.post-body img { max-width: 500px !important; width: espression(this.width>500 ? 500: true;) height: auto!important; }

sabato 14 aprile 2018

TRUMP, MACRON E MAY ATTACCANO LA SIRIA! PUTIN: "SONO ATTI CRIMINALI! REAGIREMO"! VENTI DI GUERRA!!

Potrebbe essere un fumetto, ma invece è la realtà. Alla fine, mantenendo fede alle loro promesse bellicose, Trump, Macron e May hanno aggredito la Siria del legittimo governo di Bashar Al Assad. L'azione, portata avanti al di fuori di qualsiasi legittimità internazionale, ha provocato morti creando non poco sconcerto. Questi attaccanti stanno disperatamente cercando di giustificarsi in tv in conferenze stampa organizzate in tutta fretta per spiegare perché hanno compiuto un atto così grave. Secondo loro, Al Assad disporrebbe di armi chimiche e le avrebbe usate contro i territori che si sono ribellati al suo volere. Della esistenza di tali armi chimiche non esistono prove, anche se loro dichiarano di averle raccolte dai loro servizi segreti! Per ovvi motivi, si sono premurati di non rivelare queste presunte prove alla stampa, che commenta inorridita. La gente di tutto il mondo grida sui social: che vi è saltato in mente di fare? Sostenete di averlo fatto per reazione al presunto uso di armi chimiche del regime di Assad, ma se queste prove esistono davvero, perché non ce le mostrate? Lo sapete che i vostri missili in Siria hanno provocato altra morte? O esistono siriani buoni e siriani cattivi? Sconcerto a livello politico. Gli inglesi sono stati i primi a lamentarsi. Il premier inglese May non si è consultata con il Parlamento (che non avrebbe mai autorizzato una follia del genere) prima di lanciare l'attacco, mentre in Francia e in Usa il sistema di governo è più snello (ma non per questo più sicuro) e conferisce ai loro leader il potere di ordinare attacchi militari senza l'autorizzazione dei loro parlamenti. Questi, sommariamente, sono i fatti. Ora vi spiegheremo cosa c'è dietro questa ennesima e assurda iniziativa dei governi Trump, Macron e May.
 

Una premessa si rende necessaria. Qualcuno ci ha accusato di incoerenza. Avete sostenuto l'elezione di Trump e ora lo avversate? E' vero. Abbiamo sostenuto Trump, ma costui ha tradito tutte le promesse fatte e sta attuando una politica servile dei poteri forti internazionali come il suo predecessore Obama. Da più di un anno non sosteniamo più Trump. Né la May e soprattutto non abbiamo mai sostenuto Macron. Trump fin da subito si è mostrato incline a subire l'influenza della élite ebraica che controlla la sua famiglia e la Casa Bianca. Macron è un ex-impiegato della famiglia Rothschild, che non ha mai fatto mistero di professare il satanismo e parte di un sistema massonico internazionale, così come anche la Gran Bretagna (una realtà che ha penetrato perfino il fumetto. Si veda, a titolo di esempio, Dylan Dog n. 341). Lo scopo di Usa, UK e Francia non è la Siria, ma la Russia di Putin, il quale da quando è diventato leader nel suo Paese si è opposto alle mire dei gruppi di potere occulti (che controllano gli Stati). Da mesi gli inglesi, che sono il vertice di questo sistema, si è schierato contro Putin e ha cercato di mettergli il mondo contro. Non ultimo, la balla dell'attacco con gas nervino che i russi, secondo la May, avrebbero scatenato su Londra per uccidere una ex-spia. Di questo non sono mai state fornite prove alla stampa. Così come nessuna prova è stata fornita che Assad abbia armi chimiche. La Russia è alleata della Siria e dell'Iran, due Paesi che Usa e UK avversano perché si oppongono al sistema di potere economico occulto che alcune famiglie massoniche vorrebbero estendere su di loro. Sembra di essere tornati di nuovo agli anni sessanta ed alle influenze del complesso militare-industriale denunciato da Eisenhower.
 
Eisenhower denunciò l'esistenza di una influenza che potenti gruppi economici, produttori di armi, eserciterebbero sulla società americana (e quindi sul resto del mondo) dal 1945. Per mantenere questo loro potere hanno bisogno che nel mondo scoppino guerre di continuo e quando ciò non accade, finanzierebbero movimenti per consentire la nascita di totalitarismi da usare come potenziale nemico da colpire, prima vendendo ad essi le armi. Poi stipulando contratti con i governi di Usa e UK per vendere loro le armi con cui essi colpiranno il nemico che avevano finanziato! Lo hanno fatto sia negli anni '30, finanziando il partito di Hitler in Germania e poi negli anni della guerra fredda con i vari leader arabi, a cominciare da Gheddafi. Prima finanziato e poi destituito ed ucciso. Stessa cosa fatta con Saddam Hussein, prima finanziato e poi destituito ed ucciso. Il prossimo nella lista è Assad, il quale però è protetto da Russia, Cina e da praticamente il resto del mondo! Cosa succederà ora? Putin ha promesso che ci saranno gravi conseguenze. La stessa cosa ha fatto l'Iran. Per l'Italia potrebbero esserci gravi conseguenze. Il presidente del consiglio (dimissionario) Gentiloni ha dichiarato che gli attacchi non sono partiti dalle basi americane che si trovano in Sicilia (in seguito agli accordi pre-Nato). Usa, UK e Francia hanno sostenuto di non avere colpito basi russe in Siria. Ma cosa impedirebbe a Putin di ritenere, sulla base di prove fornite dai suoi servizi segreti, che gli attacchi sono partiti anche dalle base americane in Sicilia e se del caso di bombardarle? Trump, Macron e la May giocano alla guerra. Putin è uomo di pace, ma anche lui deve difendere gli interessi del suo popolo dalle mire di poteri occulti stranieri. Edmund Freisler.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.