del MU, un elemento che permette a tutti di relazionarsi con il gruppo. Come in tutte le famiglie, ci sono i momenti belli e quelli più difficili. Il fatto che nella cover del primo numero non si vedono in costume sta ad indicare che la Marvel guarda alle persone e non ai costumi che li rappresentano. Il fulcro del MU è che i personaggi sono umani prima che supereroi. Slott ha aggiunto che i suoi FQ non lotteranno contro criminali comuni, rapinatori di banche o società segrete. Però se qualche mostro gigante volesse farsi un giro per New York, troverebbe sulla sua strada gli FQ. Cercheranno nuovi pianeti e nuovi universi. In parole povere, Slott si rifarà ai classici temi della collana. Farà ciò che ha fatto con Spider-Man. Inventiva zero, novità zero. Idee trite e ritrite presentate per novità. O ciò fa parte di un progetto per avere la scusa di chiudere di nuovo i Fantastici 4? Al Plano.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.