mercoledì 20 giugno 2018

BATMAN N. 148 (RW EDIZIONI): MEGA-RECENSIONE! NIGHTWING DOMINA CONTRO UN CRIMINALE COMUNISTA!!!

Abbiamo lasciato Batman alla fine dello scorso episodio, in una storia disegnata proprio male da una Joelle Jones in pessima forma, in Khadim, in Medioriente per far visita a Talia, la figlia Ra's Al Ghul con cui ha intrecciato una breve relazione e senza essere unito in matrimonio con lei ha concepito un figlio, Damian, commettendo peccato mortale. Da allora, infatti, la vita di Bruce è stata un inferno. Il motivo che lo ha spinto fino a qui, violando un preciso accordo concluso con l'ONU e scatenando le ire della Justice League viene rivelato qui. Holly Robinson è una donna di Gotham che ha causato la morte di 237 persone. Per motivi non ancora spiegati, Catwoman si è presa la colpa di quelle morti e ora poiché vuole sposare Batman, è sorta la necessità di ripulire la sua fedina penale. Holly Robinson si nasconde nel covo di Talia Al Ghul. Sorge però una domanda. Se il problema era questo, perché Bruce non ha avvisato i suoi amici della League per organizzare una strategia comune? Era così sicuro che nessuno lo avrebbe aiutato? O era convinto che alla notizia che volesse sposare una nota criminale, gli altri avrebbero pensato che fosse impazzito? Sia quello che sia, per Bruce e Selina non è stato facile arrivare nella zona centrale del covo di Talia. Costei gli ha inviato contro orde di assassini che li hanno stancati. E così, giungono al suo cospetto stremati. Batman ha la peggio contro una Talia è irata. E' gelosa perché il suo uomo intende sposare una puttana bisessuale? Avrà pensato: oh, Bruce, quanto cazzo sei caduto in basso! Non è che a furia di combattere contro criminali e depravati, sei stato sopraffatto anche tu dal veleno di questa immondizia? Anche i suoi amici rimasti a Gotham sono rimasti senza parole. Bruce che vuole sposare Selina? E' sotto l'influenza di qualche super-criminale? Alla fine è impazzito pure lui? Lo sa che è una invertita e che rischia di tradirlo con qualche troia con cui è solita ammucchiarsi? Damian e Dick restano ai margini. Sul campo resta solo Catwoman e ora davanti a lei c'è Talia. Dicevamo: brutti disegni di Joelle Jones. Chi vincerà? Nella seconda storia dell'albo si conclude la saga Un posto solitario dove vivere nel modo più scontato possibile. Lo scrittore James Tynion IV non si è molto impegnato in questa storia che perde un po' i fili con la trama del mistero di Oz/Jor-El. Da un futuro di una realtà alternativa la versione adulta di Timothy Drake, ora Batman, vuole uccidere Batwoman, la supereroina lesbica che secondo lui sarà causa di gravi sofferenze per tutta la bat-famiglia. Quale sia questo evento, non viene spiegato. Ma lascia il Tim del presente sì dubbioso. Anche se la realtà da cui proviene il suo io anziano non è quella del suo futuro, cosa gli garantisce che domani Batwoman non diventi una sgualdrina criminale? Ora Batwoman è al sicuro nel Campanile, ma il Tim del futuro ci ha pensato. Il suo potere più grande è la mente ad un livello superiore a quello di Bruce Wayne, poiché la sua risoluzione non deriva da un trauma come avvenuto per il suo mentore. Le implicazioni delle sue azioni sono incredibili, però resta un mistero: perché non è andato nel passato della sua realtà? O passa di realtà in realtà a cercare di uccidere Batwoman? Cosa ha visto di così tragico da fargli decidere di passare il confine che il suo mentore Bruce Wayne non ha mai varcato?
 

La sua tecnologia futuristica si è implementata nella Bat-Caverna divenendo Brother Eye. I droni contenuti nell'aereonave Alfa della Colonia si sono attivati e convergono verso il Campanile, mentre i vari Robin cadono uno ad uno. Resta solo Tim che inizia a vacillare. Il Tim del futuro potrebbe smettere di combattere e spiegare agli altri perché Batwoman diventerà così pericolosa. Non la fa perché probabilmente è consapevole che il rigido codice morale di Bruce e degli altri Robin non concederà deroghe. Tim deve fare presto. Poiché viene dal futuro di un'altra realtà, rischia in ogni momento che l'energia cronale della sua epoca lo richiami. La storia si conclude con Tim Drake che resta pensieroso. Il suo io futuro, alla fine richiamato dal tempo della sua epoca, ha ragione? E se si, a breve Catwoman diventerà un problema. E se lui si trovasse nella stessa situazione del suo io futuro? Batman lo chiama via radio. Lui non risponde. Sa che un domani potrebbe avere in Bruce Wayne un nemico se questi dovesse proteggere ancora Batwoman. Resta solo il dubbio del ruolo di Oz/Jor-El in tutto questo. Potrebbe essere stato lui a manipolare il futuro alternativo del vecchio Tim? Al di là della storia di Tynion IV, troppo fiacca nella articolazione della trama, ci sono parsi ottimi i disegni di Alvaro Martinez, che un paio di anni fa ha firmato un contratto in esclusiva con la DC Comics. Un altro appunto si rende inevitabile. E' un caso che la scelta della cattivona della storia sia caduta su una lesbica da parte di Tynion IV, che è dichiaratamente bisessuale? Ha voluto sensibilizzare l'ambiente in una storia batmaniana? Oh, se questo è il problema siamo sicuri che alla Marvel di Quesada lo accoglieranno a braccia aperte non appena deciderà di togliere il disturbo. La storia di Nightwing è la migliore di questo albo. Tim Seeley si conferma un maestro della narrazione e i disegni di Miguel Mendonca corretti dal veterano Scot Eaton danno alla storia quel tocco di perfezione che in una serie minore non ci si aspetterebbe. Rapace è il peggiore criminale che possa esistere nel DCU: è un comunista e questo lo rende doppiamente pericoloso essendo imbevuto di idee marxiste. Che idiota. Se sapesse che quelle idee assurde sono state concepite dalla Massoneria per creare un modello che facesse preda sulle classi più disperate, chissà se si sentirebbe più coglione di quanto non lo sia in questa storia. Prima prova a fare la parte del socialista che fa quello che per difendere i deboli. Dick Grayson alias Nightwing lo smaschera senza problemi. Ma quale comunista? Rapace è solo un ladro che quando ebbe la possibilità di salvare la madre di Dick preferì rubare il portafoglio di Bruce Wayne che era tra gli spettatori mentre la donna precipitava al suolo dal trapezio. Se non fosse stato avido, avrebbe notato che un malavitoso aveva versato dell'acido sulla corda. Ed ora è in combutta con la Piccione, ex membro dei Fuggiaschi, di cui fa parte anche Shawn Tsang alias Defacer ex fiamma di Dick. Seeley ci presenta un Rapace in versione terrorista dato che mette in pericolo la vita di una moltitudine di persone per ragioni politiche. Vuole distruggere Bludhaven e i suoi cittadini che accusa di essersi votati al capitalismo rinnegando le loro radici operaie! In realtà, è solo un criminale che Dick, che non la pensa così, fermerà. Dimitri Temnov.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.