.post-body img { max-width: 500px !important; width: espression(this.width>500 ? 500: true;) height: auto!important; }

domenica 8 luglio 2018

BATMAN N. 149! MEGA-RECENSIONE! ORDINE E SICUREZZA POSSONO METTERE IN CRISI IL GIOCO DEMOCRATICO?

Alcuni membri della Batman Family si chiedono perché Bruce non li ha avvisati della sua decisione di sposare Catwoman. A tale quesitone personale risponde Dick Grayson alias Nightwing che spiega come Bruce sia sempre pronto a donare agli altri senza chiedere nulla in cambio. Ma adesso è in gioco la sua felicità e lo strumento per raggiungerla è il matrimonio con Selina Kyle. Ciò fa si che il suo modo di approcciarsi con gli altri cambi un po' le cose. Mentre Dick e Damian discutono di questo, nella caverna, Talia e Selina se le stanno dando di santa ragione in un duello mortale a colpi di spade. Come è lecito aspettarsi, non esce un vincitore sul piano della maestria nel combattimento, ma Talia si rende conto che la sua rivale in amore non scherza affatto ed è degna di avere la mano del suo ex. La missione nel Khadym riesce e Holly Robinson, l'amica di Catwoman rifugiatasi nel regno di Talia Al Ghul, è disposta ad aiutarla confessando alle autorità che a causare la morte di 230 persone è stata lei e non Selina. Tom King si rivela molto efficace nei dialoghi, specie nella conversazione tra Dick e Damian dove raggiunge il suo apice. Unico dato negativo della storia sono i pessimi disegni di Joelle Jones, il cui stile screziato e poco rispettoso delle anatomie rende difficile la lettura. Nella seconda storia continua la trama di Lonnie Machin alias Anarky, un criminale ispirato dal marxismo che sta cercando di convincere Stephanie Brown alias Spoiler a passare dalla sua parte. Egli è convinto che l'unico modo per aiutare la città sia porre fine al domino che Batman esercita su di essa. Non è il solo, però, a contrastare il Cavaliere Oscuro. Il sindaco Akins è preoccupato dello sviluppo improvviso che ha preso la crociata di Batman. Tim Drake alias Red Robin ha organizzato i membri della Bat-Famiglia come una squadra paramilitare d'assalto per operazioni speciali. Non più solo uno contro tutti ma una attenta strategia che in poche settimane riduce quasi a zero le attività criminali in città. Akins non sopporta i vigilantes e teme che la loro attività possa ridurre il tasso di democrazia se a mantenere l'ordine non sarà più il dipartimento di polizia bensì un gruppo di metaumani al di sopra della legge che risponde solo a Batman.
 

Il concetto toccato dallo scrittore James Tynion IV è prettamente politico e segna il confine tra il modo di intendere l'attività di Batman come eccezione rispetto a quella consistente nell'assegnare ad essa quella normalità che rischia di modificare i punti di riferimento dell'ordine nella città. Il dialogo tra Tim Drake e Batwoman costituisce uno dei momenti più interessanti della storia. Tim ha ritrovato Stephanie, la sua ragazza, ma teme di perderla di nuovo e non le confessa che il suo obiettivo non è quello di tornare ad una vita normale ma di plasmare la crociata di Batman secondo una modalità meno oscura, come il suo doppio da un futuro alternativo nella precedente saga di Oz gli ha fatto capire. Anarky, però, sta concependo un piano molto più vasto che mira a distruggere la squadra di Batman. Tutti credono che dopo la sua cattura e il trasferimento ad Arkham sia stato ridotto all'impotenza. Invece proprio ad Arkham ha costruito la base della sua grande macchinazione. Questa storia si segnala perché vede ai disegni l'artista Joe Bennett, un veterano che ha saputo coniugare in uno stile convincente le dinamiche della scuola Image con quelle tradizionali molto care in casa DC Comics. La storia di Tynion IV manifesta una aperta critica all'attività dei vigilantes, che si ergono a difensore della legge senza osservarla. Le regole non valgono per Batman, che nella sua veste di giustiziere segue solo il suo codice. Nella storia di Nightwing viene chiarito il motivo per cui un'orda di mostri riempiti di steroidi hanno preso d'assalto il casino di Roland Desmond. Lo Squalo Tigre, prima di essere fermato da Nightwing, aveva rubato delle fiale con il siero di Blockbuster che Desmond voleva usare per potenziare alcuni dei suoi uomini e rovesciare il rapporto di forze rispetto alle altre bande criminali che provengono da fuori Bludhaven. Ora il contenuto di quelle fiale è finito nelle bevande servite ai tavoli da gioco e in pochi istanti si scatena l'inferno. Mentre Nightwing e Roland Desmond cercano di riportare l'ordine, l'ex ragazza di Dick Grayson, Shawn Tsang alias Defacer, si schiera con Rapace. Tim Seeley continua a sorprendere i suoi lettori con una storia che presenta continui rovesciamenti di fronte. Jack Santorum.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.