.post-body img { max-width: 500px !important; width: espression(this.width>500 ? 500: true;) height: auto!important; }

martedì 15 maggio 2018

NATHAN NEVER: E' ANCORA CRISI! UNIVERSO ALFA CHIUDE I BATTENTI! QUALE SARA' IL FUTURO DELL'INEDITO?!!!

Cattive notizie per i lettori di Nathan Never. Universo Alfa, una collana di volumi con cadenza semestrale dedicata all'universo di questo personaggio, chiude i battenti con il n. 22 in uscita il 17 maggio. La notizia arriva dal sito della casa editrice milanese, che annuncia: Cari lettori, con quest'albo si conclude l'avventura di Universo Alfa. Nel corso di quasi undici anni, la collana ha ospitato tante serie-nella-serie (...) e poi alla fine: È stato un lungo viaggio e con queste poche righe vogliamo ringraziare gli autori e i collaboratori che lo hanno reso indimenticabile e, naturalmente, tutti i lettori che ci hanno seguito. Per l'ultima volta, buona lettura! L'ultimo numero ospita una storia di Giovanni Gualdoni (ex-curatore di Dylan Dog) e disegnata da Ivan Fiorelli (copertina di Max Bertolini). L'articolo non specifica le ragioni della chiusura, ma è facile immaginare che la causa sia attribuibile alle basse vendite, che da tempo affliggono le varie testate di Nathan Never, compresa la serie mensile inedita. Se consideriamo che in base ai dati ufficiali del 2012 e del 2014 le vendite sono scese da 45.000 a 34.000 copie e che il dato (ufficioso) del 2016 sia di 23.500 copie, si può stimare una perdita annua di 9.000 lettori. Oggi, quindi (se questa tendenza si è mantenuta) si può ipotizzare che Nathan Never venda poco più di 12mila copie. Il futuro di Nathan Never si presenta nebuloso, anche se l'articolo parla dell'uscita di una mini di Serra.
 

Secondo dinamiche consolidate della SBE, la chiusura di una testata viene preceduta dallo stop alla produzione di nuove storie. Così è stato per Saguaro e per Adam Wild e quasi certamente ciò è avvenuto anche per Universo Alfa. Di recente, Alfredo Castelli ha annunciato che la produzione di nuove storie di Martin Mysteré è stata stoppata, facendo ipotizzare una chiusura a breve della serie del Detective dell'Impossibile. Tornando a Nathan Never, fu proprio Antonio Serra nel 2015 a parlare di una crisi che aveva messo alle strette l'editore milanese. Ne parlammo qui e qui. Parole che facevano intuire che la crisi stringeva e stringe tuttora le collane della Bonelli: Siamo autorizzati a scrivere solo fino a che il budget ce lo consente e la paralisi, si può dire, è ormai alle porte. Era il giugno 2015 quando quelle parole furono pronunciate. Poiché Universo Alfa è semestrale, si può ritenere che lo stop alla produzione delle storie sia stato deciso allora e che finora abbiamo letto le sei storie rimanenti? Quello che è certo è che un pezzo fondamentale di Nathan Never chiude i battenti. Delle sei collane speciali, ora ne restano cinque. La prossima a chiudere sarà Asteroide Argo? Un altro dato rilevante è che nessun sito abbia riportato la notizia della chiusura di Universo Alfa! Né se ne è parlato sui gruppi social! Noi ne possiamo parlare perché, non essendo legati da rapporti con il comparto editoriale, siamo liberi. Gunnar Andersen.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.