.post-body img { max-width: 500px !important; width: espression(this.width>500 ? 500: true;) height: auto!important; }

sabato 14 aprile 2018

WONDER WOMAN: QUANDO ELLA VENIVA ABITUALMENTE MOLESTATA SESSUALMENTE DAL COLONNELLO DARNELL!!

Viviamo i tempi in cui va di moda che note star del cinema rivelino episodi di violenza sessuale, che avrebbero subito agli inizi di carriera. Il fenomeno, iniziato negli Usa, si è propagato anche in Italia. Episodi veri? O quelle che oggi sono star all'epoca si sono concesse sessualmente per avere facilitazioni nel mondo del lavoro? Il mondo del fumetto non è stato da meno. Le storie, in alcuni casi, hanno mostrato episodi di molestie sessuali. E' accaduto a Wonder Woman in storie classiche. Wonder Woman, nei panni della sua identità umana di Diana Price, è stata molestata sessualmente dal colonnello Darnell, personaggio che ha fatto parte del cast della serie fin dall'inizio. In Sensation Comics n. 3 del marzo 1942 (albo inedito in Italia), Darnell è diventato il capo di Diana Prince. Alla fine del conflitto, Diana insieme al suo fidanzatino, il maggiore Steve Trevor, passarono nel servizio segreto dell'esercito (da cui dopo sarebbe derivata la Cia). Darnell continuò ad essere il loro superiore diretto e spesso se ne usciva con frasi sessiste ai danni di Diana, come accaduto in Wonder Woman (vol. 1) n. 13 del giugno 1945 (albo inedito in Italia). Wonder Woman si distingueva da altre serie per questi accenni che nella società americana dell'epoca facevano un certo scalpore. I fan amavano questo tipo di storie. Quando la guerra terminò, Wonder Woman, Superman e Batman furono le uniche testate di supereroi a resistere alla crisi della Golden Age. Lo scrittore Robert Kanigher imbastiva saghe incentrate su questi contenuti e il fenomeno durò fino ai primi anni sessanta. Continua sotto.












Steve Trevor, in queste avventure, appariva rude, specie quando combatteva al fianco di Diana. Quando Trevor fu ucciso, per Wonder Woman cambiò tutto e i toni militari della prima parte della sua storia editoriale furono messi da parte per tornare in rari casi. Siamo negli anni settanta e Diana ha ottenuto un lavoro presso l'Onu. Trevor venne più volte resuscitato e poi di nuovo ucciso. E Darnell che fine ha fatto? Agli inizi degli anni ottanta, la serie passò nelle mani di Gerry Conway, il quale pensò bene di ripristinare la continuity originaria della collana. Steve Trevor venne di nuovo resuscitato e fu reintrodotto come parte del cast. Torna anche il vecchio Darnell, che ora ha anche un nome, Phil e il grado di generale. E' in questa fase che viene rappresentato come un molestatore sessuale. Ciò è avvenuto in Wonder Woman (vol. 1) n. 274 del dicembre 1980 (in Italia inedito). La vittima preferita è sempre Diana Prince. Nel n. 288 del febbraio 1982 (in Italia su Superman & Wonder Woman, Omaggio a Gene Colan n. 1, ed. Planeta DeAgostini, marzo 2011), il nuovo scrittore della collana, Roy Thomas, attenua i toni delle molestie e Darnell finisce con l'innamorarsi di Diana! Nel n. 300 del febbraio 1983 (albo inedito in Italia) Diana viene addirittura promossa di grado. E' Darnell ad appuntarle le stellette. Un lettore d'oggi potrebbe trovare questi riferimenti irrispettosi verso Wonder Woman, i cui poteri le avrebbero consentito di fare a pezzi Darnell e chiunque avesse cercato di provarci. Simili atteggiamenti sarebbero impensabili nella serie attuale di Wonder Woman. Jack Santorum.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.