.post-body img { max-width: 500px !important; width: espression(this.width>500 ? 500: true;) height: auto!important; }

lunedì 7 maggio 2018

ACTION COMICS N. 1000! E' RECORD DI VENDITE! PREORDINI PER CIRCA 450.000 COPIE SECONDO LA DIAMOND!!

Sono solo stime basate sugli ordini che le fumetterie americane stanno facendo alla Diamond Distribution, l'azienda che porta i fumetti nei negozi. Ma si può ragionevolmente pensare che rifletteranno le vendite questo andamento (in caso contrario, saranno cazzi dei gestori dei negozi indotti a prendere tutte queste copie). Si, pare che gli ordini di Action Comics n. 1000 stiano andando alla grande. Si parla di circa 450.000 copie potenziali che potrebbero essere vendute. Vi è da avvisare che questi sono solo dati relativi al mercato distribuito dalla Diamond. Non contemplano le librerie e gli altri canali come le edicole, ma parliamo di oltre il 90% della distribuzione. Si dirà che è tutto merito del rilancio curato dallo scrittore ebreo Brian Michael Bendis. La DC farà un bell'incasso grazie ai tanti generosi lettori che compreranno l'albo con tutte le cover speciali con cui sarà offerto. Il successo non si misura con una vendita fugace. Il n. 1001 non venderà mezzo milione di copie, ma tornerà a vendere esattamente quanto vendeva fino al n. 999. E sarà possibile valutare con maggiore lucidità l'approdo di Bendis.
 

Secondo noi, una cattivissima scelta. Superman non necessitava di essere rilanciato e meno che mai con uno come Bendis, che viene da una lunga serie di flop alla Marvel. Ci è andata bene che non abbiano optato per Slott, che ha devastato Spider-Man per dieci anni tra gli applausi della sinistra in Usa e di qualche poco virile fan italiano. Di certo è andata peggio alle collane di Iron Man e Fantastici Quattro, che saranno scritte da Dan Slott. Insomma, dai... non vogliamo basarci su pregiudizi, ma dagli annunci fatti da Bendis (riagganciare Superman a radici sioniste dei suoi autori, gli scrittori ebrei Siegel e Shuster dopo che tanti autori nei decenni lo avevano saggiamente ancorato a radici cristiane) lasciano perplessi. E che combinerà il nuovo Superman? Sarà a favore delle unioni tra persone dello stesso sesso? Avremo un Superman di colore chiamato Niggerman? Vogliamo leggere queste storie e vedere. Magari Mr. Bendis potrebbe sorprenderci e scrivere buone storie (come qualche brillante episodio di Miles Morales) o il nostro ottimismo ci sta facendo andare in la con la fantasia? Dimitri Temnov.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.