.post-body img { max-width: 500px !important; width: espression(this.width>500 ? 500: true;) height: auto!important; }

domenica 15 luglio 2018

OGGI C'E' LA FINALE DEL MONDIALE MA IL CASO BARGIGGIA SCUOTE LE COSCIENZE! TUTTI A TIFARE LA CROAZIA!

Oggi si gioca la finale della Coppa del mondo di calcio tra la Francia e la Croazia. Due nazionali europee che sottolineano l'inutilità di una fase finale allargata a tante squadre scarse. Pensiamo a quelle inutili squadre africane o a quelle asiatiche. Il mondiale dovrebbe essere quindi ristretto alle sole nazionali europee e sud-americane, con esclusione di tutte le altre. Dovrebbe tornare inoltre a 16 squadre come è stato fino al mondiale di Argentina '78, dato che in finale arrivano sempre le squadre più quotate. Insomma, il calcio dovrebbe seguire l'esempio del rugby dove il massimo torneo europeo (il 6 nazioni) si gioca solo tra l'Italia e le cinque nazionali britanniche e al campionato del mondo i posti riservati alle nazionali dei continenti inferiori sono pochi e contenuti. Che senso ha portare alla fase finale della coppa del mondo di calcio 5 squadre africane se nessuna di esse è in grado di competere con quelle europee? Eppure in questa finale tra Francia e Croazia c'è qualcosa di innovativo. I giocatori della nazionale transalpina, pur essendo di cittadinanza francese, sono originari di vari Stati africani oltre che di colore. Si è parlato di Team Africa. Kimpembe arriva dal Congo, Varane dai Caraibi, Umtiti dal Camerun, Pogba dalla Guinea, Lemar da Guadalupa, Mbappè dall'Algeria, Dembelè dal Senegal, Tolisso dal Togo, Kantè dal Mali, Matuidì dall'Angola, N'Zonzi dal Congo, Mandandà dal Congo, Rami dal Marocco, Fekir dall'Algeria, Sidibè dal Mali, Mendy dal Senegal e Areola dalle Filippine. Gli unici calciatori francesi di origine europea della nazionale sono solo cinque: Lloris (che ha, però, origini spagnole!), Pavard, Griezmann (che tradisce chiare origini tedesche), Giroud e Thauvin. Per otto-dieci undicesimi la nazionale che contenderà alla Croazia il titolo di campione del mondo è composta da giocatori non di origine francese. La Croazia, invece, è composta da giocatori di stirpe europea (o slava, se si vuole essere precisi) e alcuni di essi giocano in Italia. Facile conclusione: a differenza della Francia, la Croazia non ha mai avuto colonie!
 

Fin qui, tutto ok. Questi giocatori, anche se arrivano dall'Africa e non sono francesi di stirpe, sono bravi e meritano di giocare nella nazionale dato che secondo le leggi dello stato francese, hanno diritto alla cittadinanza. Casi simili sono stati registrati anche in Italia, in numero minore. Balotelli è cittadino italiano ma i suoi genitori arrivano dal Ghana! Jorginho è di origini carioca! Vierchowod, campione del mondo nel 1982, era di origini sovietiche. E se andiamo indietro nel tempo, due giocatori della nazionale italiana campione del mondo del 1934 erano argentini: Guaita e Orsi arrivavano dall'Argentina. Erano bravi e giocavano nella nazionale italiana, anche se al governo c'era Benito Mussolini! Nel sottolineare che questi giocatori non sono cittadini di stirpe ma nella sostanza acquisiti si rischia di incorrere nel fuoco di sbarramento della sinistra buonista italiana, che controlla buona parte dei media. E in men che non si dica si rischia di essere etichettati totalitaristi o peggio. E' successo al giornalista di Mediaset, Paolo Bargiggia, che sul suo account social aveva rilevato che quasi tutti i giocatori della Francia arrivano da altri continenti. Apriti cielo. Mediaset prende subito le distanze e abbandona il giornalista agli insulti, e si diciamo le cose come stanno, di alcuni politici incalliti di sinistra che gliele hanno dette di tutti i colori, ancora incazzati perché gli italiani li hanno cacciati via dalle stanze del potere! Ovvio, dato che le loro ideologia, il socialismo, disprezza e non valorizza i concetti di Stato, sovranità, ordine e sicurezza. Il socialismo è il caos. Ovvio che la gente, dopo sette anni di malgoverno piddino, abbia spedito a casa Renzi e compagni, soprattutto dopo aver capito che in un anno circa Renzi aveva consentito l'afflusso di oltre mezzo milione di africani in Italia! E' la democrazia, ragazzi. Quando un popolo si accorge che non fai i suoi interessi ti manda a quel Paese! Se si aggiunge che Bargiggia è di destra e scrive per il Primato Nazionale, organo della Destra italiana, il cerchio si chiude. Massima solidarietà a Bargiggia, insomma. Al Plano.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo messaggio sarà sottoposto ad approvazione dei proprietari e/o amministratori, gestori di questo sito. Se conterrà insulti, offese, minacce, intimidazioni, anche velate ed indirette ed altri contenuti offensivi o minacciosi, sarà segnalato all'Autorità Giudiziaria con conseguente presentazione di denuncia/querela.